Consumo di mastice bituminoso per 1m2

Il mastice bituminoso è uno dei materiali moderni piuttosto comuni utilizzati per l'impermeabilizzazione. Può essere utilizzato per impermeabilizzare la fondazione e il tetto di un edificio, nonché per la preparazione di singoli elementi strutturali, ad esempio per pilastri che sono alla base di barriere o piccole forme architettoniche.

Tipi di mastice bituminoso

Ci sono diverse dozzine di nomi commerciali per il mastice bituminoso, ma ci sono solo pochi, o piuttosto tre tipi di mastice. Differiscono nel metodo di applicazione e nella composizione. La prima versione di mastice è utilizzata insieme a solventi chimici aggressivi. Il più delle volte si basano su materiali sintetici che, se miscelati, danno una soluzione che può essere applicata alla superficie da trattare senza prima riscaldarla. Una caratteristica distintiva di questi mastici è il loro alto pericolo, quindi è necessario lavorare con loro solo quando si usano agenti di protezione delle vie respiratorie.

La seconda opzione, a differenza della prima, sebbene sia costituita da materiali sintetici, tuttavia, l'acqua ordinaria agisce da solvente per essa. Ciò aumenta notevolmente la sicurezza del suo utilizzo. L'unica difficoltà nel loro uso è la necessità di rispettare gli indicatori di temperatura dell'ambiente. Non dovrebbero andare oltre l'intervallo da +5 a +30 gradi.

La terza opzione mastice usata per lungo tempo. È tradizionale, ma allo stesso tempo questo mastice crea molte difficoltà. La sua applicazione richiede riscaldamento e vengono utilizzati strumenti speciali per questo. I mastici per applicazioni a caldo sono pericolosi per i master mentre lavorano con essi, poiché il loro punto di fusione è piuttosto alto, il che aumenta il rischio di ustioni termiche.

Consumo di mastice bituminoso per 1 m2 con impermeabilizzazione di fondazione

Durante l'impermeabilizzazione della fondazione è possibile utilizzare tutti i principali tipi di mastici bituminosi elencati. Tuttavia, i loro tassi di consumo sono leggermente diversi. Le masticazioni del metodo di applicazione a freddo vengono consumate in un volume di 1-1,5 kg per 1 m2, a condizione che lo spessore di uno strato sia di circa 0,5-1 mm. Il consumo aumenta proporzionalmente all'aumento del numero di strati.

A causa di difficoltà tecnologiche, i mastici caldi vengono applicati con uno strato più spesso - 2 mm. Pertanto, il consumo di materie prime, rispettivamente, aumenta ed è di 2 kg per 1 m2. Va notato che il numero di strati per impermeabilizzare la fondazione non può essere inferiore a due, cioè, il flusso deve essere aumentato almeno due volte.

Consumo di mastice bitume-polimero per 1 m2

I mastici bitume-polimero sono spesso utilizzati non solo per l'impermeabilizzazione, ma per incollare uno strato di impermeabilizzazione alla base, quindi il loro consumo è in qualche modo diverso dai parametri di base. A seconda della marca del produttore, della composizione chimica e dello scopo di tale mastice, il suo consumo può variare da 0,8 a 3 kg per 1 m2.

Consumo di bitume mastice TechnoNIKOL per 1 m2

I mastici del bitume Technonicol differiscono anche nella loro composizione, rispettivamente, e il loro consumo è diverso. Ad esempio, il tipo di mastice bitume-kachukovy chiamato TechnoMast, che viene utilizzato per coperture, può essere consumato in un volume da 1 a 3,5 kg per 1 m2. Mastice bitume-polimero prodotto dalla società TechnoNIKOL, vale a dire Vishera e Fixer consumati nella quantità di non meno di 0,8 kg per 1 m2.

Consumo di mastice gomma mastice AquaMast

Un altro tipo di produzione di mastice TechnoNIKOL - miscela bitume-gomma AquaMast. È usato non per l'esterno, ma per l'impermeabilizzazione interna dei locali, ad esempio per la lavorazione dei bagni. Il suo consumo varia da 0,5 a 1,5 kg per 1 m2

RuFundament.ru

Tutto sulle basi

Calcolo del consumo di bitume per 1 m2 di impermeabilizzazione

I mastici bituminosi sono ampiamente utilizzati per impermeabilizzare un'ampia varietà di superfici. Più spesso parliamo del trattamento della fondazione e del tetto. Il costo di impermeabilizzazione bituminosa è relativamente basso, e puoi acquistarlo in qualsiasi negozio specializzato. Ma prima di acquistare mastice per impermeabilizzare, dovresti fare il consumo di materiale più accurato per 1m2. Molti produttori indicano queste informazioni sulla confezione. Ma in alcuni casi è necessario calcolare il flusso da solo. Come farlo bene, proviamo a scoprirlo.

Come calcolare il consumo di mastice

Quando si sceglie un materiale a base di bitume per impermeabilizzare la fondazione, si dovrebbe prestare attenzione ai seguenti punti:

  • vita di servizio;
  • consumo per 1 m 2;
  • costo materiale;
  • assegnazione mastice;
  • periodo di solidificazione

Poiché i diversi mastici potrebbero non coincidere nelle loro proprietà fisiche e meccaniche, il consumo di materiale in ogni singolo caso deve essere calcolato individualmente. Prima di tutto, viene preso in considerazione il fatto che quanti strati dovranno essere applicati alla superficie da trattare.

Dipende dal consumo di mastice e dal contenuto di residui secchi. Allo stesso tempo, questo indicatore assume il numero di film indurito, che rimane sulla superficie dopo che il materiale impermeabilizzante della fondazione è completamente asciutto. Il residuo secco viene generalmente calcolato in percentuale. E lo strato più sottile rimane sulla superficie, più sarà usata, rispettivamente, la sostanza per la protezione dall'acqua e dall'umidità della fondazione. Di conseguenza, maggiore è il valore del residuo secco, minore è il numero di strati che devono essere applicati durante il lavoro.

Esempio di calcolo

Calcolo del consumo di mastice freddo bituminoso su base acqua per impermeabilizzare un'area di 15 m 2.

Il tasso di applicazione del materiale in questo caso è 1 strato in 2 kg per 1 m 2. La cifra secca è del 60%. Di conseguenza, è necessario applicare mastice, almeno in due strati. Dopo aver fatto alcuni semplici calcoli, vediamo che per 1 m 2 occorrono 4 kg (2 strati x 2 kg) e per 15 - 60 kg.

Particolarmente utile per impermeabilizzare le fondamenta in termini di consumo è il mastice bituminoso all'acqua. Ciò è dovuto al fatto che questo materiale riduce il ritiro durante il processo di essiccazione. Di conseguenza, il vantaggio è abbastanza ovvio allo stesso tempo su due indicatori: prezzo e spesa.

La spesa di tale materiale per impermeabilizzare la fondazione dipende in gran parte dal produttore.

Le principali caratteristiche del mastice bituminoso

La moderna produzione di mastice bituminoso comporta la miscelazione dei seguenti componenti:

  • bitume;
  • modificatori speciali.

L'utilizzo di quest'ultimo in larga misura contribuisce ad aumentare la durata del rivestimento, rende l'impermeabilità della fondazione della fondazione più affidabile con la superficie e contribuisce al comfort durante l'applicazione.

Il mastice bituminoso viene utilizzato non solo per creare uno strato impermeabilizzante di alta qualità. Questa composizione è ampiamente utilizzata per l'inclusione di fessure, l'incollaggio di materiale di copertura o, ad esempio, la rimozione di irregolarità.

Tra i principali vantaggi di questo tipo di impermeabilizzazione, prima di tutto, dovrebbero essere chiamati elasticità, alta flessibilità, nessuna deformazione, oltre alla possibilità di applicarsi a una varietà di superfici.

Varietà di mastice bituminoso

Nel moderno mercato delle costruzioni, i composti a base di bitume possono essere trovati in vari design. Il materiale differisce non solo nelle caratteristiche, ma anche nel numero di additivi aggiuntivi. Ci sono quattro gruppi principali di mastici:

Ordinario bituminoso

Questo tipo può essere considerato il più comune e universale. Questo materiale è richiesto nel mercato non solo per le sue caratteristiche operative, ma anche per il suo basso costo competitivo.

Resina bituminosa

Questa composizione impermeabilizzante ha un'elevata elasticità ed è caratterizzata dalla resistenza a vari tipi di impatti.

Bitume-polimero

Include una gamma di additivi. Prima di tutto, stiamo parlando di solventi, plastificanti e gomma. La composizione è caratterizzata da una durata di esercizio particolarmente lunga e da caratteristiche di qualità ottimali.

Emulsione bituminosa

È utilizzato per l'elaborazione preliminare e intermedia, che anticipa l'applicazione dello strato impermeabilizzante principale. Altrimenti, questa composizione è chiamata un primer. La sua principale differenza dall'impermeabilizzazione ordinaria su base bituminosa consiste in una consistenza significativamente più liquida.

Consumo di bitume per mq impermeabilità: tasso di consumo

Durante la costruzione della casa un ruolo importante è svolto dalla corretta impermeabilizzazione della fondazione e dei supporti. Ciò garantisce non solo una buona protezione della casa dall'umidità, ma anche dall'aspetto di funghi e muffe. Una buona soluzione per l'impermeabilizzazione è l'uso del mastice bituminoso. Ma per un buon risultato, non dovresti scegliere solo il tipo giusto di materiale, ma anche calcolare correttamente il tasso di consumo.

Varietà di mastici bituminosi, le loro caratteristiche

Il mastice bituminoso è raccomandato per l'impermeabilizzazione di fondazioni, coperture e vari tubi metallici. Una corretta impermeabilizzazione impedisce la penetrazione di umidità nel rinforzo dei prodotti in calcestruzzo. A tale scopo vengono utilizzate formulazioni speciali, che differiscono nel metodo di utilizzo. Possono contenere vari additivi e componenti che rinforzano, consentono l'uso di mastice su una superficie bagnata, aumentano la resistenza alla corrosione.

Ulteriori componenti nella composizione del mastice aumentano la durata dell'edificio. Se la casa è piccola, non è possibile applicare tali additivi. Ma gli oggetti di grandi dimensioni hanno questo inconveniente: in pochi anni, le falde acquifere possono filtrare attraverso i pori della fondazione in calcestruzzo fino all'impianto della struttura della casa. Tale supporto dell'edificio sarà rotto e il carico sulla fondazione sarà aumentato in modo significativo. Per evitare questo, è meglio usare l'impermeabilizzazione, che contiene componenti speciali di rinforzo - non solo forniscono protezione contro la penetrazione dell'umidità, ma aumentano anche la resistenza.

Il metodo a freddo è più semplice: prima di usare una tale miscela, è sufficiente mescolare e quindi applicarla sulla superficie preparata. Un gruppo separato di miscele applicate a freddo ha una lunga durata. Ma questo gruppo ha le sue caratteristiche: prima dell'uso, è necessario combinare e mescolare diversi componenti che sono memorizzati in contenitori diversi. Il mastice applicato a freddo è anche suddiviso in una miscela avente una base acquosa e una miscela a base di solvente.

Norme sul consumo di bitume per impermeabilizzazioni: consumo di bitume per 1m2

A seconda del tipo di mastice usato (freddo o caldo) sarà diverso e il metodo di applicazione. Il metodo a freddo comporta un grande consumo di materiale in contrasto con il caldo. Le caratteristiche comparative del consumo di materiale quando si usano metodi caldi e freddi per l'impermeabilizzazione possono essere considerate nella Tabella 1.

Tabella 1. Caratteristiche comparative del consumo di diversi tipi di mastice bituminoso

La scelta del mastice bituminoso

Tra i principali fattori che influenzano la scelta del mastice bituminoso dovrebbero essere considerati:

  • durabilità
    (potenziale vita di servizio);
  • consumo di bitume mastice per 1 m2
    (spessore dello strato);
  • il costo del mastice e il costo del lavoro
    su coperture o impermeabilizzazione
    (per 1 m2, tenendo conto del tasso di consumo di mastice);
  • temperatura ammissibile
    ambiente durante
    di lavoro;
  • luogo di lavoro
    (lato esterno o interno della stanza);
  • termini di esecuzione del lavoro.

Tipi di mastici bituminosi

I mastici bituminosi si presentano in applicazioni fredde e calde, su solventi e acqua-emulsione. Le caratteristiche fisico-meccaniche dei bitume mastici possono apparire come segue (vedi tabella).

Specifiche tecniche

Quando si costruiscono coperture in mastice con materiali rinforzanti in fibra di vetro, si deve seguire la regola: il numero di strati di mastice ≥ 3 (rinforzi in fibra di vetro o vetroresina ≥ 2).

Gli strati di mastice bituminoso caldo sulla moquette devono essere spessi 2,0 mm,
e freddo - 1,0 mm.

Il numero minimo di strati di mastice nell'impermeabilità del basamento del dispositivo ≥ 2.

Consumo di mastice bituminoso per 1 m2

Una delle caratteristiche importanti del mastice è l'indicatore del contenuto di solidi, vale a dire la quantità di sostanza che rimane sulla superficie isolata dopo l'applicazione e l'indurimento (o essiccazione) di mastice liquido freddo fresco (solvente o a base d'acqua). L'indicatore è espresso in% della massa dal consumo di mastice applicato e significa che con un piccolo residuo secco, il consumo del mastice originale per la formazione di un film di un determinato spessore aumenta.

Per la maggior parte del mastice sul mercato, il residuo secco varia dal 20 al 70%. Per la formazione dello stesso spessore del rivestimento, il tasso di consumo di mastice al 70% sarà quasi tre volte inferiore al 20%. Questo è vantaggioso, sia in termini di costi che di intensità del lavoro.

durabilità

La durata è la potenziale durata senza manutenzione di un rivestimento per coperture o impermeabilizzazione.

Flessibilità ed elasticità

Un parametro di importanza pratica è la flessibilità del materiale alle basse temperature, che è stimato come resistenza a trazione alla minima temperatura. Questo parametro mostra quanto il materiale rimane elastico con un forte raffreddamento e conferma effettivamente il limite inferiore dell'intervallo della temperatura operativa. La flessibilità (resistenza al gelo) viene determinata confrontando due valori: il raggio del raggio su cui vengono eseguite le prove e la temperatura.

La temperatura minima alla quale il materiale durante la piegatura mantiene la flessibilità e non si incrina, è la temperatura della flessibilità.

La deformabilità del materiale (allungamento relativo) viene adottata come principale indicatore operativo, pertanto, la resistenza alla fessurazione dipende da questo e, di conseguenza, dall'impermeabilità dell'impermeabilizzazione.

Forza di adesione di base

Il rivestimento impermeabilizzante con elevata adesione alla base diventa più resistente, non si stratifica, non si incrina.

Flessibilità, elasticità, resistenza all'adesione con la base (adesione) sono i principali indicatori qualitativi del mastice bituminoso.

* durante i test per l'esposizione ai raggi ultravioletti, al calore, all'acqua e al gelo, determinare i cambiamenti dell'indice di flessibilità dei campioni di materiale durante gli effetti ciclici dei fattori atmosferici; allo stesso tempo determinare la vita potenziale del materiale per modificare la flessibilità del materiale al valore massimo di questo indicatore, pari a 10. 15 ° C. Tale limite è preso dalla condizione di perdita pratica della capacità di lavoro in tetti che hanno incollato composizioni bituminose con flessibilità a +15 ° C, e questa flessibilità è stata stabilita durante gli esami naturali su tetti collassati.

** il problema della durabilità dell'impermeabilizzazione è discusso in maggior dettaglio nella pagina.
selezione di impermeabilizzazione (vedi sezione rotolo impermeabilizzante).

Va anche notato che molti produttori non forniscono caratteristiche dettagliate dei materiali prodotti (nel migliore dei casi, si rimanda a GOST).

Questi materiali, di norma, hanno indicatori di bassa qualità e una breve durata.

I rivestimenti più resistenti e affidabili sono i mastici bitume-polimerici (con indicatori di qualità alti e dettagliati).

Quando si sceglie il mastice bitume-polimero si dovrebbe concentrarsi principalmente sulla qualità piuttosto che sul prezzo e privilegiare i mastici altamente modificati, le prestazioni e la durata di servizio che è molto più alta di quella dei prodotti a bassa modifica. I materiali economici hanno una bassa resistenza alle temperature negative, con il risultato che l'impermeabilità può fallire in una fase iniziale del funzionamento e persino durante la costruzione.

Costo del mastice

Il grande vantaggio in termini di consumo di materiale è il mastice bituminoso senza solventi (mastice bituminoso a caldo). Forma uno strato che non diminuisce nel suo spessore dopo la polimerizzazione. Si dice che questo mastice non è restringibile. In alcuni progetti, questo indicatore può svolgere un ruolo importante nella scelta del materiale.

Il mastice bituminoso caldo è spesso caratterizzato dal prezzo più basso al metro quadro.

Lo svantaggio di questo tipo di mastice è la necessità di utilizzare apparecchiature di riscaldamento per convertire il mastice in una massa liquida.

Luogo di lavoro

Il mastice a emulsione acquosa non contiene solventi, ha un odore neutro ed è ideale per uso interno.

Termini di lavoro

Il metodo meccanizzato di applicazione (impermeabilizzazione a spruzzo) di una composizione bitume-polimero bicomponente ("gomma liquida") costituita da un'emulsione bituminosa-polimerica (composizione 1) e da un indurente (composizione 2) viene utilizzato quando è necessario lavorare su ampie superfici in un breve periodo di tempo.

Calcolo del consumo di bitume per 1 m2 di impermeabilizzazione

Per proteggere le strutture in calcestruzzo dagli effetti dannosi dell'umidità, un complesso di misure di impermeabilizzazione viene effettuato con l'aiuto di vari materiali resistenti all'umidità.

Il mastice bituminoso consente di proteggere la struttura dall'influenza eccessiva dell'umidità.

Uno dei modi efficaci per proteggere la struttura dall'umidità è l'uso del mastice bituminoso. Questo materiale viene spesso utilizzato per impermeabilizzare fondazioni e tetti. Prima di eseguire tale lavoro, è necessario calcolare correttamente il consumo di bitume, che sarà discusso ulteriormente.

Caratteristiche e varietà di mastici bituminosi

Il bitume è considerato un materiale impermeabilizzante universale che ha le seguenti proprietà:

Caratteristiche del mastice bituminoso.

  • crea un film idrofobo impermeabile che non assorbe l'umidità;
  • ostruisce i pori e piccoli difetti sulla base (scheggiature e fessure);
  • interferisce con la riproduzione di microrganismi dannosi;
  • ha un'elevata adesione a qualsiasi materiale da costruzione;
  • tollera bene le temperature negative;
  • ha un'elevata elasticità, in modo che lo strato impermeabilizzante creato non si incrini e non si rompa.

Il consumo di impermeabilizzazione dipende direttamente dal tipo di materiale utilizzato e dal metodo di applicazione. Oggi viene prodotto un numero enorme di diversi tipi di mastici, che si differenziano per composizione, area e metodo di applicazione.

Con la sua composizione, il bitume per l'impermeabilizzazione ha le seguenti varietà:

  • sulla base di cariche minerali, i cui componenti possono essere cemento, gesso, cenere e altri minerali;
  • miscela bituminosa-emulsione, che è un'emulsione acquosa di polvere fine bituminosa;
  • mastice bituminoso-polimerico, nella cui produzione si utilizzano briciole di gomma, sostanze minerali e materiali polimerici (poliuretano o polistirolo).

Per usare, i mastici bituminosi possono essere caldi e freddi. Nel primo caso, prima di applicare uno strato protettivo di materiale impermeabilizzante deve essere riscaldato ad una certa temperatura. Durante il raffreddamento, si forma un rivestimento monolitico. Il mastice caldo viene utilizzato per impermeabilizzare fondazioni, pavimenti, nonché per sigillare crepe e livellare difetti di base minori (fino a 6 mm).

Tra i principali vantaggi di questo materiale ci sono:

  • costo relativamente basso per 1m2;
  • nessun restringimento;
  • congelamento veloce

In pratica, i mastici a freddo sono diventati molto popolari. Ciò è dovuto principalmente al fatto che è molto più semplice lavorare con tale materiale, poiché può essere applicato a qualsiasi substrato senza utilizzare strumenti speciali. In vendita puoi trovare miscele mono e bicomponenti. Il primo può essere applicato senza preparazione aggiuntiva, devono solo essere mescolati. I mastici a due componenti devono combinare determinati componenti prima dell'uso. Sono caratterizzati da una maggiore durata e funzionamento.

Tassi di consumo di bitume per l'impermeabilizzazione

Durante l'impermeabilizzazione con mastice bituminoso, è importante calcolare il consumo della miscela per 1m2.

Una delle proprietà importanti del bitume è il suo consumo per 1m2. Di solito questo parametro è indicato sul contenitore da sotto il materiale impermeabilizzante. Se la portata sull'etichetta non è specificata, ma viene indicato lo spessore dello strato consigliato, la portata approssimativa può essere calcolata senza troppe difficoltà. Ad esempio, per rivestire 2 mm di qualsiasi base con mastice bituminoso, saranno necessari da 3,0 a 3,9 kg / m2 di solidi secchi. Il residuo secco è la quantità di sostanza che rimane dopo che il bitume si è asciugato. Questo valore è espresso come percentuale della massa di consumo della miscela esaurita.

Quasi tutto il mastice bituminoso questo indicatore è al livello del 20-70%. Per creare uno strato monolitico dello stesso spessore, la quantità di miscela impermeabilizzante con un residuo secco del 20% sarà spesa diverse volte rispetto a un residuo del 70%. Da ciò possiamo concludere che maggiore è il residuo secco, più redditizio sarà il lavoro di impermeabilizzazione sia in termini di prezzo che di intensità del lavoro.

I tassi di consumo di bitume per la fondazione, in base allo spessore dello strato e al tipo di bitume, sono riportati nella tabella.

Come determinare il consumo di mastice bituminoso per 1 m2 di impermeabilizzazione

Allo scopo di impermeabilizzare strutture in calcestruzzo e protezione da altri fattori esterni dannosi, si raccomanda di trattare le superfici con mezzi speciali. La proprietà più importante di tali composizioni impermeabilizzanti - resistenza all'umidità. Il più efficace tra questi - mastice impermeabilizzante bitume del produttore TechnoNIKOL, più spesso usato per proteggere fondazioni e soffitti del tetto.

Per determinare la quantità di mastice necessaria, ti suggeriamo di familiarizzare con le loro varietà, proprietà e imparare il consumo standard per diversi tipi di grasso bituminoso. Queste informazioni sono presentate di seguito, così come gli standard per 1 m² del substrato da trattare.

Vantaggi dei prodotti a base di bitume

La versatilità dei mezzi è confermata dalle numerose proprietà positive del mastice:

  • Creazione di un film impermeabilizzante sulla parte superiore del substrato trattato, che non consente la fuoriuscita di umidità.
  • Blocco del bitume di possibili piccoli difetti sulla base e sui pori della superficie.
  • Creare un ostacolo allo sviluppo di muffe e funghi sul terreno.
  • Elevate proprietà adesive in relazione a qualsiasi materiale da costruzione.
  • Bitume di gelo technoNIKOL.
  • Elasticità e mancanza di cracking.

Varietà di mastici

Il consumo di materiale per m² dipenderà dal tipo di prodotto, dal tipo di supporto e dal metodo di applicazione.

A seconda degli elementi costitutivi della miscela bituminosa, è suddivisa nei seguenti tipi:

  • Minerale, che include gesso, cemento, cenere e altri additivi.
  • Miscela di emulsione Per crearlo, l'emulsione acquosa viene applicata usando una polvere di bitume fine.
  • Mastice polimero. Nel processo di produzione di questo tipo di mezzi utilizzati mollica di gomma, poliuretano o polistirene, additivi minerali.
  • Di tenuta. È costituito da bitumi di petrolio, componenti minerali e resine plastificanti. Sigillatura mastice è progettato per dispositivi, unità e loro componenti individuali, prese di apparecchiature radio e altre cose.

Inoltre, il mastice può avere un aspetto liquido (liquefatto) o solido.

A seconda del metodo di applicazione, i mezzi sono suddivisi in caldo e freddo. A caldo in anticipo viene riscaldata ad una temperatura appropriata (160-170 ° C) prima dell'uso diretto. Notare che la composizione si blocca in 1-2 minuti. Quando lo strato applicato si indurisce, si ottiene un rivestimento durevole sulla parte superiore, che protegge dall'umidità.

Questo tipo è applicabile per l'impermeabilizzazione di fondazioni, pavimenti, eliminazione di fessurazioni, al fine di allineare le superfici con irregolarità fino a 6 mm. Il mastice caldo si indurisce rapidamente, è poco costoso e non causa restringimenti. Questo tipo include mastice sigillante.

Tuttavia, i mix a freddo sono più popolari grazie alla facilità d'uso e all'applicazione. Tra l'impermeabilizzazione a freddo emettono una miscela basata su uno o due componenti. La seconda opzione, sebbene richieda una formazione specializzata, è più duratura durante lo stoccaggio e in forma stampata.

Consumo regolamentare di vari mezzi di applicazione

A seconda del tipo di miscela di bitume, anche il consumo standard di mastice cambia. I composti caldi non si restringono, cioè non cambiano lo spessore durante il processo di applicazione. Il consumo medio di mastice per l'incollaggio di due superfici è di 0,8-1 kg per m². Allo scopo di impermeabilizzare, circa 2-3 kg sono usati per fornire uno strato con uno spessore di 1 mm.

Già diluito

Se la sostanza viene applicata con uno strato fino a 2 mm, si ottiene il cosiddetto residuo secco: una sostanza che rimane dopo l'essiccazione sulla superficie. In questo caso, il consumo sarà da 3,5 a 3,8 kg per metro quadrato.

Le specifiche variano a seconda del tipo di fondi, rispettivamente, e i parametri di flusso sono diversi.

Allo scopo di impermeabilizzare i soffitti del tetto, viene applicato uno strato di miscela di bitume con uno spessore di 2 mm per il tipo a caldo e 1 mm per il tipo a freddo. Per il seminterrato, tutto è raddoppiato, poiché è già applicato in 2 livelli.

Consumo per bitume freddo e caldo

Mastice di consumo TechnoNIKOL

La società TechnoNIKOL produce materiale immediatamente pronto per l'uso. Nel processo di fabbricazione, la miscela viene modificata con gomma di origine artificiale e cariche minerali, additivi tecnologici e solvente di origine organica vengono aggiunti alla composizione. L'ultimo componente di Technonicol fornisce un alto grado di adesione, elasticità del lubrificante, alti livelli di resistenza all'umidità e alle condizioni di temperatura.

Per quanto riguarda il consumo di prodotti proprietari, per l'impermeabilizzazione di una base di 1 m² con prodotti TechnoNIKOL sono necessari da 2,5 a 3,5 kg di sostanza. Se hai solo bisogno di incollare i due strati della base, è sufficiente 1 kg per m². I mezzi di TechnoNIKOL sono prodotti in diversi gradi, a seconda di cosa cambiano le caratteristiche tecniche.

Norme per diverse marche di mastice bituminoso da TechnoNIKOL

Corretta tecnologia applicativa

Per rispettare i parametri normativi, applicare i materiali correttamente alla superficie selezionata. Il metodo di applicazione prevede diversi passaggi:

  • Adescamento. Questo passaggio comporta la lubrificazione di una pasta bituminosa diluita con un tipo di base di emulsione.
  • Impermeabilità con grasso bituminoso.
  • Il rivestimento dell'impermeabilizzazione essiccata è un altro strato di protezione. Può essere dipinto, rivestimento, tumulo di ghiaia o sabbia grossa.
Applicazione del rullo bituminoso

È importante lavorare correttamente con lo strumento. Dopo aver aperto il contenitore, procedono immediatamente al lavoro, seguendo le istruzioni di produzione. Applicare la sostanza sulla superficie con un rullo o una spazzola, prelevandola dal secchio di metallo.

La sovrapposizione delle strisce di bitume applicate non deve essere inferiore a 10-15 cm. Se è necessario applicare un secondo strato, viene presa una pausa tra ciascuna di esse, su cui il precedente strato si asciugherà completamente.

Conoscendo tutti i dati, è facile calcolare la quantità di materiale impermeabile come il bitume mastice, il cui consumo per metro quadrato è compreso tra 2,5 e 3,5 kg.

Consumo di mastice bituminoso per 1 m2 di impermeabilizzazione del piano interrato

Il mastice bituminoso è uno dei materiali moderni piuttosto comuni utilizzati per l'impermeabilizzazione. Può essere utilizzato per impermeabilizzare la fondazione e il tetto di un edificio, nonché per la preparazione di singoli elementi strutturali, ad esempio per pilastri che sono alla base di barriere o piccole forme architettoniche.

Tipi di mastice bituminoso

Ci sono diverse dozzine di nomi commerciali per il mastice bituminoso, ma ci sono solo pochi, o piuttosto tre tipi di mastice. Differiscono nel metodo di applicazione e nella composizione. La prima versione di mastice è utilizzata insieme a solventi chimici aggressivi. Il più delle volte si basano su materiali sintetici che, se miscelati, danno una soluzione che può essere applicata alla superficie da trattare senza prima riscaldarla. Una caratteristica distintiva di questi mastici è il loro alto pericolo, quindi è necessario lavorare con loro solo quando si usano agenti di protezione delle vie respiratorie.

La seconda opzione, a differenza della prima, sebbene sia costituita da materiali sintetici, tuttavia, l'acqua ordinaria agisce da solvente per essa. Ciò aumenta notevolmente la sicurezza del suo utilizzo. L'unica difficoltà nel loro uso è la necessità di rispettare gli indicatori di temperatura dell'ambiente. Non dovrebbero andare oltre l'intervallo da +5 a +30 gradi.

La terza opzione mastice usata per lungo tempo. È tradizionale, ma allo stesso tempo questo mastice crea molte difficoltà. La sua applicazione richiede riscaldamento e vengono utilizzati strumenti speciali per questo. I mastici per applicazioni a caldo sono pericolosi per i master mentre lavorano con essi, poiché il loro punto di fusione è piuttosto alto, il che aumenta il rischio di ustioni termiche.

Consumo di mastice bituminoso per 1 m2 con impermeabilizzazione di fondazione

Durante l'impermeabilizzazione della fondazione è possibile utilizzare tutti i principali tipi di mastici bituminosi elencati. Tuttavia, i loro tassi di consumo sono leggermente diversi. Le masticazioni del metodo di applicazione a freddo vengono consumate in un volume di 1-1,5 kg per 1 m2, a condizione che lo spessore di uno strato sia di circa 0,5-1 mm. Il consumo aumenta proporzionalmente all'aumento del numero di strati.

A causa di difficoltà tecnologiche, i mastici caldi vengono applicati con uno strato più spesso - 2 mm. Pertanto, il consumo di materie prime, rispettivamente, aumenta ed è di 2 kg per 1 m2. Vale la pena considerare che il numero di strati con non può essere inferiore a due, cioè il flusso deve essere aumentato almeno due volte.

Consumo di mastice bitume-polimero per 1 m2

Spesso utilizzato non solo per l'impermeabilizzazione, ma per l'incollaggio di uno strato di impermeabilizzazione alla base, quindi il loro consumo è in qualche modo diverso dai parametri di base. A seconda della marca del produttore, della composizione chimica e dello scopo di tale mastice, il suo consumo può variare da 0,8 a 3 kg per 1 m2.

Consumo di bitume mastice TechnoNIKOL per 1 m2

I mastici del bitume Technonicol differiscono anche nella loro composizione, rispettivamente, e il loro consumo è diverso. Ad esempio, il tipo di mastice bitume-kachukovy chiamato TechnoMast, che viene utilizzato per coperture, può essere consumato in un volume da 1 a 3,5 kg per 1 m2. Mastice bitume-polimero prodotto dalla società TechnoNIKOL, vale a dire Vishera e Fixer consumati nella quantità di non meno di 0,8 kg per 1 m2.

Consumo di mastice gomma mastice AquaMast

Un altro tipo di produzione di mastice TechnoNIKOL - miscela bitume-gomma AquaMast. È usato non per l'esterno, ma per l'impermeabilizzazione interna dei locali, ad esempio per la lavorazione dei bagni. Il suo consumo varia da 0,5 a 1,5 kg per 1 m2

Durante la costruzione della casa un ruolo importante è svolto dalla corretta impermeabilizzazione della fondazione e dei supporti. Ciò garantisce non solo una buona protezione della casa dall'umidità, ma anche dall'aspetto di funghi e muffe. Una buona soluzione per l'impermeabilizzazione è l'uso del mastice bituminoso. Ma per un buon risultato, non dovresti scegliere solo il tipo giusto di materiale, ma anche calcolare correttamente il tasso di consumo.

Varietà di mastici bituminosi, le loro caratteristiche

Il mastice bituminoso è raccomandato per l'impermeabilizzazione di fondazioni, coperture e vari tubi metallici. Una corretta impermeabilizzazione impedisce la penetrazione di umidità nel rinforzo dei prodotti in calcestruzzo. A tale scopo vengono utilizzate formulazioni speciali, che differiscono nel metodo di utilizzo. Possono contenere vari additivi e componenti che rinforzano, consentono l'uso di mastice su una superficie bagnata, aumentano la resistenza alla corrosione.

Ulteriori componenti nella composizione del mastice aumentano la durata dell'edificio. Se la casa è piccola, non è possibile applicare tali additivi. Ma gli oggetti di grandi dimensioni hanno questo inconveniente: in pochi anni, le falde acquifere possono filtrare attraverso i pori della fondazione in calcestruzzo fino all'impianto della struttura della casa. Tale supporto dell'edificio sarà rotto e il carico sulla fondazione sarà aumentato in modo significativo. Per evitare questo, è meglio usare l'impermeabilizzazione, che contiene componenti speciali di rinforzo - non solo forniscono protezione contro la penetrazione dell'umidità, ma aumentano anche la resistenza.

Per l'impermeabilizzazione vengono utilizzati 2 tipi principali di mastice, che differiscono nel metodo di utilizzo: caldo e freddo.

l'applicazione richiede il preriscaldamento del materiale. Tale mastice viene applicato solo a caldo, e dopo indurimento acquista un rivestimento monolitico. Questo metodo di applicazione richiede l'uso di apparecchiature aggiuntive, quindi il suo uso non è molto popolare.

Il metodo a freddo è più semplice: prima di usare una tale miscela, è sufficiente mescolare e quindi applicarla sulla superficie preparata. Un gruppo separato di miscele applicate a freddo ha una lunga durata. Ma questo gruppo ha le sue caratteristiche: prima dell'uso, è necessario combinare e mescolare diversi componenti che sono memorizzati in contenitori diversi. Il mastice applicato a freddo è anche suddiviso in una miscela avente una base acquosa e una miscela a base di solvente.

Norme sul consumo di bitume per impermeabilizzazioni: consumo di bitume per 1m2

A seconda del tipo di mastice usato (freddo o caldo) sarà diverso e il metodo di applicazione. Il metodo a freddo comporta un grande consumo di materiale in contrasto con il caldo. Le caratteristiche comparative del consumo di materiale quando si usano metodi caldi e freddi per l'impermeabilizzazione possono essere considerate nella Tabella 1.

Tabella 1. Caratteristiche comparative del consumo di diversi tipi di mastice bituminoso

Prima di applicare il bitume mastice dovrebbe conoscere l'indicatore del residuo secco, che è elencato sulla confezione. Il consumo di materiale dipende da questo valore.

Gli indicatori riportati in Tabella 1 sono utilizzati per impermeabilizzare le fondamenta di edifici, sui quali il mastice consuma in media 2 kg / m2. Ma se l'impermeabilizzazione del tetto sarà effettuata, il consumo potrebbe aumentare fino a 5 kg / m2. Si consiglia di aderire a questo spessore dello strato, senza ridurre questa cifra.

L'influenza del valore del residuo secco sul consumo di mastice può essere considerato un esempio.

  1. C'è una superficie di base per l'impermeabilizzazione con una dimensione di 30 m2.
  2. Viene utilizzato il mastice bituminoso a base di acqua fredda.
  3. Il residuo secco della miscela è del 60%.

Quando si applica 1 strato di tale mastice dopo che si asciuga, solo il 60% del suo peso iniziale rimarrà sulla superficie. Pertanto, la superficie dovrà mettere un altro 1 strato.

Va notato che l'indicatore di sostanza secca del 60% non è molto basso. Tutti i mastici, questo indicatore varia dal 20 al 70%. Se acquisti il ​​mastice bituminoso con un residuo secco del 20% anziché del 60%, dovrai applicare almeno 5 strati.

L'indicatore del residuo secco dipende dalla quantità di solvente che fa parte della miscela. Dopo aver applicato il mastice bituminoso sulla superficie, il solvente evapora, quindi il materiale si restringe.

Al momento dell'acquisto di mastice bituminoso per l'impermeabilizzazione, è necessario prestare attenzione al valore del residuo secco. In alcuni casi, è più economico acquistare un'opzione costosa con un indicatore del 60% rispetto a un'opzione di bilancio, il cui indicatore non supera il 30%. In questo caso, 1 pacchetto di materiale costoso è equivalente a molti altri economici.

Materiali e strumenti richiesti

Dopo aver scelto il mastice ottimale per l'impermeabilizzazione, è necessario preparare gli strumenti necessari:

  • Roller.
  • Spazzolare con setole rigide.
  • Pennello largo
  • Secchio di metallo.
  • Il coltello
  • Pinza.
  • La fonte in cui è possibile riscaldare il mastice (per il metodo di applicazione a caldo).
  • Solvente (per applicazione a freddo con solvente).

Dopo aver preparato tutto il lavoro necessario, è possibile procedere alla realizzazione di impermeabilizzazione. Per fare ciò, attendere che il tempo sia asciutto e che la superficie su cui verrà eseguito il lavoro si asciughi completamente.

Impermeabilizzazione con bitume. Passo dopo passo

I lavori di impermeabilizzazione consistono nelle seguenti fasi:

  • Pulizia delle superfici
  • Materiale di preparazione
  • Allevare una piccola porzione di bitume.
  • Applicazione alla superficie.
  • Garantire la completa asciugatura del materiale.

In primo luogo, la superficie viene pulita con un pennello con setole rigide, quindi con un panno umido pulito e lasciata asciugare. Successivamente viene preparata la miscela bituminosa. Se si utilizza il metodo di deposizione a freddo su un solvente, è necessario seguire questa istruzione: versare la miscela in un contenitore, versare un solvente, mescolare. La soluzione dovrebbe diventare piuttosto spessa, come il kissel. Per la diluizione, è possibile seguire le istruzioni specificate per la miscela particolare.

Per facilitare il lavoro di miscelazione della soluzione, è possibile utilizzare il trapano, che ha un ugello-mixer.

Quindi il mastice diluito viene applicato con un pennello sulla superficie preparata. Il pennello è usato in luoghi difficili da raggiungere, ma quando si applica il materiale su una grande superficie piana è meglio usare un rullo.

Rivestimento superficiale

È necessario applicare il materiale con strisce e spalmarlo in una direzione se il sito verticale viene elaborato. Ma quando impermeabilizzi una superficie orizzontale, puoi semplificare il tuo lavoro: da una benna metallica versare una piccola quantità della miscela sulla superficie e lisciarla con un rullo.

Quando si lavora con l'applicazione a freddo del mastice, non si può correre, perché questo materiale si indurisce completamente in un giorno. Pertanto, tale lavoro può essere svolto da solo.

Per applicare il secondo strato di mastice, attendere un giorno per asciugare completamente il primo strato.

L'applicazione a freddo del mastice può ridurre significativamente il costo del lavoro, poiché questo metodo non richiede un riscaldamento aggiuntivo della miscela. Ma un meno di tale metodo è nel contenuto di una grande quantità di solventi che evaporano dopo la solidificazione. Pertanto, il mastice applicato a freddo viene consumato più che a caldo.

Se usi l'applicazione hot mastice, il lavoro è complicato dal fatto che dovrà eseguire molte volte più velocemente. Dopo aver riscaldato il materiale, deve essere immediatamente applicato sulla superficie e livellato, poiché tale bitume si blocca in 2 minuti. È meglio lavorare insieme con questo mastice: mentre uno scioglie il materiale, l'altro dovrebbe essere applicato sulla superficie.

Quando si applica il metodo a caldo bitume mastice, è necessario attenersi alle seguenti regole:

  • Applicare il mix su siti verticali dall'alto verso il basso.
  • Le strisce sono sovrapposte con un margine di 100 mm.
  • Non fondere una grande quantità di materiale, altrimenti si asciugherà rapidamente nella siviera e sarà necessario cuocere nuovamente.

Per sciogliere il materiale, è necessario posare il bitume frantumato nella siviera, quindi agitare fino alla completa dissoluzione.

Suggerimenti professionali

Consigli di base per l'impermeabilizzazione:

  • È meglio lavorare con mastice mastice caldo a temperature superiori allo zero. Se lavori a temperature sotto lo zero, il bitume diventerà fragile e c'è la possibilità che si possa sgretolare in futuro.
  • Dopo che tutto il lavoro è stato fatto, la superficie degli strumenti utilizzati dovrebbe essere trattata con un solvente.
  • Si consiglia di indossare indumenti protettivi e un respiratore quando si lavora con il materiale. Queste misure di sicurezza proteggono le vie aeree dall'ingresso di composti volatili a causa dell'evaporazione del solvente.
  • Trattare solo bisogno di una superficie asciutta. Se si applica l'applicazione calda di mastice su una base bagnata, la resina bolle e si formeranno delle bolle sullo strato superiore del materiale essiccato.

Come utilizzare correttamente l'impermeabilizzazione, può essere trovato in questo video. Presentate le istruzioni passo passo per applicare il materiale.

L'impermeabilizzazione con mastice bituminoso non è un compito molto difficile. In questo lavoro, la cosa principale è pulire accuratamente la superficie per il lavoro, preparare il materiale e applicarlo secondo le istruzioni. Il mastice bituminoso è adatto per l'applicazione sia su una superficie di cemento e mattoni, sia su metallo o albero.

Il bitume è considerato un materiale impermeabilizzante universale.

Il bitume è un materiale simile ad un asfalto prodotto artificialmente. È formato a causa dell'elaborazione del bitume naturale, è ampiamente usato nel campo della costruzione. La sostanza ha buone proprietà protettive, previene gli effetti negativi dell'umidità sul substrato. Per capire quanto una miscela sarà necessaria per svolgere determinati compiti, è necessario determinare il consumo di bitume per 1 m2 di impermeabilizzazione.

I costi dei materiali possono variare in base a diversi fattori importanti:

  • tipo di mastice bituminoso;
  • tipo di superficie;
  • tipo di lavoro;
  • qualità di fondazione.

È importante! Di solito il consumo di bitume è determinato in pochi minuti, perché è indicato dal produttore sulla confezione. Ecco i costi per metro quadro in base allo spessore del rivestimento - 1 mm. Inoltre sarà necessario solo calcolare l'indicatore necessario, considerando l'area totale e le caratteristiche del livello applicato.

Tassi di consumo della miscela

Succede che la capacità del contenitore con un materiale da costruzione non ha gli indicatori richiesti. Quindi devi cercare i dati nelle tabelle e le norme per calcolare il volume ottimale della miscela richiesta. Immediatamente, notiamo che il criterio principale che determina il consumo di bitume per 1 m2 è il tipo di lavoro svolto e il tipo di composizione.

  1. Se è necessario eseguire un rivestimento volto a proteggere la base di cemento dall'umidità e da altri fattori negativi, il bitume viene inizialmente fuso. Si applica in forma liquida con uno speciale pennello o pennello. Si consumano bitumi caldi nella quantità di 1,5-2 kg per metro quadrato. Lo spessore del rivestimento non può essere inferiore a 2 mm.
  2. Quando si eseguono procedure di impermeabilizzazione volte a proteggere il tetto, la miscela viene spesa in grandi quantità. Ciò è dovuto al fatto che è importante fornire un isolamento completo, evitando l'ingresso di umidità all'interno. Il consumo di bitume per 1 m2 del tetto sotto lo stato di uno spessore dello strato di 2 mm è di 2-2,5 kg. Se si prevede di terminare la superficie con materiale in fogli aggiuntivo, la miscela verrà consumata meno. Su 1 quadrato. m sarà necessario circa 1 kg di legante. Dopo l'elaborazione sarà posato ruberoid.
  3. La costruzione di strade è un'altra area in cui le composizioni di bitume sono utilizzate per eseguire una vasta gamma di compiti, ad esempio il ribaltamento. Quando si esegue l'impregnazione per ogni centimetro di spessore, viene utilizzato un litro di emulsione, se si parla della base. Per gli stessi indicatori in relazione al rivestimento occorrono 1,5-2 litri di miscela. Per il priming degli strati di asfalto più bassi, il consumo di bitume per 1 m2 è pari a 0,3-0,4 l. Approssimativamente si osservano gli stessi costi nella distribuzione dell'emulsione su una superficie pre-fresata per una successiva installazione. Se la base si deposita fuori dalle macerie, la portata durante il colaggio del bitume per m2 è di 0,9 litri.

Ecco i parametri approssimativi, quindi è consigliabile acquistare il materiale con un piccolo margine - circa il 10%. Ciò eviterà la carenza spesso in corso nel processo di lavoro, tempo aggiuntivo speso per l'acquisto del volume mancante.

Impregnazione dello strato di macerie

Quando si tratta della disposizione di eventuali rivestimenti e basi, che sono fondamentalmente un cuscino di macerie, è spesso necessario garantire la resistenza della superficie e proteggerla dall'umidità. Quindi viene usato bitume caldo, che è uniformemente distribuito in frazioni.

Quando la ghiaia è impregnata, la profondità di penetrazione della composizione dipenderà dal tipo di impregnazione: leggera o profonda. Nella prima forma di realizzazione, la composizione permea il tampone di macerie 4-6 cm, nel secondo - 6-8 cm.

Determinare il consumo di bitume per il versamento delle macerie è facile. Per la media prendi 1-1,1 litri per centimetro. Basato su un metro quadrato. Quindi, è facile calcolare il consumo di bitume liquido per l'intera quantità di lavoro da eseguire.

Bitume da costruzione

Esempi di gradi di bitume

Prima di iniziare l'attività, è importante scegliere la marca di materiale che verrà utilizzata. Il bitume da costruzione più diffuso BN 70/30. Lo scopo principale - l'impermeabilizzazione di vari tipi di strutture. È usato per tali scopi:

  • impermeabilizzazione del tetto;
  • processi di impermeabilizzazione sulle fondazioni e sui giunti interpanel;
  • primer calcestruzzo e superfici in legno;
  • lavorazione di strutture metalliche.

Prima di iniziare, il materiale viene riscaldato. Dopo l'applicazione sulla superficie dello spessore desiderato. Il consumo varia da 1-1,5 kg per quadrato. L'altezza del rivestimento sarà 1,5-2,5 mm. Se hai bisogno di impermeabilizzare in 2 strati, i costi aumenteranno di conseguenza. Ma lo strato successivo avrà bisogno di un po 'meno di sostanza protettiva - circa 1 kg per metro quadrato.

L'impermeabilizzazione Obmazochnaya è un rivestimento impermeabile multistrato (2-4 strati) di composizioni plastiche o liquide aventi uno spessore totale di diversi millimetri.

Il rivestimento bituminoso è il metodo più economico di impermeabilizzazione e protezione anticorrosiva di superfici di calcestruzzo e strutture metalliche, ma il suo scopo è limitato dalla mancanza di durabilità dei rivestimenti bituminosi.

Per migliorare l'affidabilità e la durata del rivestimento impermeabilizzante, è necessario abbandonare l'uso di rivestimenti puramente bituminosi, principalmente a causa della loro insufficiente acqua e resistenza alle incrinature. Ad esempio, i rivestimenti bituminosi, dopo cinque anni di funzionamento in terreno umido, hanno un assorbimento d'acqua del 12%.

La resistenza all'acqua è la proprietà più importante di un rivestimento impermeabilizzante, determinandone la durata. I test dimostrano che quando un materiale impermeabilizzante è saturo di acqua (assorbimento d'acqua superiore al 5%), perde fino al 15% della sua forza iniziale (coefficiente di resistenza all'acqua 0,85), e quindi viene la sua distruzione a cascata. Nei bitumi puri, l'assorbimento d'acqua diffuso è molto intenso e, dopo tre anni, i bitumi da costruzione vengono distrutti.

Per migliorare la resistenza all'acqua, è necessario riempire il bitume con stucco minerale o combinarlo con additivi polimerici, ovvero preparare il mastice bituminoso (polimero bituminoso).

La seconda proprietà che definisce un rivestimento di rivestimento sottile è la sua resistenza alle incrinature con forti fluttuazioni di temperatura o con la formazione di fessurazioni nella struttura. Le tensioni di temperatura che si verificano nel rivestimento sono determinate dalla differenza tra i valori del coefficiente di espansione della temperatura lineare del rivestimento e della sua base, nonché le proprietà strutturali e meccaniche del materiale impermeabilizzante.

Francobolli bituminosi per l'impermeabilizzazione

Bitume olio 90/10 (25 kg) - 19,40 rubli / kg

Il bitume impermeabilizzante Obmazochnaya BN 70/30 e BN 90/10 non è resistente alle crepe: a basse temperature, il rivestimento si spacca separatamente dopo 5-7 cm, mentre i rivestimenti bituminosi su superfici verticali vengono fusi dal loro stesso peso, poiché vengono riscaldati dalla luce solare diretta fino a 60 -70 ° C; pertanto, la temperatura di rammollimento e la differenza tra questa e la temperatura di fragilità - intervallo di plasticità (intervallo di temperatura, quando il materiale è in uno stato viscoso-plastico che fornisce rilassamento di stress) è normalizzato per un materiale di rivestimento.

Nei bitumi di costruzione convenzionali, l'intervallo di plasticità non supera i 90 ° C, e il suo aumento con metodi petrolchimici è molto difficile, tuttavia, gli additivi polimerici consentono di ottenere mastici bitume-polimerici con un intervallo di plasticità di 150 ° C o più.

Additivi polimerici

L'analisi delle proprietà strutturali e reologiche delle composizioni di rivestimento bitume-polimero consente non solo di determinare correttamente la resistenza alla rottura dei rivestimenti, ma anche di classificare gli additivi polimerici per la natura del loro effetto sulla struttura del rivestimento bituminoso, dividendoli nei seguenti gruppi:

  • gli additivi strutturanti sono gomme del tipo che "cuciono" l'intera struttura di coagulazione del bitume e garantiscono l'elasticità del materiale nell'intero intervallo di temperatura della sua plasticità;
  • agenti plastificanti, come i lattici, che diluiscono o strutturano solo il mezzo di dispersione di un colloide bituminoso senza modificare in modo significativo la sua temperatura di fragilità (ad eccezione di KORS);
  • additivi di riempimento - come gomma per mollica e cariche minerali, la cui efficacia influisce solo come risultato del trasferimento del bitume in uno strato adesivo adsorbente - aumentano solo la resistenza all'acqua e la resistenza al calore dei rivestimenti senza influire in modo significativo sulla resistenza alle cricche alle basse temperature.

Le forze di ricerca proibiscono l'uso di impermeabilizzazione per strutture a lungo termine che impermeabilizzano bitume liquefatto, emulsioni bituminose e bitume caldo, nelle condizioni di resistenza all'acqua.

In base alle condizioni di resistenza alle incrinature a temperature di esercizio variabili, impermeabilizzare con bitume, i mastici bituminosi a caldo dovrebbero essere esclusi e, in base alle condizioni di resistenza meccanica, proteggere le impermeabilizzazioni bitume-polimero nelle strutture sotterranee, e su superfici aperte dovrebbe essere rinforzato con materiali in fibra di vetro (fibra di vetro, fibra di vetro), il che aumenta il costo e complica i rivestimenti impermeabili.

Tuttavia, il rivestimento impermeabilizzante è il tipo più economico di rivestimenti protettivi, che richiede un minimo di manodopera e consumo di materiale; pertanto, dovrebbe essere data preferenza in quei casi in cui è consentito dalle condizioni di durabilità e affidabilità delle impermeabilizzazioni progettate.

L'analisi delle caratteristiche tecniche ed economiche dei diversi tipi di impermeabilizzazione obliqua ci consente di fornire alcune raccomandazioni sul loro utilizzo:

  • nella protezione di strutture sotterranee convenzionali, scantinati e fondazioni, si raccomanda l'impermeabilizzazione di mastice bituminoso o di gomma bituminosa;
  • i rivestimenti impermeabilizzanti su superfici aperte e rivestimenti per coperture devono essere realizzati necessariamente con composizioni plastificate, il cui intervallo di plasticità è prescritto in base alla gamma di temperature operative e la composizione viene selezionata sulla base dei risultati dell'analisi delle proprietà strutturali e meccaniche e del calcolo delle sollecitazioni termiche a temperature minime in inverno. Il mastice bitume-polimero più appropriato con un plastificante di additivi strutturanti.