Fare uno scarico per il tetto di tubi di plastica con le tue mani

La bassa marea è un elemento integrante del tetto. È molto importante garantire il drenaggio dell'acqua nella struttura del pavimento, poiché ciò consente la protezione del tetto e della facciata della struttura contro la distruzione e la bagnatura. L'opzione migliore che farà fronte a questo compito è un riflusso speciale per il tetto, fatto di tubi di plastica. Questo elemento rimuove efficacemente l'umidità in eccesso dalla superficie della copertura. La convenienza di questo metodo di trattare l'accumulo di acqua sta nel fatto che può essere fatto con le proprie mani. È sufficiente seguire i punti che include l'istruzione.

I vantaggi dei tubi di plastica

Ci sono diverse opzioni per fare una bassa marea per un tetto fatto di tubi con le proprie mani. Differiscono nel materiale usato per questo. Il più popolare e conveniente è solo di plastica. Tra i suoi ovvi vantaggi sono i seguenti:

  • tranquilla;
  • un modo semplice per installare l'installazione può essere fatto a mano;
  • la forza di tali tubi;
  • piccolo peso;
  • redditività dei prodotti in plastica.

È completamente facile installare un tale riflusso per il tetto, quindi anche un principiante può far fronte a questo compito. Inoltre, un altro vantaggio significativo di questi tubi è una ricca tavolozza di colori, che consente di scegliere esattamente la tonalità che si adatterebbe idealmente al design generale della casa e si inserisce nell'esterno generale.

Tuttavia, come tutte le altre strutture, anche la plastica non è priva di difetti e il suo principale svantaggio risiede nella sua bassa resistenza al gelo.

Come rendere il drenaggio dell'acqua per il tetto: il principio di passo dopo passo

Prima di procedere con l'installazione diretta di un elemento simile all'intera struttura del tetto, è necessario acquisire familiarità con le revisioni di video e foto, che raccontano in dettaglio e mostrano come agire per ottenere tutto ciò che è giusto ed estetico. Allo stesso tempo, non è necessario contattare specialisti affinché tutto abbia successo. Installare la marea del tetto, fatta di tubi con le proprie mani, si rivelerà solo quando si familiarizza con l'elenco delle regole di base:

  • La fase dei calcoli preliminari dovrebbe essere presa particolarmente sul serio. Grazie a calcoli competenti sulla quantità richiesta di tutti i materiali, è possibile evitare costi aggiuntivi acquistando tutti gli elementi necessari per la progettazione nella quantità esatta;
  • È anche molto importante prendersi cura del luogo in cui l'acqua in eccesso verrà scaricata attraverso i tubi. Pertanto, quando si installa il riflusso per il tetto con le proprie mani, è necessario prestare attenzione al fatto che non interferisce o danneggia le piante;
  • come per il fissaggio, i ganci in acciaio possono agire come tali, perché garantiscono l'affidabilità dell'intera struttura al massimo livello, anche sotto l'influenza di carichi troppo elevati;
  • Osservare la pendenza del tubo stesso attorno al perimetro dell'intera struttura, dovrebbe essere di almeno 0,3 centimetri. Ciò assicurerà una pronta rimozione dell'acqua, evitando la formazione di eventuali contaminazioni;
  • Riparazioni troppo costose possono essere evitate se, a intervalli regolari, è possibile prendere misure preventive con le proprie mani e riparare eventuali rotture che si verificano ed eliminare i difetti, assicurando che il reflusso funzioni eccezionalmente bene.

Solo cinque semplici regole ti aiuteranno a installare la giusta marea per il tetto, fatta di tubi, dopo aver affrontato tutte le procedure con le tue mani. Il design finito durerà a lungo, adattandosi perfettamente alle sue funzioni immediate.

Procedura di installazione

  1. Misurare attentamente la superficie terminale sul lato in cui si prevede di montare i sistemi di scarico. Nel posto giusto, segna la linea centrale, che diventerà la tua linea guida quando monti l'imbuto del canale di scarico. Ai lati, ritirandosi di circa quindici centimetri, installare strumenti speciali che serviranno da detentori.
  2. Misurare la pendenza del trogolo stesso, che dovrebbe essere di circa tre millimetri per metro lineare. Ciò garantirà un rapido flusso di umidità, oltre a prevenire il suo ristagno. Utilizzare un filo per disegnare una linea retta, necessaria per fissare i supporti. Dopo che la grondaia è completamente assemblata, è necessario montare i supporti e controllare l'angolo di inclinazione scaricando l'acqua. Se tale test dà un risultato positivo, è possibile procedere all'installazione immediata del tubo di scarico collegato all'imbuto stesso.

Dopo aver installato il drenaggio, si considera che la fase successiva e costante mantenga il suo corretto funzionamento attraverso il corretto funzionamento dell'intero sistema.

Installazione indipendente di getti sul tetto

Le maree del tetto sono un elemento necessario che può proteggerlo dall'acqua e prolungare la vita della struttura. L'installazione di questi semplici dispositivi non richiede molto tempo e può essere eseguita in modo indipendente; tutto ciò che devi fare è seguire le istruzioni e fare scorta di tutto ciò di cui hai bisogno.

Il compito principale di questo elemento strutturale è di drenare l'umidità nella giusta direzione. A causa del riflusso, la zona cieca della casa durerà più a lungo, e le fondamenta e le pareti non acquisteranno umidità in eccesso. In inverno, non ci saranno ghiaccioli che, se caduti da un'altezza, possono causare gravi lesioni alle persone sottostanti. In presenza di riflusso, l'attività assume un aspetto completo. Possono servire come elemento decorativo o, al contrario, essere invisibili.

Cosa ti serve una grondaia?

Prima di fare il riflusso sul tetto con le tue mani, devi acquistare tutto il materiale necessario. È meglio acquistare un set completo in una volta. Sarà necessario fare calcoli: è necessario conoscere l'area della rampa e scegliere il diametro della grondaia rispetto a questo. La formula è semplice: 1 quadrato. m tetto richiede 1,5 metri quadrati. vedi la grondaia. Ad esempio, se l'area del tetto è di 100 metri, sarà necessaria una grondaia di 15 cm di larghezza.

Preparazioni di montaggio

L'installazione della bassa marea sul tetto deve iniziare con la preparazione degli strumenti necessari e degli elementi strutturali. Sarà più comodo montare parti in plastica. L'acquisto richiedeva i seguenti articoli:

  • Scivolo: la lunghezza deve essere leggermente inferiore alla dimensione del lato su cui è montato. Nel caso, puoi comprare un po 'di roba.
  • Imbuto.
  • Inserti di connessione: hanno bisogno di giunture tanto quanto pianificate nella grondaia. Questo è influenzato dalla lunghezza delle grondaie acquistate e dalla linea del tetto. L'inserto aiuta anche a evitare la deformazione della grondaia. Può essere usato come rinforzo, quindi, se la connessione di elementi non è richiesta, molti inserti valgono ancora la pena di essere acquistati.
  • Se non si prevede di effettuare un riflusso a flusso chiuso per la casa, sarà necessario acquistare dei tappi.
  • Armi a vuoto: serve una per ogni metro di costruzione.
  • Morsetti per il fissaggio dello scarico sul muro.
  • Tubo di scarico, pari all'altezza della casa.

Il riflusso per un tetto, se non è diritto, deve avere elementi di collegamento angolari.

Quali strumenti sono necessari?

L'installazione di uno scarico sul tetto richiederà i seguenti strumenti per essere a portata di mano:

  • Cacciavite.
  • File.
  • File di metallo.
  • Matite e livello di costruzione.
  • Corda.

Il luogo in cui verrà drenata l'acqua dal tetto viene preparato in anticipo. Viene scelto in modo che l'umidità non crei inconvenienti: ad esempio, gli scarichi non devono inondare il marciapiede o le piante piantate nel cortile. L'acqua non dovrebbe avere accesso alle fondamenta per lavarla: puoi liberartene con l'aiuto delle fogne temporalesche. In caso contrario, rompere la scanalatura dell'acqua. È possibile installare un barile, ma nel tempo, l'acqua dovrà essere drenata.

Sequenza di lavoro

L'installazione di ebb-on sul tetto è eseguita a mano con la marcatura. Per fare ciò, è necessario determinare dove verrà risolto il riflusso. Innanzitutto installa l'imbuto. Concentrandosi su di esso, è possibile disegnare una linea centrale, che diventerà una linea guida per il resto del lavoro. I titolari sono posizionati su entrambi i lati dell'imbuto, lasciandosi 15 cm.

È necessario installare l'imbuto in modo che l'acqua non cada al centro, ma sul bordo. Questo trucco è utile per forti precipitazioni. Se l'acqua entra nel centro, dovrà traboccare la struttura. Lo scivolo dovrebbe avere una certa pendenza. Ottenere questo principiante è difficile all'inizio. La pendenza dovrebbe essere di circa 3 mm per un metro della struttura: è necessario in modo che il liquido non si accumuli nel canale.

Prima di installare il riflusso sul tetto, è necessario fare un segno della pendenza della grondaia. Ciò richiederà una tavola lunga e un livello di costruzione. Utilizzare uno dei bordi del supporto che sarà già installato. Disegna una linea zero: dovrebbe andare nel punto in cui verrà attaccato il prossimo titolare dell'imbuto.

Dovremo calcolare la differenza che dovrebbe sorgere tra gli elementi di fissaggio. Deve essere moltiplicato per tre. Installa il seguente attacco a montaggio verticale sul tetto, considerando questo offset.

Come riparare lo scivolo

Dopo l'installazione dei fissaggi, l'installazione dei getti per il tetto viene trasferita allo stadio di fissaggio delle grondaie per l'acqua. Per iniziare, dovranno adattarsi alla lunghezza. Segmenti di parti da inserire nella montatura, non dimenticare di lasciare spazio per collegare gli inserti. Le loro dimensioni possono essere misurate in anticipo, di solito lasciando circa 10 centimetri.

Se la grondaia è troppo lunga, può essere accorciata; Dovrai utilizzare un seghetto. Il taglio viene pulito con un file. Per facilitare il tuo lavoro, metti un cappuccio all'estremità del tubo mentre ti trovi a terra. A peso è abbastanza difficile da fare. Collegare le singole parti della grondaia può essere utilizzando inserti. Per comodità, hanno segni speciali.

Dopo che la grondaia è stata assemblata, deve essere fissata ai supporti, quindi verificare se c'è una pendenza necessaria. Per fare questo, non è necessario prendere misure, è sufficiente versare dell'acqua nella grondaia e vedere se uscirà o rimarrà sul posto. Se il fluido non perde, la pendenza deve essere aumentata.

Dopo che è stato possibile installare correttamente il riflusso sul tetto, è possibile procedere all'installazione del tubo di scarico. I lavori iniziano dall'imbuto. Se la lunghezza lo consente, è possibile collegarlo immediatamente ad esso, altrimenti sarà necessario installare un ginocchio: eviterà schizzi e causerà il drenaggio dell'acqua nel tubo.

Di solito i tubi hanno una lunghezza di 2 metri. Devi calcolare la quantità di materiale e elementi di fissaggio necessari. Fallo in anticipo

Quali altri materiali posso usare?

Non è necessario effettuare deflussi con le proprie mani da elementi in plastica o in metallo realizzati appositamente per questo. Un buon proprietario può salvare e creare autonomamente gli articoli necessari. Ciò richiederà la ricerca di strisce galvanizzate idonee o di qualsiasi tubo di diametro adatto che possa essere tagliato lungo. Il modo più comodo per lavorare con un tubo di plastica, puoi usare il metallo. I tubi di amianto non sono adatti: si sbriciolano quando si cerca di tagliare e avere una grande massa.

Riflesso d'acciaio fatto in casa

Anche le opzioni di collegamento per i tetti a riflusso possono essere diverse. La loro produzione indipendente è abbastanza disponibile. La cosa principale è osservare la seguente regola: il tetto dovrebbe cadere approssimativamente nel mezzo della grondaia o più vicino al suo interno. La pendenza deve essere di almeno 3 mm per metro di costruzione.

Conclusione: l'installazione di riflussi per il tetto è una procedura semplice che un dilettante può gestire, avendo studiato a fondo la teoria e preparato gli strumenti necessari.

Roof ebbs: views, device + come installare da soli

Il tetto della casa viene spesso confrontato con un ombrello: lo scopo principale è quello di proteggere dalla pioggia e da altri tipi di umidità atmosferica. Ma c'è una differenza significativa, perché il liquido scorre come un muro continuo da un ombrello in tutte le direzioni contemporaneamente, e dal tetto di una casa moderna solo in alcune aree appositamente designate. L'intero segreto del sistema di drenaggio!

E ci sono molte sottigliezze, perché è importante che l'intero sistema non solo funzioni, ma non richieda un'attenzione costante a se stesso a causa di guasti. Pertanto, in questo articolo, ti sveleremo tutti i segreti: come fare rifluire sul tetto con le tue mani in modo che siano stati pensati nei minimi dettagli!

contenuto

Quali sono i riflussi di una casa residenziale

L'organizzazione del drenaggio dell'acqua dal tetto di un edificio residenziale dipende direttamente dalla forma del tetto e

Una casa senza la diversione organizzata dell'acqua: è reale?

Forse hai mai pensato che è possibile fare a meno di qualsiasi drenaggio - non era possibile prima in Russia senza di loro? Sì, non solo, pratico questo approccio oggi!

Ad esempio, se una casa è costruita rigorosamente in un certo stile, e i tubi di scarico su di esso non possono essere nascosti e non adattati al design esterno scelto in alcun modo. In questo caso, i costruttori stanno facendo di tutto perché l'acqua piovana non danneggi l'edificio.

Per fare questo, il tetto è costruito in modo che abbia una copertura ampia e si distingue per la parte anteriore del muro di almeno mezzo metro. Inoltre, l'isolamento verticale viene posato sulle pareti di fondazione, e la fondazione stessa è un seminterrato alto fatto di materiali che non assorbono l'umidità, come piastrelle di ceramica o pietra.

Il secondo passo è quello di fare una disposizione verticale del territorio in modo che ci sia una notevole pendenza dalla casa, in modo che l'acqua fluisca liberamente dal tetto e lasci immediatamente le fondamenta della casa.

Tetto a doppia pendenza standard Ebb

Il riflusso standard per un tetto a capanna consiste nei seguenti elementi:

In quei luoghi in cui il flusso d'acqua sarà sottoposto a forti pressioni (il più delle volte sotto la valle), uno stop è posto sullo scivolo o sull'angolo dello scivolo.

Organizzazione del drenaggio dell'acqua dal tetto piano

Ma sul tetto di una casa piatta il riflusso sembra un po 'diverso:

Al fine di organizzare il drenaggio dell'acqua da un tetto piano, in un primo momento è dotato di un parapetto con un'altezza di 30 a 90 cm, che funge anche da barriera. Quindi, installare lo scarico, nella maggior parte dei casi, interno.

Lo scarico interno è considerato più affidabile, perché un simile sistema non è quasi esposto agli effetti atmosferici. Installare gli imbuti di presa dell'acqua solo sulle parti inferiori del tetto, il che è abbastanza logico. Se il tetto è di 150 m 2, posiziona due crateri: uno standard con un montante e uno di emergenza, che rimuove l'acqua attraverso il parapetto.

Ma è estremamente importante che il sistema di riflusso da un tetto piano funzioni sempre correttamente. E per questo, un tale sistema deve essere passabile, vale a dire protetto dalle foglie di intasamento in autunno e dalla neve in inverno. A tal fine, un cestello è fissato all'anello di compressione o alla flangia sull'imbuto e i cavi scaldanti vengono posati. E nella parte inferiore del tubo è montata la revisione per la pulizia e il controllo. L'acqua stessa attraverso lo scarico interno scorre nel collettore principale.

La scelta del drenaggio dei materiali

Per prima cosa è necessario decidere quale materiale si desidera installare il sistema di drenaggio da:

Questo non vuol dire che uno di loro sarà migliore o peggiore. La plastica di solito attrae con la sua convenienza e facilità di installazione, metallo - con durata e affidabilità.

Ma è necessario tener conto, per la sistemazione del sistema di drenaggio della casa nella regione russa ci sono requisiti seri:

Da quale materiale verrà prodotto il sistema di smaltimento dell'acqua, la sua praticità e durata dipendono. Uno scarico di qualità dovrebbe funzionare correttamente anche nei giorni di forti piogge e senza schizzi sulle pareti. Il materiale deve essere sufficientemente resistente alle raffiche di vento, alle forti gelate e ai carichi di neve. Pertanto, diamo un'occhiata più da vicino ai pro e ai contro di ciascuna opzione.

Moderne fusioni metalliche sono realizzate in acciaio zincato, stagno, alluminio, titanio-zinco, rame e metallo con rivestimento polimerico. Il più conveniente al prezzo - stagno e acciaio zincato, e sono anche meno pratici, perché soggetto a danni meccanici e corrosione. Lavorando con tali elementi, dovrai usare molto sigillante e proteggere tutte le articolazioni, ma questo potrebbe non salvarti dall'acqua, che si congela nei tubi e li esplode. A causa di tutto questo, la vita di servizio totale dello scarico non supera i 15 anni. Un altro acciaio galvanizzato non piace a tutti perché alla fine si ricopre di macchie biancastre e arrugginite. Pertanto, tale acciaio è protetto con plastica su entrambi i lati, tali tecnologie aiutano ad aumentare il periodo di garanzia dello scarico fino a 15 anni. E solo in questo caso, la grondaia in acciaio non teme la pioggia acida, il sole o i graffi.

Getti molto più durevoli di zinco-titanio, alluminio e rame. Questi non si deformano nemmeno in caso di forte carico di neve. Ma pesano già di più, sono difficili da installare e molto carico sulla grondaia. Ad esempio, il rame non è solo soddisfatto del suo aspetto estetico, ma ha anche caratteristiche di elevata resistenza. Un tipo separato di grondaia, che non è molto più costoso dello zinco - da aluzinc. Hanno una lucentezza metallica e un modello di cristallizzazione piuttosto belli, e allo stesso tempo un'eccellente corrosione dovuta alla presenza di alluminio nel rivestimento protettivo dello scarico. Questo elemento forma un film di ossido stabile sulla superficie dei tubi.

Ancora tale tipo di deflusso dell'acqua, come piombo. Sono notevoli per la loro eccellente resistenza ai cambiamenti di temperatura, particolarmente acuti quando c'è brina in primavera durante la notte. allo stesso tempo, il drenaggio del piombo è così facile da assemblare che è adatto per il tetto di qualsiasi configurazione complessa.

Ma i più popolari sono il drenaggio della plastica. Sono leggeri, pratici e silenziosi, e allo stesso tempo molto più economici, a differenza di tutti gli altri tipi. Gli scarichi di plastica sono progettati in modo così semplice da non essere difficili da installare, anche se completamente ignoranti.

Sarai sicuramente sorpreso, ma oggi vengono prodotte anche grondaie in cemento, e abbastanza affidabili! Ma hanno un importante svantaggio: restringimento permanente, che richiede riparazioni costanti. Chi, quindi, compra scarichi d'acqua di questa qualità? Coloro che vogliono salvare seriamente, perché tali sistemi sono più economici della plastica.

Regole per il calcolo e la progettazione del sistema di riflusso

L'installazione competente di riflussi sul tetto inizia sempre con il suo design e calcolo:

Prima di tutto, è necessario determinare dove esattamente sarà più conveniente per voi posizionare il sistema di drenaggio tenendo conto della posizione di finestre, porte e tutti gli elementi sporgenti dell'architettura della casa.

Ma come installare il riflusso sul tetto di una normale casa privata, ora lo diciamo. Quindi, prima installa la grondaia, tenendo conto della pendenza verso l'imbuto. Questo è 3-5 mm per ogni 1 metro:

Se non si utilizzano ganci a grana grossa autoregolanti, quindi tagliare secondo questo bias:

Il processo di installazione di scarichi

Abbiamo preparato per voi un'intera serie di illustrazioni e workshop passo-passo, in modo da poter comprendere tutti i dettagli dell'installazione dei sistemi di approvvigionamento idrico per un tetto a doppia pendenza.

Passo 1. Rilevamento dell'inclinazione e montaggio

In totale, durante il processo di installazione sono necessari due tipi di fissaggio:

Ci sono anche diversi modi per fissare i ganci, non solo per quanto riguarda la pendenza:

Usando il gancio del gancio, piegare il supporto di scarico ad angolo retto e collegarli alla scheda frontale nell'ordine corretto, partendo dall'angolo. Assicurati che la distanza tra le staffe sia la stessa, da 50 a 60 cm. Questa distanza non è solo definita come questa: non è così che ti imbatterai in un problema come scivoli cadenti e scariche di vento forte o un manto nevoso.

Ora vai al dispositivo grondaia. Se è composto da diversi elementi, raccoglierli sul terreno. Segui le istruzioni qui sotto:

  • Passaggio 1. Definire ora la posizione per il futuro imbuto di scarico e su entrambi i lati, a una distanza di 15 cm dal bordo, installare i supporti per grondaia.
  • Passaggio 2. Installare i supporti per grondaie alla massima distanza dall'imbuto di scarico, tenendo conto della pendenza della grondaia dello 0,3%.
  • Passaggio 3. Ora installare i supporti intermedi sul pannello frontale, tra i quali non ci dovrebbero essere più di 60 cm.
  • Passaggio 4. Contrassegnare le posizioni degli angoli e le maniche delle grondaie. Installare lo scivolo nei supporti.
  • Passaggio 5. Inserire la sporgenza della grondaia nella flangia anteriore della grondaia, quindi ruotare lo scivolo indietro finché non si sente un clic.
  • Passaggio 6. Tagliare lo scivolo alla lunghezza desiderata con un seghetto.
  • Passaggio 7. Fissare la grondaia nei supporti. Rivestire la grondaia con un sottile strato di cursore.
  • Passaggio 8. A questo punto installare l'imbuto di scarico e posizionare il bordo di uscita sulla flangia posteriore della grondaia.
  • Passaggio 9. Collegare i pezzi della grondaia usando i giunti. Assicurarsi che la distanza tra il supporto e il bordo dell'accoppiamento non superi i 15 cm.
  • Passaggio 10. Fissare gli angoli dello scivolo, inserire la flangia posteriore dello scivolo nella flangia dell'angolo e inserire la flangia anteriore dello scivolo nella flangia dell'estremità d'angolo.

Dopo, vai agli stub. Metti a destra e a sinistra.

E ora - a proposito delle difficoltà. Se non si ha la possibilità di posizionare il tubo di scarico direttamente sopra l'imbuto, ma la rimozione è piccola, fino a 10 cm dal centro dell'imbuto al centro del tubo, quindi è più facile raccogliere i rientri. Per fare questo, metti un gomito a punta singola sul capezzolo di scarico dell'imbuto e metti un gomito a doppio taglio sulla sua estremità liscia.

Se la distanza tra i centri è superiore a 10 cm, il rientro dovrà essere assemblato da tre elementi. Per fare ciò, inserire il tubo di derivazione a due prese nella connessione di drenaggio dell'imbuto, inserire un segmento di tubo in esso, e si dovrebbe controllare già il tubo di derivazione a doppia presa.

Passaggio 2. Preparazione e installazione della grondaia

Installare lo scivolo in modo che sia 1 cm sotto la linea nominale del tetto e l'acqua della linea di gocciolamento possa cadere direttamente nel terzo centrale dello scivolo. Per installare la grondaia senza problemi, utilizzare il filo a piombo. Nel punto in cui il tubo di scarico sarà collegato alla grondaia, è necessario collegare un imbuto, effettuare il markup e fare il necessario:

Il foro per lo scarico del metallo è più facile da tagliare con un ugello. Per lavorare con una grondaia di plastica, avrai bisogno di una sega metallica, una sega a mano o una sega a punta fine. Taglia i bordi del taglio con un foglio di smeriglio o un file. Non dimenticare di piegare i bordi del foro verso l'esterno, in modo che in seguito l'imbuto sia collegato in modo più affidabile allo scivolo:

Ecco un buon esempio pratico di come trasformare tutto questo con uno scarico di plastica:

Passaggio 3. Collegare le grondaie in diversi modi.

Prima di incollare le scanalature di plastica, i bordi dei bordi devono essere sbavati e trattati con un detergente. Questo è necessario per sgrassare la plastica. Solo dopo che la colla è stata applicata all'interno dell'imbuto.

La maggior parte delle grondaie moderne non sta per incollare, ma per una serratura speciale:

Ed ecco l'installazione di scarico dei metalli:

Per connettere più downpipes, avrai bisogno di accoppiamenti. Quando si installano le prese, le prese devono essere abbassate. Allo stesso tempo, rimane uno spazio di 1 cm tra il fermo della presa del giunto e il bordo del tubo. Inoltre, sotto ciascun attacco, inserire una staffa di montaggio.

E oggi stanno sviluppando tali sistemi di drenaggio che non consentono il flusso eccessivo di acqua da traboccare. Ciò fornisce una forma speciale di grondaia con particolare rigidità.

Ha irrigidimenti aggiuntivi per tutta la lunghezza, che dirigono il flusso dell'acqua, aumentano la resistenza alla deformazione e impediscono l'adesione delle foglie che scaricano lo scarico. Molti moderni sistemi di drenaggio del tetto sono realizzati con guarnizioni in gomma EPDM. Questi sigillano tutti gli elementi del sistema e non interferiscono con l'espansione lineare delle grondaie.

Installa l'imbuto, piega i bordi e fissa il tappo:

Naturalmente, più canalizzazioni e riser saranno nel sistema di drenaggio, più sarà affidabile, ma allo stesso tempo sarà più costoso.

Passaggio 4. Installazione di elementi verticali

Installare un sistema di drenaggio verticale a una distanza di 25 cm da terra e 15 cm dall'area cieca. Al muro è necessario fissare i titolari di tubi da questo calcolo: il supporto per ogni metro, in modo che fosse alla giunzione di due tubi.

Fissare nella facciata del tassello quella lunghezza che sarà sufficiente per lo spessore dell'isolamento termico dell'edificio. Nel tassello, stringere gli elementi di fissaggio dei morsetti ad una distanza massima di 1,8-2 m.

Posizionare i tubi di scarico nei morsetti e collegarli con un giunto. Stringere le fascette stringitubo, ma non pizzicare il tubo. Tirare l'estremità inferiore del tubo in una coppa universale, per il quale tagliare un foro che sarà uguale al diametro del tubo di scarico.

Per bypassare gli elementi sporgenti dell'edificio o semplicemente cambiare la direzione del flusso attraverso i tubi, avrai bisogno di ginocchia a 135 °, angoli di 90 ° / 135 ° e 90-150 °.

Ecco come appaiono questi morsetti nella vita:

Quando si collegano tubi a pareti di materiali diversi ha le sue caratteristiche. Quindi, è necessario fissare i tubi a un muro di mattoni con morsetti universali con una vite con un tassello, che ha una lunghezza di 100, 160 o 220 mm - qui tutto dipende dalla presenza o meno di isolamento nel muro.

Ma per fissare il tubo a una parete di metallo o di legno, ti serviranno staffe con un piede. Ciascuna di queste staffe deve essere fissata alla parete con viti speciali per metallo o legno.

Se si desidera rimuovere l'acqua dal tetto direttamente nel sistema di scarico delle acque piovane, installare una revisione con una griglia speciale per raccogliere la sporcizia sulla parte inferiore del tubo. Una buona alternativa sarebbe un'entrata universale dell'acqua piovana, che proteggerà contro la fuoriuscita di odori sgradevoli e basse temperature. Quindi nello scarico non è necessario mettere la griglia, perché ci sarà già un vassoio rimovibile per la raccolta di foglie e rami.

A proposito, puoi generalmente rifiutare i tubi di scarico verticali! Oggi sta diventando di moda l'uso di catene al posto degli scarichi, come in Giappone. Si aggrappano alla grondaia e pendono giù. Con un approccio corretto, tali catene si trasformano in una vera decorazione della casa e del giardino.

Catene: solo nome condizionale. In effetti, sugli scarichi giapponesi, tali catene hanno una forma spaziale complessa con ciotole decorative e altri elementi. Se ti piace questa performance, assicurati che le catene siano saldamente collegate alla base e allo scivolo, pur essendo talmente tese da non spostarsi da un lato all'altro.

Passaggio 5. Svuotare la protezione

Quando il riflusso è pronto, puoi proteggerlo ulteriormente con una rete speciale da sporco e foglie:

Pazienza e aderenza alla tecnologia - e il sistema di drenaggio della vostra casa sarà professionalmente affidabile!

Rifletti per il tetto con le proprie mani

Una parte integrante del sistema per proteggere qualsiasi casa dal ristagno è il riflusso. Gli esperti consigliano di installarli per proteggere le pareti e le fondamenta della casa dall'umidità e dalla muffa. Se non si fornisce una protezione adeguata, le pareti possono perdere le loro proprietà isolanti, mentre l'edificio inizierà a perdere gradualmente l'aspetto estetico e collasserà. Dal punto di vista dei luoghi di protezione, emettono seminterrato, finestre e tetti a riflusso.

Nell'articolo ti diremo come fare rifluire sul tetto con le tue mani da vari materiali (tubi zincati, plastica, acciaio inossidabile), prendere in considerazione il processo di montaggio a riflusso e dare foto e istruzioni video.

requisiti

Quali dovrebbero essere le grondaie

  1. Elevata resistenza, resistenza alle deformazioni meccaniche e carichi pesanti.
  2. Durata: dovuta alla resistenza alla corrosione, alle variazioni di temperatura e alle precipitazioni.
  3. Aspetto attraente.

materiale

Materiali a basso flusso

A causa dell'impatto costante di fattori ambientali avversi (precipitazioni, sbalzi di temperatura, sole, vento), la scelta giusta del riflusso di materiale è estremamente importante.

Il riflusso moderno è realizzato con materiali diversi.

Acciaio zincato. Per la produzione di getti utilizzate lamiere di acciaio, con uno spessore di 1 mm. Per una protezione aggiuntiva contro la corrosione e l'estetica della struttura, viene utilizzato il rivestimento in poliestere, pural o plastisol.

Alluminio. Lo spessore dei fogli originali è 0,8-1 mm. Per proteggersi dalla corrosione, viene utilizzata una speciale vernice multicolore, che consente anche di migliorare l'aspetto del riflusso.

Rame. Può essere usato con o senza ossidazione o ottone. È considerato il materiale più bello, di alta qualità e resistente per la produzione di getti. Ha uno svantaggio significativo - un prezzo elevato.

Polimeri. A causa del basso costo, della maggiore resistenza, della silenziosità, della resistenza alle radiazioni ultraviolette e della durabilità, il poliestere e il plastisol sono ampiamente utilizzati nella produzione di riflusso. A causa del peso ridotto e della facilità di installazione, è abbastanza possibile montare il riflusso per il tetto.

Composizione del sistema

La composizione del sistema di drenaggio

Il sistema di drenaggio è composto da diversi elementi.

Scivoli. Progettato per raccogliere l'acqua che scorre dalle pendenze del tetto.

Imbuto. Utilizzato per ricevere acqua dalle grondaie e ulteriore direzione di esso nei tubi.

Pipes. Utilizzato per trasportare l'acqua in speciali prese d'acqua.

Turni diversi Sono utilizzati per avvicinare i tubi alle pareti dell'edificio, offrire l'opportunità di aggirare gli ostacoli e impedire che gli schizzi d'acqua raggiungano la base dell'edificio installandoli sul fondo dei tubi.

Uno stub. Progettato per limitare il flusso dell'acqua. Sono montati alle estremità delle grondaie.

Elementi di fissaggio Le staffe speciali sono usate per il montaggio di grondaie. Per fissare le fascette stringitubo sono necessarie le dimensioni.

Calcolo della quantità di materiali

Calcolo del materiale per le basse maree

Il numero di grondaie corrisponde alla lunghezza delle pendenze del tetto.

Il numero di canali di scarico è determinato in base alla lunghezza delle piste. Di solito una canalizzazione è installata su 10 metri lineari di un pendio. Con una maggiore lunghezza del tetto, è necessario fornire diversi punti di scarico.

Il numero di tubi (lunghezza totale) è calcolato in base al numero di punti di scarico, la distanza dai punti di installazione dei crateri a terra, tenendo conto delle caratteristiche della facciata.

Il calcolo del numero di giri viene effettuato sulla base delle caratteristiche della facciata della struttura e dei punti di scarico.

Il numero di parentesi è determinato sulla base del calcolo: almeno una staffa per metro lineare della vasca montata.

Il numero di morsetti utilizzati per il fissaggio dei tubi dipende dal numero e dalla lunghezza dei tubi (almeno 2 per ciascun tubo). Inoltre, ogni sezione del tubo deve essere fissata almeno in un posto con un morsetto speciale.

Montaggio riflusso

Installazione di schema di scarico

I moderni scarichi esterni, infatti, sono un designer che dovrebbe essere correttamente assemblato. La densità delle connessioni è fornita dal produttore. La presenza di un disegno di assieme che descrive il principio di assemblaggio di una struttura faciliterà notevolmente il processo di installazione.

Quando si installano le grondaie del sistema di drenaggio, è necessario seguire il principio di base - il principio delle pendenze e la tenuta delle connessioni. Per garantire un flusso rapido è necessario fornire una pendenza di 2-3 °. Visivamente, questo pregiudizio non è evidente e non rovina l'aspetto. Se lo si desidera, la pendenza può essere aumentata fino a 5 °, ma in questo caso diventerà evidente e la vista dell'edificio potrebbe essere danneggiata.

Il montaggio delle singole parti delle grondaie deve essere effettuato nella direzione del movimento dell'acqua. Per i composti sigillanti aggiuntivi può essere utilizzato sigillante.

La raccolta dei tubi è sufficiente per garantire la tenuta delle connessioni.

Durante l'installazione del sistema di drenaggio, seguire le raccomandazioni del produttore sui metodi di fissaggio. Inoltre, fai attenzione, perché il lavoro viene svolto in altitudine.

L'uso corretto del riflusso proteggerà la tua casa dagli effetti negativi delle piogge, la decorerà, preserverà l'aspetto dell'edificio per un lungo periodo e prolungherà significativamente la sua durata.

video

Scopri come montare il riflusso per coperture guardando il seguente video:

Il processo di auto-fabbricazione di davanzali

La fabbricazione e l'installazione delle fusioni protegge le aperture delle finestre dagli effetti dannosi dei fenomeni atmosferici, come pioggia, neve e condensa, che si formano sulle finestre a causa della differenza tra le temperature interne ed esterne. Le finestre con mareggiate acquisiscono un aspetto finito, completando la decorazione dell'esterno dell'edificio.

Tipi di davanzali, classificazione per materiali

Il materiale scelto in modo errato per la produzione di getti può causare una serie di conseguenze indesiderate, come macchie sulla facciata dell'edificio, distruzione parziale delle pendenze della finestra, sbucciatura del rivestimento del riflusso con conseguente corrosione.

Per fare la scelta giusta, devi avere un'idea di quali prodotti sono più preferibili in ogni caso particolare. Il mercato moderno offre le seguenti varietà.

Riflusso galvanizzato

Quando si utilizza questa variante del drenaggio di finestre, prima di tutto, si dovrebbe prestare attenzione alla qualità del rivestimento di zinco, che dovrebbe essere uniforme e di spessore sufficiente. In caso contrario, gli agenti atmosferici porteranno alla rapida corrosione e alla successiva distruzione del reflusso.

Anche lo spessore dell'acciaio zincato utilizzato per la produzione è importante. I prodotti troppo sottili sono più soggetti a deformazioni e creano più rumore perché reagiscono anche a piccole raffiche di vento. Non utilizzare prodotti eccessivamente voluminosi, a causa dei loro prezzi irragionevolmente elevati e dei carichi indesiderati sul davanzale della facciata. Il materiale più comunemente utilizzato è uno spessore da 0,3 a 0,5 mm.

Qualità positive dei getti zincati:

  • basso costo;
  • disponibilità del profilo autoprodotto;
  • può essere utilizzato su qualsiasi finestra.

Fusione di finestre in alluminio

Queste sono gocce di alluminio o sue leghe. Per la produzione di lamiere usate con uno spessore di 1-2 mm. A seconda del produttore, tali davanzali possono avere un rivestimento polimerico monocolore o un rivestimento che imita materiali naturali (pietra, legno). L'anodizzazione superficiale viene anche utilizzata per decorare e proteggere il profilo di drenaggio dagli agenti atmosferici.

La fusione di finestre in alluminio è di alta qualità, prodotti costosi, resistenti alle sollecitazioni meccaniche e progettati per l'uso a lungo termine in diverse condizioni climatiche. I loro svantaggi includono il costo relativamente alto e, tipico di tutti i prodotti in metallo, il rumore durante la pioggia o la grandine.

Colata plastica per finestre

L'uso di modanature in plastica su finestre è l'opzione più pratica ed esteticamente valida. Sono durevoli, senza pretese nel servizio, non sono soggetti a corrosione, hanno un aspetto presentabile e sono facilmente montati. È particolarmente appropriato usare il drenaggio dal cloruro di polivinile per drenare l'acqua dalle finestre di plastica.

Davanzali laminati

È un profilo metallico ricoperto da un film decorativo. Per la fabbricazione di tali prodotti utilizzando acciaio zincato, che viene prima rivestito con vernice polimerica, e quindi fare film di incollaggio. La durata dei getti laminati dipende direttamente dalla qualità della zincatura, dall'integrità del film e dalla professionalità del lavoro che ha preceduto il suo incollaggio.

Davanzali in resina epossidica

Si tratta di un sistema di drenaggio per finestre realizzato in resina epossidica rinforzata con fibra di vetro o altro riempitivo fibroso, ad esempio fibra di carbonio. Resistente a danni meccanici e influssi ambientali aggressivi. I prodotti in resina epossidica non tendono a creare rumore durante la pioggia o la garda: la fibra di vetro assorbe perfettamente il suono.

  • costo relativamente alto;
  • scelte di colore limitate (bianco, nero e marrone).

Fusione di metalli con rivestimento polimerico

La tecnologia di produzione consiste nel rivestire un metallo galvanizzato con una composizione colorante polimerica, che, di regola, consiste di diversi strati. La qualità del prodotto dipende dallo spessore del metallo e dai materiali utilizzati per la verniciatura.

Questa marea può essere fatta indipendentemente acquistando un foglio del metallo corrispondente, è possibile acquistare un prodotto finito o ordinarlo se la dimensione non è disponibile. Quando si installano finestre di plastica, tali ebb sono spesso montate.

  • resistenza alla corrosione;
  • costo relativamente basso;
  • facile installazione;
  • ricca selezione di colori.
  • fruscio nella pioggia;
  • richiedono un atteggiamento attento, non possono essere calpestati o bussati, non sono resistenti ai graffi e ad altri effetti dannosi.

Fare una finestra rifluire con le tue mani

Per garantire la rimozione dell'acqua dalle aperture delle finestre non è necessario acquistare prodotti costosi fabbricati in fabbrica. Per strutture tecniche e case estive, il riflusso è tanto necessario quanto per altri edifici, ma puoi crearli da solo. Soprattutto se hai fiducia nelle tue capacità, nel tempo libero e in un minimo di strumenti.

Materiali e attrezzature necessari per la produzione di riflusso

  • Lamiera Per lavori indipendenti, è meglio usare acciaio zincato o metallo con un rivestimento polimerico con uno spessore di 0,3-0,5 mm.
  • Forbici per metallo. Sarà necessario per tagliare la bassa marea. In caso di assenza, puoi usare la smerigliatrice.
  • Roulette, quadrato e marker e materiale di markup.
  • Kiyanka, pinze.

Il processo di creazione di finestre in uscita

Per prima cosa devi misurare la larghezza dell'apertura. Questo viene fatto con un metro a nastro. Alla dimensione risultante aggiungono 4-5 cm, in modo che vi sia l'opportunità di piegare il riflusso alle pendenze. È meglio fare un grezzo di 2-3 cm più lungo, l'eccesso può essere tagliato più tardi, durante l'installazione.

Quindi è necessario capire la larghezza del drenaggio futuro. Per fare ciò, misurare la distanza dal sedile sulla finestra al bordo del muro e aggiungere 3-4 cm (sporgenza) in modo che l'acqua scorra a una certa distanza dal muro e non contribuisca alla sua distruzione prematura.

La dimensione ottenuta in questo modo sarà una parte piatta del riflusso, oltre a questo è necessario aggiungere la larghezza di tutte le pieghe:

  • 15 mm - mensola, che viene avvitata alla finestra;
  • 25 mm - gocciolamento con rotolamento (5 mm).

La marcatura viene eseguita con un pennarello, le tracce di una matita sul metallo sono molto poco visibili. Le linee dovrebbero essere all'esterno degli angoli di piega, in modo che possano essere viste durante la piegatura del metallo. Dal lato interno dell'angolo è desiderabile spingere la scanalatura con un oggetto appuntito. Questo dovrebbe essere fatto in modo da non danneggiare il rivestimento polimerico o lo strato zincato.

È conveniente piegare il metallo, avendo bloccato con l'aiuto di morsetti lungo una linea di piegatura tra due barre di legno. Se non ci sono morsetti, è possibile ruotare le barre sui bordi con viti in modo da non danneggiare il metallo. Dopo che il foglio è stato bloccato, è curvato nella giusta direzione con leggeri colpi di un martello di gomma o di un martello.

La presenza di una piegatrice può notevolmente semplificare il processo, ma non tutti hanno una macchina del genere.

Installazione di window ebb

Questa procedura implica la disponibilità di una fusione di dimensioni adeguate, un set minimo di strumenti e materiali.

Strumenti e materiali necessari per l'installazione del drenaggio finestra:

  • forbici per metallo o bulgaro;
  • roulette, pennarello, quadrato, coltello da costruzione;
  • livello di costruzione (puoi acqua);
  • trapano o cacciavite;
  • schiuma di poliuretano, copertura o sigillante siliconico;
  • può anche aver bisogno di malta cementizia e cazzuola;
  • tappi alle estremità del deflusso.

Installazione di drenaggio

La sequenza di azioni per l'installazione del riflusso metallico è adatta anche per prodotti con rivestimento di zinco o polimero:

  • Ritaglio delle dimensioni del deflusso con tolleranza per la piega. Ad esempio, se l'apertura della finestra è di 90 cm, allora il riflusso deve essere tagliato di 94 cm (2 cm per lato).
  • Dalle estremità del drenaggio eseguire tagli sulla quantità di tolleranza (in questo esempio, 2 cm) e piegare ad angolo retto verso l'alto.
  • Ideale se le pendenze di lavorazione verranno eseguite dopo l'installazione di riflusso e piegature saranno successivamente sotto uno strato di intonaco.

Se durante l'operazione di bassa marea c'è la possibilità che camminino su di esso, ad esempio, per lavare le finestre, quindi per evitare la sua deformazione, la fondazione dovrebbe essere preparata di conseguenza. Per questo hai bisogno di una malta di cemento e sabbia. Rimuovono la base in modo tale che l'acqua defluisce adiacente a tutto il piano, e se salgono su questo piano, l'intero carico sarà sul cemento e non sul reflusso di metallo sottile.

Nella maggior parte dei casi, nessuno è impegnato in una preparazione così complessa della base. Lo spazio vuoto tra il drenaggio e il fondo dell'apertura della finestra è riempito di schiuma. Viene applicato con uno strato sufficiente: una striscia direttamente sotto la finestra, la seconda - sul bordo del muro, al posto dello strapiombo del riflusso.

Senza attendere il congelamento della schiuma di montaggio, la marea viene avvitata su viti autofilettanti del tipo "press-washer". Il silicone sigillante è pre-applicato sul sedile.

È necessario fissare lo scarico in modo da non bloccare i fori di drenaggio nella parte inferiore della finestra. Kapelnik deve essere impostato chiaramente in termini di livello, è necessario per il drenaggio uniforme dell'acqua. In caso contrario, l'acqua si scaricherà da un bordo di acqua bassa, si formerà una goccia sulla parete e il materiale di finitura diventerà inutilizzabile prematuramente e cadrà.

Davanzali in acciaio zincato: costruzione fai-da-te, installazione e riparazione di scivoli di raccolta

I riflettori sono responsabili della raccolta di acqua dalle piste e del loro trasporto verso i luoghi di scarico, quindi sono la componente più importante di qualsiasi scarico. A causa della grande estensione delle grondaie di drenaggio, la loro acquisizione è una parte significativa del costo di costruzione dell'intero sistema di drenaggio. Il prezzo totale sarà piuttosto alto, anche se scegli prodotti a buon mercato in latta. Ecco perché ogni artigiano domestico che si rispetti dovrebbe essere in grado di fabbricare acciaio galvanizzato con le sue stesse mani. Una tecnologia ben rodata non solo salverà il budget, ma consentirà anche di emergere vittoriosi in una situazione in cui l'installazione di un tetto richiederà grondaie di dimensioni irregolari.

Tecnologia di produzione di gocciolamenti in acciaio zincato

Le aziende che producono getti di acciaio zincato utilizzano attrezzature speciali per la piegatura. La piegatura radiale del pezzo viene ottenuta grazie al riorientamento delle tensioni interne nell'acciaio durante il rotolamento della lamiera tra i rulli della macchina. Ovviamente, per un lavoro occasionale da acquistare o realizzare un dispositivo del genere è irrazionale. Pertanto, a casa per l'elaborazione di spazi vuoti utilizzati utensili a mano.

Quando la produzione su piccola scala di grondaie utilizza piegatrici speciali

Strumenti e materiali necessari

Prima di iniziare a fare il riflusso per il tetto con le tue mani, dovresti preparare tutto ciò di cui hai bisogno. La prima cosa che devi lavorare è, naturalmente, acciaio zincato. L'industria produce lamiere di vari spessori, quindi la forma delle grondaie future funge da criterio di selezione. Per prodotti a forma di L o rettangolari, la zincatura può essere utilizzata con uno spessore di 0,5-0,7 mm - questo permetterà di affrontare la sua lavorazione senza molto sforzo. I bassi classici semicircolari di un tale materiale senza irrigidimenti saranno troppo leggeri, quindi per la loro fabbricazione è meglio prendere lamiere con uno spessore di 1 mm o più.

La lamiera d'acciaio zincata è il materiale più adatto per la produzione di grondaie.

La prossima cosa a cui dovresti prestare attenzione è la qualità del rivestimento protettivo. Secondo gli standard, il peso specifico dello strato di zinco deve essere di almeno 270 g / m 2. La rete di vendita presenta lamiere di acciaio con rivestimento di zinco da 60 a 270 g / m 2. Assicurati di controllare questo punto con il venditore, dal momento che la differenza di prezzo non sarà così grande, ma la durata del rivestimento in ferro può variare diverse volte.

Nel lavoro, è possibile utilizzare lamiere di acciaio con un rivestimento polimerico, ma per questo solo un buon materiale di alta qualità è adatto. Conoscere la sua qualità non è difficile: basta piegare un angolo del foglio ad angolo retto e osservare lo stato dello strato protettivo. Se mantiene la struttura originale, il rivestimento non si spezzerà durante lo stampaggio degli spazi vuoti, il che significa che è perfetto per il compito. Se lo strato di polimero è danneggiato e si stacca, allora non dovresti comprare un metallo del genere - l'acqua colerà nelle fessure e l'acciaio distruggerà rapidamente la corrosione.

Lo strumento necessario per realizzare getti zincati:

  • martello di gomma e legno;
  • un martello;
  • forbici per metallo;
  • pinze;
  • metro a nastro;
  • line;
  • pennarello o matita;
  • angolo di metallo liscio con una larghezza dello scaffale di almeno 50 mm;
  • un pezzo di tubo d'acciaio con un diametro di almeno 100 mm come sagoma;
  • listello di legno con una sezione non inferiore a 20 × 30 mm. Fare le maree richiederà gli strumenti più semplici

Poiché le staffe per il fissaggio delle grondaie possono anche essere fatte a mano, è necessario un pneumatico aggiuntivo da acciaio strutturale con una larghezza di 20-30 mm e uno spessore di almeno 2,5 mm e una striscia di acciaio dello spessore di 1 mm. Il metallo sottile è necessario per realizzare i morsetti. È possibile collegarli ai supporti utilizzando rivetti o utilizzando una saldatrice.

Istruzioni dettagliate per la realizzazione di getti

  1. Una striscia larga 180-220 mm viene tagliata da una lamiera zincata. Per il taglio di lamiere zincate, è possibile utilizzare sia utensili manuali che elettrici.
  2. A una distanza di 5-10 mm da ciascun bordo delle linee di tracciatura del pezzo. In futuro, saranno necessari per fare curve. Tale flangiatura non solo rende lo scivolo più attraente, ma contribuisce anche ad aumentare la sua rigidità. Flangiatura del bordo della grondaia renderà più rigido

Per pulire il bordo del pezzo da lavorare in acciaio zincato, è possibile utilizzare l'aratro, ricavato da un pezzo di lama da sega rotta.

  • Usando le pinze, il metallo è piegato sulla linea segnata con un angolo di 90 °. Linea di flangiatura. Per fare ciò, posare il pezzo su un angolo di metallo e battere il martello, portando l'angolo alla curva a 130-150 °. Per formare una flangia senza danneggiare la superficie della lamiera zincata, utilizzare una mazza di legno
  • Per la produzione di riflusso semicircolare, viene posizionato su un banco di lavoro in modo che le curve siano rivolte verso il basso. Per evitare che il pezzo in lavorazione si sposti, deve essere fissato con dei morsetti. Dopo di ciò, un pezzo di tubo d'acciaio con un diametro di 100 mm è posto sul bordo del foglio, che dovrebbe anche essere fissato con morsetti dalle estremità. Inoltre, il pezzo in lavorazione è gradualmente costeggiato attorno al modello, battendo una mazza di legno sulla sua superficie. Dopo che la scanalatura acquisisce la forma desiderata, i morsetti vengono rimossi e procedono alla produzione del prodotto successivo. Per ottenere una gronda semicircolare, utilizzare un tubo di diametro adeguato.
  • Il riflusso a forma di L rende ancora più facile. Per fare ciò, trova la metà del foglio su ciascun lato e disegna la linea centrale. La piegatura viene eseguita utilizzando un angolo di metallo o una lamella di legno, che è attaccata al bordo del banco da lavoro. Il pezzo viene posizionato in modo tale che la linea centrale sia rigorosamente al di sopra del bordo della sagoma e colpisca il martello per ottenere una curva con un angolo di 90 °. La scanalatura a forma di U è formata allo stesso modo, ma due linee parallele vengono disegnate a una distanza di 60-80 mm dal bordo esterno del pezzo e due angoli retti sono curvi.
  • Se dopo la fabbricazione della scanalatura semicircolare i bordi leggermente divergono, non importa - dopo l'installazione in supporti rigidi la configurazione verrà ripristinata.

    Anche i deflussi semicircolari per il sistema di drenaggio del tetto possono essere ottenuti in un altro modo - sciogliere a metà tubi di scarico zincati di diametro adeguato.

    Video: fare la grondaia

    Come rendere i detentori per il riflusso

    I ganci per il fissaggio delle grondaie possono essere piegati da pneumatici in acciaio. Una striscia di metallo con una sezione trasversale di 20x2,5 mm è adatta, poiché il metallo più sottile non può far fronte alla neve e al ghiaccio che si accumula nello scarico in inverno. Se non si è in grado di acquistare tale pneumatico, i supporti possono essere tagliati da una lamiera di acciaio di spessore adeguato. Per fare questo, dovrebbe essere contrassegnato, dopo aver tagliato il numero richiesto di strisce con una larghezza di 20-30 mm e una lunghezza di 400 mm.

    La configurazione e la lunghezza dei ganci dipendono dalla forma della scanalatura e dal metodo di fissaggio (sui piedini del montante, sulla guaina o sul pannello frontale).

    Per ottenere molti possessori dello stesso tipo, è necessario creare un dispositivo speciale. La piegatura delle staffe a C può essere accelerata se un anello da 50 mm di tubo da Ø100 mm e un morsetto verticale da Ø15 mm della stessa lunghezza vengono saldati su una lamiera. Un gancio della forma desiderata si ottiene bloccando il pneumatico d'acciaio nell'attrezzatura e avvolgendolo attorno al tubo. Un dispositivo per la fabbricazione di supporti triangolari o rettangolari può essere fatto di barre di legno, pezzi di angoli metallici o tubi sagomati.

    Nella produzione di titolari con le proprie mani, assicurarsi di prendere in considerazione la loro forma e le dimensioni del riflusso

    Dopo che l'ultima striscia è piegata, nelle parti di collegamento delle staffe vengono praticati 2-3 fori per il fissaggio alle strutture in legno del tetto. Inoltre, lungo i bordi della parte curva del gancio si possono saldare fili di 3-4 mm di spessore o strisce di acciaio fino a 1 mm di spessore. Saranno necessari per fissare il riflusso nel supporto.

    Dopo che l'ultimo gancio è stato fatto, i prodotti sono dipinti. La vernice darà dettagli di completezza e proteggerà il metallo dalla ruggine.

    Video: come fare una parentesi per le maree fai da te

    Montaggio riflusso

    I getti zincati di fissaggio vengono eseguiti in più fasi, eseguendo i lavori in un ordine rigoroso. Solo in questo caso, possiamo sperare che lo scarico venga installato ad angolo retto, e le staffe individuali non si blocchino nell'aria. Successivamente, forniremo le istruzioni su cui agire, e ora ti offriamo di familiarizzare con l'elenco degli strumenti necessari nel lavoro:

    • strumento di piegatura per ganci;
    • acari;
    • smerigliatrice angolare o seghetto;
    • pinze cieco fiume;
    • trapano elettrico;
    • cacciavite;
    • un martello;
    • mazza di gomma;
    • forbici per metallo;
    • spinale;
    • metro a nastro;
    • una matita

    La condizione principale per il lavoro di qualità dello scarico è la rettilineità della grondaia e la conformità con la pendenza del progetto. Per contrassegnare i punti di attacco delle staffe di montaggio è preferibile utilizzare un livello laser. Se non si dispone di un dispositivo di questo tipo, è possibile utilizzare un livello semplice (livello idraulico).

    La procedura di installazione ebb

    Lo scarico galvanizzato è una costruzione piuttosto leggera, quindi il riflusso può essere fissato sia sul tetto che sul pannello frontale (a volte anche chiamato vento). Nel primo caso, l'installazione viene eseguita nella fase di costruzione del tetto, prima della posa del materiale di copertura. Per questi scopi, usano staffe allungate, che vengono posizionate sulle gambe del piedistallo e fissate con viti autofilettanti. Il fissaggio in questo modo può essere eseguito solo se il passo del travetto non supera 0,6 m.

    Durante il montaggio del riflusso devi considerare il tipo di attacco, inclinazione e distanza dal pannello frontale

    Se la distanza tra le travi supera 0,6 m, i ganci per il riflusso possono essere installati sul pannello inferiore della barra.

    Come per le staffe di montaggio sulla tavola del vento, questo metodo consente di installare uno scarico nelle fasi finali della costruzione o secondo necessità.

    I lavori per l'installazione di maree galvanizzate con le proprie mani sono in questo ordine:

    1. All'estremità opposta del pendio scegliere il punto di attacco del primo supporto. Dovrebbe essere a un'altezza tale che la marea si trovi il più vicino possibile al gocciolatoio o al bordo del tetto. Il deflusso è impostato in modo tale che l'acqua che scorre dal tetto o il gocciolatoio non cada sulle pareti, ma sul fondo della scanalatura.
    2. Usando viti e un cacciavite, la staffa è attaccata alla scheda o al montante. Le staffe per il riflusso possono essere fissate al travetto o alla tavola del vento
    3. Trova il punto di discesa dello strumento, accanto al quale si troverà il tubo di scarico. Per questo è conveniente usare un laser o un livello d'acqua, che abbatta una pendenza di 2-3 mm per 1 metro lineare di deflusso. Concentrandosi su questa linea, un imbuto è installato nel punto estremo.
    4. Dopo aver frastagliato una distanza di 15 cm dall'imbuto, installare la seconda staffa. Quando installano il gancio, usano non solo un adattamento orizzontale lungo il cavo in tensione, ma anche un allineamento verticale.
    5. Tra i supporti estremi stringere il cavo di costruzione, che servirà da guida per l'installazione di elementi di fissaggio intermedi. È possibile installare i supporti uno ad uno con l'aiuto di una corda tesa tra gli elementi estremi.
    6. Montare altri supporti. I getti zincati self-made hanno una lunghezza standard del foglio di 2 m, quindi sarà conveniente se si sceglie la distanza tra le staffe pari a 1 m Nonostante alcune fonti richiedano l'installazione di ganci ogni 0,5-0,6 m, per una costruzione così leggera come lo scarico in acciaio zincato, questo sarà sufficiente, soprattutto se si installano ganci potenti con uno spessore di 2,5 mm. Se le staffe sono installate ad una distanza di 1 m l'una dall'altra, la vasca standard di due metri sarà completamente sistemata sui tre poli
    7. Il primo riflusso è posto a partire dal basso. È necessario assicurarsi che l'acqua non cada nel centro dell'imbuto, ma sulla sua parete vicina. In questo caso, in caso di forti piogge, l'acqua non traboccherà.
    8. Lo scivolo è fissato in posizione, per cui i bordi dei supporti sono piegati verso l'interno e premuti con una pinza.
    9. Ogni successivo deflusso viene depositato sul precedente con una sovrapposizione di 7-10 cm.
    10. L'ultimo riflusso viene tagliato e sistemato. Dopo che è stato fissato nei supporti, un cappuccio terminale è installato sul bordo.

    Poiché il design autoprodotto non prevede alcun elemento di chiusura e tenuta, il giunto può anche essere protetto con un sigillante impermeabile.

    Il principale nemico dei getti zincati sono i rami degli alberi, che possono danneggiare lo strato protettivo di metallo e accelerare la corrosione. Per proteggere le grondaie, la loro parte superiore è coperta con grate o rete. Oggi puoi trovare protezioni perforate di qualsiasi tipo, dalla plastica, all'acciaio o all'ottone. È possibile fissare la rete contemporaneamente all'installazione delle grondaie, disponendo il bordo sotto le pinze delle staffe.

    Video: installazione di grondaie

    Riparazione di grondaia in acciaio zincato

    Uno svantaggio significativo delle grondaie in acciaio zincato è che se lo strato protettivo viene danneggiato, il processo di corrosione procede rapidamente come con i metalli ferrosi. Dal momento che lo spessore di tali bassi spesso non supera 0,7 mm, dopo alcuni anni compare ruggine sulle aree danneggiate.

    Per prevenire il processo di distruzione dei metalli, è necessario ispezionare periodicamente il riflusso ed eseguire la riparazione. Il più delle volte, la prevenzione viene eseguita due volte l'anno - all'inizio della primavera e all'inizio dell'autunno. Le aree danneggiate da ghiaccio o rami devono essere pulite, sgrassate e verniciate con una vernice trasparente per lavori di metallo. Nelle zone di scarico, nascoste agli occhi, per questo scopo è possibile utilizzare qualsiasi smalto per lavori all'aperto.

    Se, tuttavia, non è stato possibile prevenire la distruzione del metallo e le aree con corrosione permeabile sono apparse sui riflussi in acciaio galvanizzato, possono essere riparate. Per questo:

    1. Ripiegare le staffe di fissaggio e rimuovere l'elemento difettoso dallo scarico dalla staffa.
    2. Se la parete laterale dello scivolo si è arrugginita, sulla zona danneggiata viene applicata una toppa in acciaio zincato. Per fare ciò, viene tagliato un rettangolo dalla lamiera, che entrerà nel metallo non danneggiato con una sovrapposizione di 20-30 mm e lo fisserà con i rivetti. Per non danneggiare l'aspetto del drenaggio, il riflusso viene fissato dal lato riparato alla parete.
    3. Nel caso in cui la corrosione abbia toccato il fondo della grondaia, la sezione che perde è completamente tagliata. Per la riparazione del reflusso, viene utilizzato un pezzo di acciaio galvanizzato con la stessa configurazione. Dovrebbe essere più lungo di 20 cm rispetto alla parte tagliata, perché quando si installa la patch la parte si sovrappone. Assicurati di prestare attenzione a come verrà applicata la patch. Dal lato dell'imbuto di scarico è fissato sopra il riflusso, mentre dall'altra parte dovrebbe essere sul fondo - questo non permetterà all'acqua di fluire nella fessura. È possibile riparare la parte di riparazione con l'aiuto di rivetti in alluminio. È possibile evitare l'infiltrazione d'acqua se i giunti sono trattati con un sigillante resistente all'umidità.

    Il processo di produzione di getti in acciaio zincato con le proprie mani non è complicato ed è disponibile anche per un principiante. Poiché le grondaie costeranno il prezzo della lamiera, il sistema di drenaggio sarà molto più economico di quello finito, anche se gli elementi rimanenti (imbuti, tubi, ecc.) Devono essere acquistati in una rete di vendita al dettaglio. Ma non è tutto. Un'esperienza inestimabile con il metallo galvanizzato sarà utile in altri progetti. Ad esempio, nella produzione di una ventola funzionale su un camino, una banderuola elegante o una bella visiera sopra la porta d'ingresso.