Caratteristiche del getto di calcestruzzo a temperature sotto lo zero senza riscaldamento

La malta cementizia è uno dei materiali da costruzione più popolari. Ma quando la temperatura scende sotto lo zero, il suo indurimento diventa problematico. Spesso di fronte a questo quando si gettano le fondamenta in autunno e in inverno. Gli esperti dicono che è possibile versare il calcestruzzo a temperature inferiori senza riscaldarsi, ma per fare questo, sono soddisfatti alcuni requisiti per garantire che il calcestruzzo sia impostato correttamente.

L'effetto della temperatura sull'indurimento del calcestruzzo

Il calcestruzzo è una miscela di riempitivi - sabbia e pietrisco, legati l'un l'altro da latte di cemento irrigidito. Quando reagisce con l'acqua, si idrata, dopo di che si indurisce con l'evaporazione simultanea dell'acqua. La forza critica a temperatura normale si ottiene in uno o un giorno e mezzo, a seconda dell'umidità dell'aria circostante.

La temperatura ottimale per la reazione è di circa 20 ° C, la soluzione guadagna la forza calcolata per 28 giorni. In modo che nei primi giorni l'acqua non evapori troppo rapidamente, il cemento è rivestito con impermeabilizzazione.

A 5 ° C la solidificazione della composizione rallenta di 2 volte e, a temperatura zero, l'idratazione si arresta. Se prima si è già conquistata questa forza critica del calcestruzzo, non accadrà nulla, guadagnerà forza dopo il riscaldamento. Se, prima del congelamento, non si è verificato un insieme di forze critiche, il materiale non otterrà gli indicatori necessari e si sgretolerà dopo lo scongelamento. In questo caso, è impossibile versare qualsiasi marca di cemento nelle temperature sotto zero.

Tecniche di betonaggio in condizioni invernali

La condizione principale per il corretto versamento del calcestruzzo a basse temperature è la conservazione del calore sufficiente a garantire un insieme di resistenza critica. Metodi popolari per la posa della malta in inverno:

  • Preriscaldamento della miscela prodotta;
  • Il dispositivo è un affidabile isolamento termico e cura della soluzione;
  • Riscaldamento elettrico del calcestruzzo versato nella cassaforma;
  • L'aggiunta di additivi speciali che riducono il punto di congelamento dell'acqua e accelerano l'indurimento.

Pertanto, è possibile versare calcestruzzo sulla strada anche in inverno senza perdita di indicatori di forza, ma per questo è necessario rispettare i metodi scelti. Al costo, l'uso di pistole termiche è l'opzione più non redditizia, il metodo più economico è l'aggiunta di additivi. Il riscaldamento elettrico e l'isolamento termico di alta qualità sono opzioni intermedie.

Aumento della temperatura durante il dosaggio

Per versare il cemento in temperature sotto lo zero, i suoi componenti sono riscaldati. Le cariche vengono riscaldate a 55-60 ° C e l'acqua viene quasi portata ad ebollizione e immessa nella soluzione a 90 ° C. Il cemento viene riscaldato prima di aggiungere non più della temperatura ambiente, altrimenti perde le sue proprietà leganti. Prima di porre la temperatura della soluzione non deve essere inferiore a 35 ° C.

Durante la miscelazione, è necessario utilizzare una betoniera speciale, in cui viene fornita la prima acqua riscaldata, quindi i riempitivi e solo successivamente il cemento. Quando si versa una tale miscela, l'energia termica del monolite è sufficiente per ottenere forza critica, tenendo conto del fatto che l'energia addizionale viene rilasciata durante l'idratazione del cemento.

Soluzione di riscaldamento e riscaldamento

A temperature molto basse, la miscela riscaldata richiede ulteriore riscaldamento o riscaldamento. È economicamente più vantaggioso isolare il calore utilizzando materiali isolanti termici economici che non richiedono ulteriori fonti di energia. Il fieno o la paglia sono foderati su una superficie di cemento, vengono usati vecchi stracci, torba, film o speciali materiali termoisolanti. A volte le cosiddette "serre" sono simili alle serre.

Se per calcestruzzo a temperature inferiori a -5⁰С, è necessario un riscaldamento supplementare. Diverse tecnologie sono utilizzate per questo:

  • Scaldare riscaldatori o forni sotto la serra. Questo è un metodo abbastanza costoso che richiede un'ulteriore umidità costante. Adatto per aree che non hanno elettricità.
  • L'uso di thermomats, alimentato da elettricità. Sono disposti sulla superficie del calcestruzzo colato e sono collegati a una fonte di corrente. Richiede una grande quantità di energia elettrica.
    Gli emettitori infrarossi sono installati sopra la superficie allagata o attorno alla cassaforma, l'intensità e la direzione del riscaldamento sono regolate dai riflettori. Adatto per strutture verticali e inaccessibili.
  • Per il riscaldamento di un'area di cemento vengono utilizzati cavi o elettrodi speciali attraverso i quali passa corrente elettrica. La tecnica è comoda da usare, ma richiede grandi quantità di elettricità. L'installazione di un sistema di elettrodi è più costosa, perché quando si asciuga, la resistenza della soluzione, che è a sua volta un conduttore, aumenta.

Introduzione di additivi

Migliorare le caratteristiche della soluzione con additivi speciali è il metodo più conveniente ed economico per versare la soluzione in inverno. Usandolo in combinazione con il riscaldamento, è possibile accelerare l'esecuzione dei lavori e migliorare la qualità del calcestruzzo. Ci sono due tipi principali di additivi per versare il calcestruzzo in inverno:

  1. Le composizioni che riducono il punto di congelamento dell'acqua. La soluzione si indurisce a lungo, ma l'acqua non si cristallizza, quindi la qualità del calcestruzzo non ne risente. Per accelerare la reazione è necessario l'isolamento termico. In questa capacità vengono utilizzati sali di calcio o di sodio e sali di potassio, che impediscono la cristallizzazione dell'acqua a temperature inferiori allo zero.
  2. Additivi che aumentano il tasso di solidificazione della soluzione. Ridurre il tempo richiesto per il calcestruzzo per costruire la forza critica, quindi l'acqua nella miscela riscaldata non ha il tempo di cristallizzare. Si usa il nitrito di calcio, lo stesso sali di potassio, sali di calcio mescolati con l'urea.

La quantità di additivi dipende dalla gamma di temperature in cui verrà gettata la struttura in calcestruzzo. Da -5 a -10 ° C aggiungere fino al 5-8% in peso di cemento. Con una diminuzione della temperatura a -15 ° C, la concentrazione aumenta fino al 10% in peso del cemento aggiunto e almeno il -15% degli additivi deve essere aggiunto a -25 ° C.

Consigli generali quando si versa

Per ottenere la massima resistenza, è necessario conoscere a quale temperatura versare il calcestruzzo e i metodi migliori per garantirne l'indurimento. Inoltre, è necessaria una corretta preparazione della cassaforma. Prima di versare la soluzione, è necessario pulirla accuratamente dal ghiaccio. Il terreno e gli impianti devono essere riscaldati, per i quali vengono utilizzati bracieri, generatori di calore, emettitori a infrarossi e altri dispositivi. Questo è il motivo per cui non è consigliabile realizzare fondazioni in lastra in un intervallo di bassa temperatura, poiché è difficile riscaldare completamente tutti gli elementi su una vasta area.

È possibile lavorare con fondazioni a strisce in condizioni meteorologiche simili. Per fare questo, è necessario riscaldare gradualmente la trincea, versando cemento in essa. Dopo la fusione, la fase obbligatoria è l'isolamento termico di alta qualità. Il processo continua fino alla chiusura del perimetro. Con l'uso di additivi nella malta cementizia e l'isolamento di alta qualità, la fondazione della striscia può essere versata a temperature fino a -15 ° C.

Quando si lavora sulla posa del calcestruzzo, indipendentemente dal tipo di costruzione, è necessaria la continuità del lavoro fino alla completa colatura del monolite. Per completare con successo il lavoro, è necessario calcolare per garantire la consegna della quantità richiesta di soluzione e il numero ottimale di dipendenti.

Attenzione! Riempire le parti può portare a proprietà disomogenee della struttura e ridurne la qualità.

Prima di versare la soluzione nella cassaforma, è necessario assicurarsi che la sua temperatura sia ottimale - intorno ai 38 ° C. Se la temperatura supera i 40 gradi, la velocità di indurimento diminuirà comunque a causa della diminuzione della qualità del cemento. Di conseguenza, per ottenere forza critica, ci vorrà troppo tempo, durante questo periodo il liquido nella soluzione corre il rischio di congelamento e il calcestruzzo perderà le sue proprietà.

Rispondendo alla domanda se sia possibile versare calcestruzzo in inverno, si può sostenere che è sicuramente possibile. Con il giusto approccio tecnologico, questi lavori possono essere eseguiti alle temperature più basse. La posa senza riscaldamento supplementare può essere eseguita con un leggero gelo, ciò richiederà un buon isolamento termico e il preriscaldamento della soluzione di calcestruzzo.

A basse temperature, è necessario un ulteriore riscaldamento della massa di calcestruzzo. Viene effettuato con vari metodi, che devono essere selezionati direttamente nel sito di costruzione. Il costo del riscaldamento e dell'isolamento termico si ripaga, poiché il calcestruzzo scadente riduce la qualità dell'intera struttura.

Calcestruzzo di colata a temperature sotto lo zero: caratteristiche e processo di esecuzione del lavoro

Il calcestruzzo per colata è parte integrante della maggior parte dei lavori di costruzione. Come sapete, il periodo ideale per le riparazioni e le opere di costruzione è una stagione calda e il getto di calcestruzzo non fa eccezione a questa regola. Tuttavia, cosa fare a coloro che hanno deciso di continuare la costruzione, nonostante il tempo gelido?

Il versamento del calcestruzzo in temperature sotto zero è nella maggior parte dei casi controindicato dagli standard SNiP, poiché il freddo estremo non polimerizza completamente i composti che contengono liquido. Ma in alcuni casi, le circostanze sono tali che il calcestruzzo deve essere versato, non importa quale. E la domanda è abbastanza naturale, è possibile versare calcestruzzo a temperature sotto zero?

Formazione della Fondazione nella stagione invernale: foto

Per le aree in cui non vi sono stagioni calde o situazioni in cui la costruzione invernale è vitale, esistono diverse soluzioni tecnologiche attraverso le quali possono essere formate strutture in calcestruzzo senza sacrificare la qualità. In questo articolo, ti verranno fornite istruzioni dettagliate su come versare il calcestruzzo a temperature inferiori allo zero.

Versamento di calcestruzzo

Mix di cemento versato

A temperature sotto lo zero, il liquido nella malta cementizia congela e i cristalli di ghiaccio rompono il reticolo cristallino del calcestruzzo, indebolendo così la resistenza della struttura futura. Dopo lo scongelamento, la struttura dei legami non viene ripristinata e la costruzione perde una parte significativa del potenziale di forza, fino alla completa distruzione.

L'impatto diretto della temperatura sotto zero sulla struttura in calcestruzzo è ammissibile solo dopo aver acquisito la quantità richiesta di resistenza, resistenza al gelo, ecc. Nella terminologia costruttiva, questo valore è chiamato soglia di forza critica: dopo averlo superato, il gelo non influisce negativamente sulla struttura della struttura in calcestruzzo.

La soglia della forza critica è determinata in base alla marca della soluzione concreta. La miscela di cemento standard M400 dovrebbe ottenere almeno il 30% della sua massima resistenza e minore è il grado di calcestruzzo, maggiore deve essere la percentuale della resistenza della struttura in calcestruzzo.

Scattering di calcestruzzo dopo il congelamento

Prima di versare il calcestruzzo in temperature sotto lo zero, è necessario creare condizioni che impediscano il congelamento. Esistono diverse tecnologie che aiutano a creare o mantenere la temperatura necessaria per superare la soglia di forza critica.

Tra questi ci sono i seguenti:

  • Miscela riscaldata Prima di versare il calcestruzzo a una temperatura inferiore, la soluzione viene riscaldata fino a un certo stato, il che consente di superare il limite di forza critica mentre si raffredda;
  • Riscaldamento interno Mantenere una temperatura positiva nelle strutture in cemento armato può avvenire attraverso il riscaldamento elettrico interno, che viene effettuato da componenti elettrici e metallici;
  • Riscaldamento esterno È possibile creare la temperatura necessaria per raggiungere la resistenza critica utilizzando il vapore esterno o il riscaldamento elettrico del calcestruzzo;
  • Isolamento termico Il calcestruzzo può essere versato a meno 5 gradi con l'aiuto di una cassaforma ben isolata che non rilascia calore dall'interno e permette al freddo di penetrare all'interno;
  • L'uso di additivi specializzati che impediscono il congelamento dell'acqua.

Ognuna di queste tecnologie ha le sue caratteristiche che devono essere considerate quando si dà loro la preferenza. Considera le opzioni di cui sopra in maggior dettaglio.

Miscela di riscaldamento

La soluzione di calcestruzzo viene miscelata in acqua riscaldata, la cui temperatura può variare da 60 a 90 gradi. Questa tecnologia può essere utilizzata solo se la temperatura ambiente non scende al di sotto di 15 gradi. Questa circostanza dovrebbe essere presa in considerazione se vi state chiedendo, "A quale temperatura sotto zero si può versare cemento?"

Miscela preriscaldata colata

Specialità miste

Alla miscela di cemento vengono aggiunti vari antigelo che impediscono la formazione di cristalli di ghiaccio. Molto spesso, per questo scopo viene utilizzato cloruro di calcio o cloruro di sodio (sale da cucina), che non può superare il 2% della massa totale dei componenti. Se la temperatura non scende sotto i 15 gradi di brina, gli additivi modificanti salveranno il disegno dal congelamento.

Fai attenzione!
Nonostante il prezzo di modifica dei componenti sia abbastanza economico, è meglio acquistare mix di fabbrica che garantiscano le qualità tecniche del prodotto.
Le ricette fatte in casa, mescolate con le proprie mani, possono essere uno spreco di risorse.

Isolamento termico

Cassaforma in schiuma

Se si desidera versare la fondazione a temperature inferiori, è possibile fare a meno degli additivi di riscaldamento o di terze parti. Basta isolare termicamente la cassaforma con lamiera o isolante sfuso.

Quando una soluzione concreta viene cristallizzata, viene generato calore, che è abbastanza per superare la soglia di forza critica, se la cassaforma è assemblata secondo il principio del thermos. Tuttavia, questa tecnologia non è desiderabile per l'uso a temperature troppo basse.

Fai attenzione!
Le casseforme isolanti termiche possono essere utilizzate in combinazione con le tecnologie sopra citate, aumentando così la loro efficacia.

Riscaldamento interno ed esterno

Riscaldato - uno dei modi migliori

Il riscaldamento interno viene effettuato collegandosi alla gabbia di rinforzo di corrente alternata da un trasformatore speciale: il metallo viene riscaldato e riscalda la miscela di cemento. Il riscaldamento esterno è costituito da cassaforma mobile specializzata, che contiene elementi riscaldanti alimentati a vapore o elettricità.

Gli svantaggi di questa tecnologia sono gli alti costi di costruzione - colpisce l'enorme consumo di risorse per il riscaldamento. Inoltre, questa tecnologia non può essere utilizzata in modo indipendente, poiché senza le conoscenze e le attrezzature necessarie, è impossibile ottenere l'effetto desiderato.

Tra i vantaggi, va notato che non si può pensare alla domanda "Riesci a versare cemento fino a meno di quanto?" - il riscaldamento del calcestruzzo consente di colare a una temperatura di -25 gradi.

L'approccio corretto alla domanda su come versare il calcestruzzo a temperature di congelamento consente di ottenere un risultato qualitativo anche nelle condizioni più avverse. In futuro, eliminare piccoli errori e installare elementi aggiuntivi vi aiuterà a tagliare il cemento armato con cerchi diamantati e fori diamantati nel calcestruzzo. È possibile ottenere informazioni più dettagliate su questo argomento guardando il video in questo articolo.

Versamento del calcestruzzo a temperature sotto lo zero - possibili opzioni di getto

I lavori di costruzione non vengono sempre eseguiti in condizioni climatiche favorevoli. Riempimento di un pavimento di cemento o costruzione della fondazione - ovvero, tutti i processi associati alla preparazione e alla posa della miscela di calcestruzzo sono limitati a un intervallo di temperatura piuttosto ristretto dell'ambiente. In particolare, i valori ridotti influiscono in misura considerevole sui processi di regolazione e indurimento, nonché sul tempo del guadagno concreto della forza del marchio. È possibile svolgere tale lavoro a temperature minime e quanto è giustificato? Proviamo a rispondere a questa domanda.

Caratteristiche del mix di calcestruzzo

La velocità del processo di idratazione della miscela di cemento rallenta significativamente nel caso di una diminuzione della temperatura e si ferma quasi a +5 gradi. Con un'ulteriore diminuzione a valori negativi, l'acqua contenuta nella soluzione si congela e il suo volume aumenta in modo significativo. Le forze emergenti della pressione interna portano alla decompattazione e allentamento della struttura in calcestruzzo, e la sua solidità è garantita solo a causa dell'umidità congelata.

Con un aumento dei valori di temperatura a valori positivi, l'acqua viene scongelata, la reazione di idratazione del cemento viene ripresa e il calcestruzzo viene gradualmente indurito. Tuttavia, le conseguenze della rottura della struttura durante il congelamento influenzano significativamente la resistenza del monolite.

I punti critici sono stati determinati sperimentalmente e dopo vari calcoli, quando vari gradi di una soluzione concreta potevano essere congelati senza conseguenze tangibili. La forza critica del calcestruzzo, dopo la quale il processo negativo cessa di avere un effetto notevole sulle caratteristiche della struttura, è stata fissata al 50% dell'indicatore di intensità del grado.

Pertanto, il getto di calcestruzzo a temperature inferiori allo zero viene ridotto a un insieme di misure che impediscono il congelamento dell'acqua fino a quando non ottengono una forza critica. Ci sono diversi metodi per questo:

  • fare una soluzione da componenti preriscaldati;
  • isolamento della cassaforma;
  • miscela preriscaldata;
  • concrezionare a freddo con vari additivi chimici che abbassano il punto di congelamento.

L'uso razionale di uno dei metodi è determinato dal volume della struttura che viene eretta, dalle prestazioni delle caratteristiche di resistenza dichiarate, dalla disponibilità e dalla disponibilità di risorse energetiche. Ma le condizioni meteorologiche, tuttavia, sono un fattore decisivo nella scelta di un'opzione di riempimento.

Tutti i metodi sonori funzionano bene sia individualmente che collettivamente.

Concretizzare usando la propria soluzione di calore

Questo metodo viene utilizzato per le fluttuazioni giornaliere della temperatura con la sua transizione attraverso il punto zero, oltre che per le gelate minori. La linea di fondo è che una miscela di calcestruzzo riscaldato viene posta nella cassaforma isolata preparata, per la cui preparazione è importante scegliere la giusta marca di cemento. Più è alto, più velocemente la soluzione si irrigidisce e si indurisce e più calore viene rilasciato durante l'idratazione.

L'impasto viene effettuato su acqua con una temperatura di almeno 90 gradi e riempitivi preriscaldati mediante soffiaggio di aria calda. Questo cambia l'ordine di posa dei componenti della miscela: in primo luogo, l'acqua viene versata nella betoniera, quindi - costruendo sabbia e pietrisco. L'aggiunta di cemento, che dovrebbe essere a temperatura ambiente, viene fatta durare, dopo alcuni giri del serbatoio.

In nessun caso è permesso scaldare il cemento o versarlo in acqua calda!

Si consiglia di utilizzare una betoniera con un tamburo riscaldato elettricamente durante la colata invernale. La temperatura della soluzione in uscita dovrebbe essere 35-45 gradi.

Affinché il calcestruzzo raggiunga la forza critica, è necessario mantenere le condizioni termiche ottimali il più a lungo possibile, evitando un rapido raffreddamento. A tale scopo, utilizzare qualsiasi materiale - involucro di plastica, telone, stuoie di paglia. Il più efficace è l'uso di casseforme isolanti in polistirene espanso. Il materiale ha un basso coefficiente di conducibilità termica, che consente di estendere l'intervallo di tempo di raffreddamento, contribuendo alla maturazione qualitativa del calcestruzzo. Essendo fisso, tale cassaforma in futuro fornisce un affidabile isolamento termico delle strutture.

Concretizzare con il calore da fonti esterne

Il calcestruzzo da versare in inverno a temperature inferiori richiede il riscaldamento costante della soluzione posata, evitando che si congeli. Fornire le condizioni per un monolite di forza critica può essere raggiunto in diversi modi.

Dispositivo di serre

Il modo più affidabile per mantenere valori positivi della temperatura del calcestruzzo posato comporta la costruzione di una struttura temporanea sopra la struttura versata. La serra è una struttura rivestita in multistrato o rivestita con pellicola di plastica del tipo di serra da giardino. La dimensione dell'edificio temporaneo dovrebbe essere minima. L'aria interna viene riscaldata mediante generatori d'aria, radiatori a infrarossi o bruciatori a gas portatili.

Il punto più importante qui è il controllo e il mantenimento del regime di umidità, dal momento che l'aria riscaldata circolante prende intensivamente l'umidità dalla soluzione, che è necessaria per una completa reazione di idratazione del cemento. Che l'umidità non evapori, il calcestruzzo posato viene coperto con un involucro di plastica e periodicamente inumidito.

Durante l'inverno, a volte viene utilizzato per riscaldare la soluzione posata con vapore a bassa pressione. Per fare questo, costruire una cassaforma speciale con una giacca a vapore, che copre la sua intera struttura. Tuttavia, questo metodo è stato recentemente sostituito dal riscaldamento elettrico.

Riscaldamento elettrico del calcestruzzo

La creazione di condizioni per l'invecchiamento del calcestruzzo a temperature sotto lo zero può essere effettuata utilizzando una corrente elettrica fornita agli elettrodi. Speciali barre o piastre metalliche sono posizionate sulla superficie della cassaforma o immerse all'interno della malta collegandola a diversi poli della rete elettrica. Il calcestruzzo bagnato chiude il circuito e, avendo una certa resistenza, converte l'elettricità in calore, riscaldando la soluzione. Questa tecnologia riduce significativamente la maturazione della miscela, che a 28 giorni di età può acquisire fino all'80% della forza critica.

Questo metodo è possibile solo per le strutture non armate e poco rinforzate, il che rappresenta uno svantaggio significativo del suo utilizzo per il riscaldamento della soluzione. Inoltre, un elevato consumo energetico lo rende economicamente non redditizio.

Nella costruzione individuale sarà preferibile utilizzare la posa di cavi scaldanti speciali sulla gabbia di rinforzo o all'interno della cassaforma. Allo stesso tempo deve essere isolato in modo affidabile, evitando dispersioni di calore attraverso le pareti. La malta cementizia riscaldata deve essere monitorata correttamente 24 ore su 24, effettuando misurazioni ogni poche ore e impedendo il riscaldamento di oltre 30 gradi.

Un metodo relativamente nuovo di esposizione al calore nella costruzione invernale è l'uso di thermomats. Infatti, si tratta di un grande blocco riscaldante costituito da un elemento riscaldante e da un isolamento termico, ermeticamente sigillato all'interno di un guscio impermeabile. I tappetini riscaldanti forniscono una distribuzione uniforme del campo di temperatura nello spessore del calcestruzzo e lungo il perimetro a una distanza massima di 20 cm. Il loro uso è possibile a temperature ambiente fino a -20 gradi.

Concreting freddo

Per consentire al calcestruzzo di impostare la resistenza critica in condizioni di malta di colata a temperature negative, gli additivi antigelo sono ampiamente utilizzati. Sostengono la reazione di idratazione del cemento, prevengono il congelamento prematuro dell'umidità nella miscela, normalizzano il processo di indurimento del calcestruzzo e hanno le seguenti qualità positive:

  • accelerare l'insieme della forza critica richiesta;
  • abbassare il punto di cristallizzazione dell'acqua contenuta nella soluzione;
  • aumentare la mobilità della massa concreta, facilitando il lavoro con essa;
  • proteggere il rinforzo metallico dalla corrosione.

Gli additivi antigelo devono essere utilizzati solo a temperature ambiente negative e in stretta conformità con le istruzioni del produttore allegate, poiché il loro uso irregolare può modificare le proprietà di una malta cementizia non in meglio.

Gli additivi antigelo più comuni per la produzione di calcestruzzo sono:

  • Potassio e altre sostanze, che sono a base di sali di acidi monocarbossilici, accelerano l'azione durante l'indurimento del calcestruzzo. Non causano la corrosione del rinforzo, non formano efflorescenze sulla superficie della soluzione congelata e consentono di lavorare con esso a temperature fino a -30 gradi, pur mantenendo le sue proprietà.
  • cloruro di sodio - usato in combinazione con cemento Portland. Plastifica la miscela impedendole un ispessimento troppo rapido. Lo svantaggio principale è il suo effetto corrosivo sui rinforzi in acciaio.
  • nitrito di sodio - è vietato l'uso insieme con cementi alluminosi. L'additivo consente di lavorare con una soluzione concreta ad una temperatura non inferiore a -15 gradi.
  • formiato di sodio - è usato solo in combinazione con agenti plastificanti. Altrimenti, può causare difetti nella miscela di calcestruzzo sotto forma di vuoti, a causa della formazione e dell'accumulo di sali.

Il metodo del calcestruzzo freddo ha alcuni svantaggi:

  • il suo uso è proibito nelle strutture precompresse;
  • soluzione posata ha aumentato il restringimento;
  • il calcestruzzo ha una bassa resistenza al gelo e permeabilità all'acqua.

Inoltre, alcuni additivi impongono le loro ulteriori restrizioni nell'applicazione.

Consigli generali quando si versa

Lavoro relativo al getto di calcestruzzo, è consigliabile eseguire nelle condizioni più favorevoli. Va ricordato che il lavoro dovrebbe iniziare a una temperatura di almeno +10 gradi e se non si prevede una riduzione nei prossimi 28 giorni. Le moderne tecnologie, ovviamente, ci consentono di eseguire calcoli anche a temperature ambiente negative, ma ciò comporta notevoli costi finanziari aggiuntivi e può essere avviato solo quando assolutamente necessario. Se non è possibile posticipare il lavoro a un periodo più favorevole, vale la pena prendere in considerazione alcuni consigli di esperti per aiutare a raggiungere una qualità accettabile durante il versamento:

  • riempitivi - sabbia e pietrisco, usati per la preparazione della malta, si scaldano senza per questo impedire al ghiaccio o alla neve di entrare nella miscela;
  • la cassaforma deve essere ripulita dal gelo e preisolata;
  • il fondo della fossa e il rinforzo devono essere riscaldati, raggiungendo almeno i valori minimi positivi di temperatura;
  • Il calcestruzzo deve essere versato alla volta con alimentazione continua della miscela;
  • la temperatura massima della soluzione utilizzata è consentita non più di 35-40 gradi;
  • i segmenti pronti della struttura sono coperti con materiali termoisolanti, impedendo la fuoriuscita del proprio calore dal calcestruzzo.

Durante l'intero periodo del set concreto di forza critica, è richiesta la conformità con il regime di temperatura. Non si deve dimenticare il controllo della distribuzione uniforme del campo termico nello spessore della struttura, poiché l'uso di cavi elettrici di riscaldamento può portare a seccare eccessivamente i singoli segmenti.

Il calcestruzzo viene versato a temperature sotto lo zero, principalmente nella costruzione di capitali su larga scala, poiché richiede l'uso di attrezzature speciali, la disponibilità di materiali da costruzione aggiuntivi e risorse finanziarie. L'opportunità di svolgere tali lavori su base individuale dipende in gran parte dalla disponibilità di risorse ed è associata a determinati rischi.

A quale temperatura puoi versare il calcestruzzo - la costruzione in inverno e in estate

All'incrocio delle stagioni, la questione di quale temperatura il calcestruzzo può essere versato sotto la fondazione, al fine di non mettere in pericolo gli elementi strutturali del nuovo edificio, è di particolare rilevanza. Per ottenere una risposta, è necessario comprendere i processi all'interno della malta cementizia.

L'idratazione è un processo chimico di indurimento di una miscela di cemento con acqua allo stato di una pietra. Inizia dopo aver mescolato la malta, tuttavia, l'impostazione del calcestruzzo si verifica solo dopo la fondazione della colata. Mentre la miscela viene miscelata usando un miscelatore o una betoniera, è soggetta a vibrazioni, a causa della quale l'indurimento viene ritardato, e la qualità del calcestruzzo non ne risente affatto. Dopo aver rimosso la soluzione dal miscelatore, il materiale inizia a indurirsi e passa attraverso due fasi:

  1. 1. Al primo stadio, la soluzione è impostata. Questo processo, a seconda della composizione della miscela e delle condizioni esterne, richiede da 1 a 20 ore.
  2. 2. Nella seconda fase, la soluzione si indurisce e guadagna fino al 90% della sua forza finale. Questo processo si verifica entro 28 giorni. Dopo ciò, il calcestruzzo continua a indurirsi per tutta la sua vita.

Il flusso di idratazione dipende direttamente da fattori esterni, in particolare - dalla temperatura ambiente. A +5 gradi Celsius, il processo di impostazione inizia tra 2 ore e dura fino a 10 ore. A +20 gradi, 3 ore dopo che il calcestruzzo è stato versato, inizia il suo indurimento e l'impostazione non ha ancora il tempo di completare. L'indurimento del cemento è dovuto ai suoi componenti costitutivi: alluminato tricalcico, silicato tricalcico, silicato bicalcico, aluminoferrite tetralcico.

Rispondendo alla domanda, a quale temperatura può essere gettata la fondazione, si può dire che le condizioni ideali per l'idratazione sono le seguenti:

  1. 1. La temperatura della miscela è di +30 gradi Celsius in condizioni climatiche normali, fino a +70 gradi nei mesi freddi a causa del riscaldamento dei componenti (acqua, sabbia e ghiaia) con aria calda o vapore.
  2. 2. La temperatura ambiente (aria) - da +5 a +30 gradi Celsius.

A causa del fatto che il punto di scorrimento (indurimento) del calcestruzzo ha un telaio, le condizioni esterne devono essere prese in considerazione quando si versa la fondazione.

Si ritiene che la maggiore difficoltà sia il riempimento della fondazione in inverno, poiché la soluzione potrebbe congelarsi a causa della temperatura sotto zero prima del completamento del processo di idratazione. Tuttavia, il calore non è meno pericoloso per un fondotinta fresco rispetto alle gelate invernali. A causa della elevata temperatura esterna durante la reazione chimica della miscela di cemento aumenterà di volume. Dopo la formazione della pietra cementizia, si raffredderà e si restringerà inevitabilmente, ma ciò non accadrà a causa della struttura cristallina formata.

Di conseguenza, l'indurimento alle alte temperature porta a un forte stress interno nella fondazione, anche prima che inizi la costruzione degli elementi strutturali della nuova casa, e il proprietario riceverà una fondazione che può essere coperta con fessure in qualsiasi momento. Di solito, i loro primi segni compaiono solo alcune ore dopo che la malta è stata posta all'interno della cassaforma.

Le alte temperature estive costringono i costruttori a utilizzare speciali cementi ad indurimento rapido portland, se si prevede di eseguire i lavori di fusione delle fondazioni a temperature superiori a +25 gradi e quando l'umidità è inferiore al 50%.

La marca di cemento utilizzata deve essere una volta e mezza superiore ai parametri di progettazione del calcestruzzo, inoltre, per migliorare le prestazioni della fondazione, dovranno essere aggiunti plastificanti e vari additivi modificanti alla miscela, a causa della quale l'idratazione rallenterà. Per il calcestruzzo, si consiglia di utilizzare le ore meno calde del giorno (mattino presto o sera). Un altro pericolo per la fondazione della casa in estate è la possibile disidratazione della soluzione. Per proteggere il calcestruzzo dall'evaporazione dell'acqua, è necessario:

  • riempire la superficie con trucioli, sabbia o segatura;
  • inumidire le fondamenta dell'annaffiatoio;
  • cassaforma in legno d'acqua da secchi.

A basse temperature, l'idratazione non accelera, ma rallenta, con il risultato che la fondazione non ha il tempo di guadagnare la forza di cui ha bisogno. A zero gradi, il processo di solidificazione della soluzione nello strato esterno si arresta completamente, e all'interno della struttura dura diverse ore fino a quando tutti i componenti sono raffreddati. L'acqua in questo caso non ha il tempo di reagire con il cemento, dopo di che si ghiaccia, aumenta di volume e rompe letteralmente la struttura del cemento.

Lavori di costruzione invernale

Gli specialisti sono ben consapevoli della temperatura alla quale è possibile versare calcestruzzo per una fondazione senza timore di perdere le sue prestazioni. Le gelate rappresentano un ostacolo significativo alla cementificazione, pertanto, durante il periodo invernale, gli specialisti sono costretti a utilizzare tecnologie e mezzi speciali:

  • riscaldare gli elementi in calcestruzzo prima di versare e riscaldare la cassaforma;
  • posare il cavo riscaldato all'interno delle solette di lastre o strisce;
  • fornire agli elementi della gabbia di rinforzo della corrente elettrica per il riscaldamento;
  • installazione di riscaldatori attorno alla fondazione per i primi tre giorni;
  • la creazione di una serra dovuta alla copertura dell'intero perimetro del film sotterraneo;
  • l'introduzione di reagenti speciali nella miscela, che riducono la t di cristallizzazione dell'acqua o accelerano il tempo di indurimento della fondazione.

L'uso di una qualsiasi delle tecnologie descritte aumenta in modo significativo il costo di costruzione della fondazione. Pertanto, è difficile per i proprietari privati ​​raccomandare questi fondi. Ci sono altri modi per versare il cemento nelle temperature sotto zero. Uno di questi è il cambiamento della quantità di acqua e cemento nella soluzione prodotta. Richiede il dosaggio più preciso e accurato dei componenti usati della miscela. A casa, è quasi impossibile calcolare la quantità necessaria di acqua e cemento per migliorare l'indurimento della fondazione in inverno.

In inverno, si consiglia di utilizzare cementi Portland ad alta velocità di indurimento. Contengono nell'etichetta la lettera R. La tecnologia del loro uso implica:

  • riscaldare i due terzi dell'acqua per una soluzione a t di circa 70 gradi Celsius;
  • aggiungendo sabbia e ghiaia all'acqua;
  • aggiungere alla miscela il terzo rimanente dell'acqua e del cemento.

Impastare la soluzione deve essere eseguita due volte più a lungo del solito. Anche il tempo di compattazione vibratoria aumenta di 1,5 volte. Prima di versare la malta, la cassaforma deve essere controllata per il ghiaccio, rimuovere la neve e riscaldare lo strato sottostante. La soluzione allagata è coperta da un film polimerico, che manterrà la miscela calda per un po '. Se le regole di fondazione della fondazione non possono essere osservate a casa, si consiglia di attendere che la temperatura dell'aria salga sopra i +5 gradi. Con una prospettiva favorevole per le prossime tre settimane, il proprietario della casa sarà in grado di riempire utilizzando la tecnologia standard.

Quasi tutte le moderne società di costruzioni eseguono lavori di colata di cemento nei mesi estivi, tra la fine della primavera e l'inizio dell'autunno. Tutto ciò è spiegato molto semplicemente - in questo momento è più economico effettuare la costruzione in generale e costruire fondamentalmente una fondazione.

Costruire una casa in inverno può portare a spese finanziarie aggiuntive ed estremamente significative:

  • con le previsioni più ottimistiche, il budget di costruzione nei mesi freddi aumenta del 25-30%;
  • si scongela in inverno non eliminare la necessità di utilizzare costosi reagenti nella costruzione della fondazione;
  • in inverno è impossibile preparare la soluzione sul posto, perché il proprietario dovrà inoltre ordinare la consegna del calcestruzzo da parte dei miscelatori;
  • Per il riscaldamento della fondazione è necessaria una sottostazione di trasformazione, in quanto la rete elettrica domestica non è in grado di sopportare carichi così elevati.

L'unico vantaggio di creare una fondazione nei mesi invernali risiede nella possibilità di iniziare la costruzione dell'oggetto in primavera e completare la costruzione, la finitura necessaria e altri lavori prima della fine dell'autunno. In pratica, il proprietario deve investire enormi quantità di denaro nella costruzione invernale, il che sicuramente oscurerà la gioia di costruire una casa privata.

Acquista il cemento a Mosca nella compagnia "Mosbeton"

Mosca e regione di Mosca

L'effetto della temperatura sul calcestruzzo

All'inizio del secolo scorso, il lavoro con le miscele concrete era stagionale. In inverno, la posa del calcestruzzo non è stata effettuata a causa della perdita delle caratteristiche di resistenza di questo materiale da costruzione. I costruttori hanno provato diversi modi per spostare il programma di lavoro sulla posa del cemento più vicino all'inizio del gelo persistente. Per questo, la superficie del monolite di cemento è stata isolata con l'aiuto di vari materiali organici: segatura, trucioli di torba, stuoie di canne tessute per questo scopo.

In parallelo, gli scienziati hanno tentato di creare calcestruzzo, la cui temperatura di impostazione sarebbe inferiore a zero gradi. Ma poiché i costruttori non hanno organizzato il guadagno in tempo, è proseguita la ricerca di riscaldamento alternativo (riscaldamento) del calcestruzzo a temperature sotto lo zero.

Temperatura della miscela accettabile

Nel corso della ricerca, gli scienziati hanno determinato la temperatura del calcestruzzo più ottimale per ottenere strutture di alta qualità. I suoi valori sono compresi tra +5 e +15 gradi. Gli indicatori di frontiera, elaborati dai ricercatori, sono meno 20 e più 45 gradi. Con i valori di aria esterna da +5 a -3 gradi. la temperatura del prodotto appena preparato non è consentita al di sotto di + 5 gradi. Queste cifre sono adatte per una massa di cemento di 240 kg / cu. m (con il segno M200 e altro). Se il cemento è usato meno, l'indicatore della temperatura della miscela dovrebbe corrispondere a +10 gradi. o superiore.

Modi per aumentare la temperatura dell'impostazione del calcestruzzo

Se necessario, nel periodo invernale per versare calcestruzzo, la temperatura della miscela può essere aumentata nei modi seguenti:

* a causa dell'uso di acqua riscaldata;

* inserendo una miscela di additivi resistenti al freddo;

* utilizzando il riscaldamento elettrico;

* metodo per la vaporizzazione di strutture in calcestruzzo in condizioni stazionarie in autoclavi speciali con una resistenza dell'80-85%;

* con l'aiuto del riscaldamento elettrico del monolite in calcestruzzo, che incorpora raccordi. In questo caso, la commutazione degli elettrodi viene eseguita su tutta l'area di contatto tra il rinforzo e il calcestruzzo quando viene collegata la corrente di una piccola tensione;

* utilizzando pistole termiche con cemento scherma.

In inverno, si consiglia di eseguire lavori concreti a una temperatura esterna fino a -15 ° C. È imperativo utilizzare additivi antigelo e metodi per il riscaldamento e la cura del calcestruzzo a basse temperature.

La dipendenza della qualità del calcestruzzo dall'aria esterna

La forza del calcestruzzo varia con la temperatura esterna? Certo Quando si lavora con materiali da costruzione nella stagione invernale, la reazione chimica che accompagna il trattamento si attenua. Di conseguenza, a temperature negative l'indurimento cesserà. La miscela di additivi sotto forma di vari sali che possono fermare la formazione di ghiaccio "salverà".

C'è una situazione in cui il prodotto ha cominciato a stringere, ma poi si è bloccato. In questo caso, dopo lo scongelamento, si indurirà solo in assenza di danni interni mediante il congelamento dell'acqua. Gli esperti consentono un ciclo di congelamento-scongelamento una tantum nelle seguenti condizioni: la temperatura della miscela per tre giorni non deve scendere al di sotto di +10 gradi.

Se si conoscono determinati requisiti, nel calcestruzzo invernale non si può fare peggio che nel periodo più favorevole. La prima condizione: consegna competente del materiale. L'opzione migliore è utilizzare la consegna del calcestruzzo con un mixer. Il secondo è quello di costruire casseforme coibentate, è ancora meglio prendersi cura di riscaldare l'area di cemento.

Parlando della temperatura alla quale versare il calcestruzzo durante il periodo estivo, si deve notare che la resistenza del prodotto diminuisce a +30 gradi. La soluzione pratica è di inumidire la superficie del calcestruzzo con acqua. In estate, a causa dell'evaporazione dell'umidità, il cemento diventa più fluido. E, naturalmente, dovrebbe essere riportato a quale temperatura versare il calcestruzzo in inverno - si consiglia di eseguire tutto il lavoro fino a -15 ° C.

Reagendo agli effetti della temperatura, il calcestruzzo in estate si aggrappa in modo più uniforme in tempo umido e fresco. E se il lavoro è fatto nel periodo piovoso, allora la resistenza all'umidità del materiale è aumentata dal cemento speciale. In modo che la soluzione non venga lavata via, il tampone è coperto con polietilene. Tuttavia, non è consigliabile eseguire lavori concreti all'aperto in caso di forti piogge. Se la costruzione inizia in una nuova zona climatica, gli esperti consigliano di testare il calcestruzzo per la resistenza in condizioni di laboratorio o in cantiere.

La temperatura dell'aria che influenza il calcestruzzo non è l'unico fattore che influenza un determinato materiale. La qualità del prodotto dipende dall'umidità dell'ambiente, dalla radiazione solare, dalla velocità del vento e dai modi per prendersi cura della miscela posata.

E ora, brevemente:

- A quale temperatura puoi versare il calcestruzzo? (per strada / nelle fondamenta / in inverno e in estate)?
La temperatura ottimale è da 5 a 20 gradi C sopra lo zero. Con l'uso di additivi e riscaldamento del calcestruzzo in inverno a meno 20 gradi C.

- A quale temperatura puoi versare cemento in inverno? È possibile versare a temperature sotto lo zero?
È possibile lavorare con calcestruzzo e in inverno. È necessaria una soluzione di fabbrica di buona qualità, additivi antigelo in alcune proporzioni. È inoltre necessario utilizzare metodi di protezione e riscaldamento del calcestruzzo: un riparo dalla neve, il riscaldamento con pistole termiche, elettrodi e altri metodi.

- La forza del calcestruzzo dipende dalla temperatura?
Sì, dipende. Quanto più la temperatura non corrisponde all'ottimale, tanto più subiscono le prestazioni del calcestruzzo. Vedi il grafico qui sopra.

- A quale temperatura può essere versato il calcestruzzo senza additivi?
Si consiglia di utilizzare additivi a una temperatura media giornaliera inferiore a + 5 ° С

Il versamento di calcestruzzo in inverno è possibile. Ottieni calcestruzzo di alta qualità e tutto va bene, il tuo edificio resisterà a qualsiasi temperatura!

Puoi sempre fare ulteriori domande ai nostri specialisti telefonicamente al numero 8 (495) 7214695.

Calcestruzzo di colata a temperature negative: i segreti della tecnologia di calcestruzzo invernale

La fondazione è una costruzione fondamentale, sulla cui qualità dipendono le caratteristiche geometriche, tecniche e operative della struttura eretta. A causa della natura specifica del processo di solidificazione, il getto di calcestruzzo e le fondamenta in cemento armato non sono auspicabili in inverno per evitare la loro deformazione e distruzione prematura. Le letture minime del termometro limitano significativamente la costruzione alle nostre latitudini. Tuttavia, se necessario, il getto di calcestruzzo a temperature negative può comunque essere eseguito correttamente se viene scelto il metodo corretto e la tecnologia viene osservata con precisione.

Caratteristiche del riempimento "nazionale" invernale

I capricci della natura spesso apportano modifiche ai piani di sviluppo nel territorio nazionale. O la pioggia battente interferisce con lo scavo del pozzo, o il vento squallido interrompe la costruzione del tetto, o ostacola l'inizio della stagione estiva.

Le prime gelate generalmente cambiano radicalmente il corso del lavoro, soprattutto se si prevede di riempire una base monolitica in cemento.

La costruzione di fondazione in calcestruzzo è ottenuta come risultato dell'indurimento della miscela versata nella cassaforma. Tre componenti praticamente uguali compaiono nella sua composizione: aggregati e cemento con acqua. Ognuno di loro contribuisce in modo significativo alla formazione di una solida struttura in cemento armato.

In termini di volume e massa, l'aggregato predomina nel corpo della pietra artificiale che viene creata: sabbia, ghiaia, ghiaia, pietrisco, mattoni rotti, ecc. Secondo i criteri funzionali, il legante si trova nel piombo-cemento, la cui proporzione nella composizione è inferiore alla proporzione di aggregato 4-7 volte. Tuttavia, è lui che lega insieme i componenti della massa, ma agisce solo in congiunzione con l'acqua. In effetti, l'acqua è un componente altrettanto importante di una miscela di calcestruzzo come polvere di cemento.

L'acqua nella miscela di cemento avvolge sottili particelle di cemento, impegnandolo nel processo di idratazione, seguito da uno stadio di cristallizzazione. La massa concreta non si congela, come si suol dire. Si indurisce con la graduale perdita di molecole d'acqua, originando dalla periferia al centro. Tuttavia, non solo i componenti della soluzione sono coinvolti nella "transizione" della massa di cemento alla pietra artificiale.

Il corretto corso dei processi è fortemente influenzato dall'ambiente:

  • A valori di temperatura media giornaliera da +15 a + 25ºС, l'indurimento della massa del calcestruzzo e la polimerizzazione avvengono ad un ritmo normale. In questa modalità, il calcestruzzo si trasforma in pietra dopo 28 giorni specificati nei regolamenti.
  • Con la lettura giornaliera media del termometro + 5 °, l'indurimento rallenta. La forza richiesta del calcestruzzo raggiungerà in circa 56 giorni se non si prevedono oscillazioni di temperatura evidenti.
  • Quando raggiunge 0 ° C, il processo di polimerizzazione è sospeso.
  • A temperature negative, la miscela versata nella cassaforma viene congelata. Se il monolite è già riuscito a guadagnare forza critica, dopo lo scongelamento in primavera, entrerà di nuovo nel cemento nella fase di indurimento e continuerà a pieno vigore.

La forza critica è strettamente correlata alla marca di cemento. Più è alto, meno giorni è necessario per impostare il calcestruzzo.

In caso di stagionatura insufficiente prima del congelamento, la qualità del monolite in calcestruzzo sarà molto dubbia. Il congelamento dell'acqua nella massa del calcestruzzo inizierà a cristallizzarsi e aumentare di volume.

Il risultato sarà una pressione interna che spezza i legami all'interno del corpo di cemento. Aumenterà la porosità, grazie alla quale il monolite lascerà entrare più umidità e sarà più debole a resistere al gelo. Di conseguenza, i tempi operativi saranno abbreviati o sarà necessario ripetere il lavoro da zero.

Subzero temperatura e dispositivo di fondazione

Per discutere dei fenomeni meteorologici non ha senso, è necessario adattarsi correttamente a loro. Pertanto, è nata l'idea di sviluppare metodi per l'installazione di fondazioni in cemento armato nelle nostre difficili condizioni climatiche, che sono possibili per l'implementazione nel periodo freddo.

Va notato che il loro uso aumenterà il budget di costruzione, quindi nella maggior parte delle situazioni si consiglia di ricorrere a basi più razionali. Ad esempio, per utilizzare il metodo annoiato o per costruire da blocchi di calcestruzzo espanso di produzione in fabbrica.

A disposizione di coloro che non sono soddisfatti dei metodi alternativi, ci sono diversi metodi collaudati per la pratica di successo. Il loro scopo è di rendere concreto uno stato di forza critica prima del congelamento.

Per il tipo di impatto, possono essere suddivisi in tre gruppi:

  • Fornire assistenza esterna per la massa di cemento versata nella cassaforma fino allo stadio di forza critica.
  • Aumentare la temperatura all'interno della massa di cemento fino ad ottenere una polimerizzazione sufficiente. Eseguito da riscaldamento elettrico.
  • Introduzione alla soluzione concreta dei modificatori che riducono il punto di congelamento dell'acqua o attivano i processi.

La scelta del metodo di produzione invernale è influenzata da un numero impressionante di fattori, come le fonti di energia disponibili sul sito, le previsioni dei meteorologi per il periodo di indurimento, la capacità di portare una soluzione riscaldata. In base a specifiche locali, viene scelta l'opzione migliore. Il terzo più economico delle posizioni elencate è considerato, vale a dire versare il calcestruzzo a temperature inferiori allo zero senza riscaldarsi, predeterminando l'introduzione di modificatori nella composizione.

Come versare fondamenta concrete in inverno

Per sapere quale metodo è meglio usare per mantenere gli indicatori critici di forza, è necessario conoscere le loro caratteristiche, per conoscere gli aspetti negativi e i vantaggi.

Si noti che un certo numero di metodi sono usati in combinazione con qualsiasi analogo, il più delle volte con un riscaldamento meccanico o elettrico preliminare dei componenti del calcestruzzo.

Condizioni esterne "per la maturazione"

Le condizioni ambientali favorevoli vengono create al di fuori dell'oggetto. Consistono nel mantenere la temperatura dell'ambiente circostante il calcestruzzo a livello normativo.

La cura del calcestruzzo versato in "meno" viene effettuata nei seguenti modi:

  • Metodo Thermos. L'opzione più comune e non troppo costosa, che è quella di proteggere il futuro della fondazione da influenze esterne e perdite di calore. La cassaforma viene riempita estremamente rapidamente con una miscela di calcestruzzo, riscaldata sopra gli indicatori standard, coperta rapidamente con materiali isolanti e isolanti. L'isolamento impedisce il raffreddamento della massa del calcestruzzo. Inoltre, durante il processo di indurimento, il calcestruzzo stesso rilascia circa 80 kcal di energia termica.
  • Mantenere l'oggetto allagato nelle case calde - rifugi artificiali che proteggono dall'ambiente esterno e consentono un ulteriore riscaldamento dell'aria. Intorno alla cassaforma sono stati montati telai tubolari, ricoperti da un telo o rivestiti di compensato. Se aumentare la temperatura all'interno dei bracieri o delle pistole di calore installati per la fornitura di aria riscaldata, il metodo passa alla categoria successiva.
  • Riscaldamento ad aria Assume la costruzione di uno spazio chiuso attorno all'oggetto. Come minimo, la cassaforma è chiusa con tende fatte di tela cerata o materiale simile. È auspicabile che le tende siano isolate per aumentare l'effetto e ridurre i costi. Nel caso di utilizzo di tende, il vapore o il flusso d'aria dalla pistola termica viene fornito nello spazio tra loro e la cassaforma.

È impossibile non notare che l'implementazione di questi metodi aumenterà il budget di costruzione. La forza più razionale del "thermos" per comprare un materiale di copertura. La costruzione della serra è ancora più costosa, e se ha anche un sistema di riscaldamento in affitto, allora vale la pena di pensare al costo. Il loro uso è consigliabile se non esiste un'alternativa come una fondazione di pali ed è necessario riempire una lastra monolitica per congelamento e scongelamento primaverile.

Va ricordato che lo sbrinamento ripetuto è distruttivo per il calcestruzzo, pertanto il riscaldamento esterno deve essere portato al parametro di impostazione richiesto.

Metodi di riscaldamento della massa di calcestruzzo

Il secondo gruppo di metodi è utilizzato principalmente nella costruzione industriale, dal ha bisogno di una fonte di energia, calcoli precisi e il destino di un elettricista professionista. È vero, gli artigiani, alla ricerca di una risposta alla domanda se sia possibile versare il cemento ordinario nella cassaforma a temperature sotto lo zero, hanno trovato una soluzione molto ingegnosa con la fornitura di energia di una saldatrice. Ma per questo abbiamo bisogno almeno di competenze e conoscenze iniziali in discipline di costruzione complesse.

I metodi di documentazione tecnica del riscaldamento elettrico del calcestruzzo sono suddivisi in:

  • Looping. In base a questo, il calcestruzzo viene riscaldato da correnti elettriche, che vengono fornite da elettrodi posati all'interno della cassaforma, che possono essere nastrate o incordate. Concreto in questo caso svolge il ruolo di resistenza. La distanza tra gli elettrodi e il carico applicato deve essere calcolata con precisione e la convenienza del loro uso è provata incondizionatamente.
  • Periferico. Il principio è di riscaldare le zone superficiali delle fondamenta future. L'energia termica viene fornita dai dispositivi di riscaldamento tramite elettrodi a nastro fissati alla cassaforma. Può essere a strisce o in lamiera d'acciaio. All'interno della matrice il calore si diffonde a causa della conducibilità termica della miscela. In effetti, lo spessore del calcestruzzo viene riscaldato fino a una profondità di 20 cm. Ancora meno, ma allo stesso tempo si formano tensioni che migliorano significativamente i criteri di resistenza.

I metodi di riscaldamento elettrico end-to-end e periferico sono utilizzati in strutture non rinforzate e scarsamente rinforzate, dal momento che i montaggi influenzano l'effetto di riscaldamento. Con una installazione spessa di barre d'armatura, le correnti saranno cortocircuitate agli elettrodi e il campo generato sarà irregolare.

Gli elettrodi alla fine del riscaldamento rimangono per sempre nel design. Nella lista delle tecniche periferiche, il più famoso è l'uso di casseri riscaldanti e tappetini a infrarossi, impilati sopra la base costruita.

Il modo più razionale per riscaldare il calcestruzzo è la tenuta con l'aiuto di un cavo elettrico. Il filo di riscaldamento può essere posato in strutture di qualsiasi complessità e volume, indipendentemente dalla frequenza di rinforzo.

Il meno delle tecnologie di riscaldamento consiste nella possibilità di sovradosare il calcestruzzo, quindi per eseguire calcoli e controllare regolarmente lo stato di temperatura della struttura sono necessari.

Introduzione di additivi alla soluzione concreta

L'introduzione di additivi è il modo più semplice ed economico per cementare a temperature sotto lo zero. Secondo lui, il versamento di calcestruzzo in inverno può essere fatto senza l'uso del riscaldamento. Tuttavia, il metodo può ben integrare il trattamento termico del tipo interno o esterno. Anche se utilizzato in combinazione con il riscaldamento di una base di indurimento con vapore, aria, elettricità, vi è una riduzione dei costi.

Idealmente, l'arricchimento della soluzione con additivi è meglio combinato con la costruzione del "thermos" più semplice con un ispessimento del guscio termoisolante in aree con meno spessore, agli angoli e ad altre parti sporgenti.

Gli additivi utilizzati nelle soluzioni concrete "invernali" sono divisi in due classi:

  • Sostanze e composti chimici che riducono il punto di congelamento di un liquido in una soluzione. Fornire una polimerizzazione normale a temperature sotto lo zero. Questi includono: cloruro di potassio, cloruro di calcio, sodio cloruro, nitrito di sodio, loro combinazioni e sostanze simili. Il tipo di additivo è determinato sulla base dei requisiti per la temperatura di indurimento della soluzione.
  • Sostanze e composti chimici che accelerano il processo di indurimento. Questi includono potassa, modificatori con una base di una miscela di cloruro di calcio con urea o nitrito di calcio, nitrito di calcio, nitrito di sodio, nitrito di calcio da solo e altri.

I composti chimici sono introdotti in un volume dal 2 al 10% in peso di polvere di cemento. La quantità di additivi selezionati, concentrandosi sulla temperatura prevista di indurimento della pietra artificiale.

In linea di principio, l'uso di additivi antigelo consente di cementare a -25ºС. Ma tali esperimenti non sono raccomandati per i costruttori di strutture del settore privato. In realtà, sono fatti ricorso nel tardo autunno con le prime gelate o all'inizio della primavera, se la pietra concreta deve indurirsi entro una certa data e non ci sono alternative.

Additivi antigelo comuni per il calcestruzzo colato:

  • Potassio o altro carbonato di potassio (K2CO3). Il modificatore "invernale" più popolare e facile da usare. Il suo uso è prioritario a causa dell'assenza di corrosione da rinforzo. Per il potassio non è caratteristica l'apparenza di striature saline sulla superficie del calcestruzzo. È il potassio che garantisce l'indurimento del calcestruzzo quando il termometro si legge a -25 ° C. Lo svantaggio della sua introduzione è quello di accelerare la velocità di impostazione, a causa di ciò per far fronte al versamento della miscela avrà bisogno di un massimo di 50 minuti. Per preservare la plasticità, per praticità di versamento nella soluzione con cloruro di potassio, aggiungere il bardo di mylonaph o di solfito nella quantità del 3% in peso di polvere di cemento.
  • Nitrito di sodio, altrimenti un sale di acido nitroso (NaNO2). Fornisce calcestruzzo con una stagionatura stabile a una temperatura di -18,5 ° C Il composto ha proprietà anticorrosive, aumenta l'intensità dell'indurimento. Meno l'aspetto delle efflorescenze sulla superficie della struttura in cemento.
  • Cloruro di calcio (CaCl2), consentendo di concreting a temperature fino a -20 ° C e accelerando l'impostazione del calcestruzzo. Se necessario, l'introduzione di sostanze concrete in una quantità di oltre il 3%, è necessario aumentare la marca di cemento in polvere. La mancanza di applicazione è la comparsa di efflorescenze sulla superficie della struttura in calcestruzzo.

Preparazione di miscele con additivi antigelo prodotti in un ordine speciale. In primo luogo, l'aggregato è mescolato con la parte principale dell'acqua. Quindi, dopo aver mescolato delicatamente, aggiungere cemento e acqua con composti chimici diluiti in esso. Il tempo di miscelazione è aumentato di 1,5 volte rispetto al periodo standard.

Il potassio nella quantità del 3-4% in peso della composizione secca viene aggiunto a soluzioni concrete, se il rapporto tra il legante e l'aggregato è 1: 3, il nitrito di nitrato nella quantità del 5-10%. Entrambi gli agenti antigelo non sono raccomandati per essere usati nel versamento di strutture utilizzate in un ambiente allagato o molto umido, dal momento che essi contribuiscono alla formazione di alcali nel calcestruzzo.


Nel colare strutture critiche, è meglio usare calcestruzzi freddi preparati meccanicamente in condizioni di fabbrica. Le loro proporzioni sono calcolate con precisione in riferimento alla temperatura e all'umidità specifiche dell'aria durante il periodo di fusione.

Le miscele fredde vengono preparate su acqua calda, la proporzione degli additivi viene introdotta in stretta conformità con le condizioni meteorologiche e con il tipo di costruzione in costruzione.