Quale geotessile è migliore per le fondamenta

I geotessili per la fondazione oggi sono usati così attivamente da sembrare che sia necessario ovunque e sempre, e la pratica, fare a meno di uno strato di tale strato impermeabilizzante, è superata. Per quanto riguarda la costruzione di strade, la convenienza del suo uso è fuori dubbio. Nell'edilizia residenziale, l'uso di geotessili è spesso criticato come uno spreco di denaro irragionevole.

Carenze nel suolo

I geotessili non hanno bisogno di giacere solo sotto terreni rocciosi. Le caratteristiche negative di altri tipi di geotessili del suolo, se usati correttamente, attenuano con successo:

  1. Sandy - basso carico, alta portanza, meno - alta permeabilità alle acque sotterranee.
  2. Clay - ha bisogno di essere rafforzato, troppo mobile.
  3. La torba è necessaria non solo per il rinforzo, ma per la ricostruzione completa di un supporto stabile, poiché un terreno di questo tipo non è utile per la costruzione da solo.

Proprietà dei geotessili e sua necessità nella costruzione di fondazioni

Può essere tessuto (geofabric) e non tessuto (agugliato, idrorepellente, termosaldato). Può essere costituito da fili adimensionale (monofilamento) o scarti (graffatura, ma questo tipo non è utilizzato nella costruzione). Le discussioni sono fatte da: poliestere, polipropilene, poliestere. Tutti loro hanno le seguenti proprietà:

  1. Non marcire, non sono soggetti a funghi, muffe.
  2. La durata utile e duratura di vari produttori indica da 25 a 50 anni.
  3. Non cambiare le loro qualità in una vasta gamma di temperature: da -60 a + 100ºС
  4. Passa, ma non assorbe acqua.
  5. Resistente all'aggressione chimica.
  6. Non essere danneggiato dai roditori, non permettere che le radici delle piante germinino.
  7. Ecologicamente sicuro.

I geotessili hanno le stesse proprietà fisiche in tutte le direzioni. Il monofilamento di polipropilene è usato più spesso, un po 'meno - un filo infinito da poliestere.

A cosa serve questo materiale? Ci sono tre opzioni: la base del substrato, uno strato protettivo per la fondazione e per il sistema di drenaggio.

Perché abbiamo bisogno di un geotessile sotto la fondazione

Per comprendere chiaramente i vantaggi di questo materiale, è consigliabile prendere in considerazione la direzione delle funzioni eseguite. Il geotessile sotto la fondazione (come substrato) svolge una serie di compiti.

impermeabilizzazione

Impedisce l'ingresso di umidità alla base della struttura, oppure filtra l'acqua, previene l'insudiciamento, impedisce l'ingresso di piccole particelle nell'aggregato del sistema di drenaggio, contribuisce al suo funzionamento efficiente e alla sua durata. In questo caso, il tubo di drenaggio e il riempitivo sono avvolti con geotessile.

Terreno di rinforzo

Con una densità scelta correttamente, il materiale aumenta la sua forza, contribuendo ad aumentare la capacità portante del terreno. Ad esempio, se c'è un rischio di gonfiore del terreno sotto una fondazione poco profonda, 40-80 cm. I terreni vengono rimossi e sostituiti con macerie o sabbia. I geotessili sono posti sotto uno strato di materiale non metallico - questo è il modo più accessibile e facile per rafforzare il terreno ed evitare la miscelazione, la formazione di vuoti e cali. In inverno, i geotessili proteggono dal gelo che solleva il terreno.

Posa del geotessile su terreno argilloso sotto il telaio casa a un piano 8 * 10 (30 tonnellate)

Rafforzare la protezione e la forza delle fondamenta concrete

I geotessili proteggono le superfici in calcestruzzo dal congelamento e dagli effetti dannosi dell'umidità. Viene utilizzato un materiale sottile con una densità di 100-150 g / m 2.

Se aggiungi una geomembrana

Perché abbiamo bisogno di una geomembrana? La geomembrana, a differenza dei geotessili, forma una rete completamente ermetica. Trova anche applicazione nella disposizione delle fondamenta, specialmente se si trova su terreno debole, eccessivamente mobile. Inoltre, è un metodo economico per impermeabilizzare la fondazione (rispetto al metodo di rivestimento a rullo).

Strati di lavoro con materiali isolanti laminati possono assomigliare a questo:

  1. Geotessili densi (600 / m 2) inseriti nella base come rivestimento. La sua funzione principale in questo caso è la protezione della geomembrana e il livellamento delle irregolarità della superficie del calcestruzzo.
  2. Geomembrana impermeabilizzante da 2 mm.
  3. Di nuovo uno strato di geotessili della stessa densità per la protezione.
  4. Strato di cemento superiore di oltre 6 cm di spessore.
Stabilizzazione del suolo mediante geogriglie

Per ottenere buone caratteristiche di resistenza della fondazione, vengono utilizzate geogriglie o geogriglie - nido d'ape tridimensionale a nido d'ape, nastri di polimeri. Sono usati per rafforzare il terreno sul pendio. Riempendo il "nido d'ape" con il riempitivo, si può rinforzare anche il terreno argilloso complesso.

Posa di geotessili

La corretta installazione di geotessili per la fondazione viene eseguita in diversi semplici passaggi:

  1. Il terreno è preparato: tutti i detriti vengono rimossi, la superficie viene livellata e compattata.
  2. I rotoli di geotessile sono distribuiti, tirando in modo che non ci siano pieghe. Le strisce non sono disposte con un giunto di testa, ma con una sovrapposizione - non meno di 15 cm, e su terreni mobili - 30 cm. Se le giunzioni si collegano termicamente, sono sufficienti 10 cm di sovrapposizione.
  3. I giunti sono saldati o fissati con staffe (metallo o plastica). Il collegamento del firmware fornisce un'elevata resistenza, ma richiede anche un grande consumo di materiale geotessile, poiché la larghezza della sovrapposizione può raggiungere i 50 cm.
  4. Quando la tela viene posata, è piena di macerie, sabbia, terra. Trattore cingolato distribuito.
  5. Sigillare accuratamente. Il metodo di compattazione dipende dal materiale di riempimento, ad esempio, la pietra frantumata viene schiacciata da rulli su pneumatici. Mentre la superficie non è compattata, è vietato attraversarla durante il trasporto.
Applicazione di geotessili sotto USHP (lastra svedese isolata)

Per rinforzare il suolo, l'area dei geotessili dovrebbe superare l'area della futura struttura di almeno 1 m da ciascuna parete.

Selezione di geotessili

Di quali geotessili hai bisogno? Il tipo di materiale viene selezionato in base ai compiti che deve risolvere. Il parametro tecnico principale è la densità. Qual è la densità dei geotessili necessari per eseguire attività specifiche?

  1. Termoformato, densità 200 g / m2 - protezione della fondazione, filtro di drenaggio.
  2. Termofissato o tessuto, densità 350-600 g / m2 - per rinforzare il terreno. Si possono dire cifre più precise sulla densità, solo conoscendo le caratteristiche della struttura e i parametri del terreno.

Cos'è il geotessile universale? Per proteggere le fondamenta di una casa residenziale, è sufficiente un geotessile termosaldato con una densità di 200 g / m2. È impossibile affermare inequivocabilmente che un tale telo è un piercing all'ago migliore, ma ha un ampio margine di sicurezza, quindi i parametri di un piercing all'ago simile saranno più alti - dovresti selezionare un materiale con una densità da 350 a 600 g / m 2.

Geotessili di produzione straniera: Terram (Inghilterra), Typar (USA), Polyfelt (Austria), Fibertex (Repubblica ceca).

I prodotti di questi produttori con gli stessi parametri tecnici costeranno 1,5-2 volte più costosi.

Marchi nazionali di geotessili

Marche nazionali specifiche:

  1. Lavsan Geo - materiali di diversa densità (da 100 a 600 g / m) da fibre di poliestere.
  2. Avandeks: una linea di vari materiali non tessuti. Tra i vantaggi, viene dichiarata la redditività (la larghezza dei rotoli viene effettuata immediatamente con un margine di sovrapposizione)
  3. Geospan - termofissato, propilene, tessuto, realizzato con materie prime primarie. Richiesto e conosciuto, appartiene approssimativamente alla stessa categoria di Kanvalan.
  4. Stabitex - poliammide 100%, resistente allo stiramento, utilizzato per rinforzare il terreno con una tendenza alla deformazione non intrusiva. Analoghi più economici.
  5. Kanvalan è una marca piuttosto popolare del produttore Sibur. Il tessuto è non tessuto, realizzato in polipropilene, legato termicamente (che già dà caratteristiche di resistenza aumentate). Si è affermata tra i costruttori di condotte, ferrovie e autostrade, nella costruzione di grandi oggetti residenziali e non residenziali.
Geotessili termofastati in rotolo

Dornit è un nome comune per il materiale, che è diventato un nome familiare, come la parola "copiatrice". Veniva dal nome dell'istituzione che ha sviluppato il nuovo materiale: DorNII. Tuttavia, il marchio Dornit è registrato presso la società Plastex, e il materiale che produce con questo nome è un nastro (monofilamento) di poliestere. La densità di questo materiale è di 300 g / m 2, è poco utile per la costruzione di fondazioni, ma è attivamente utilizzato nella costruzione di prati, la costruzione di strade, piscine, tetti, condutture, per la fabbricazione di filtri. Allo stesso tempo, nei negozi nazionali si possono trovare geotessili, chiamati dornitom, con diverse proprietà e densità, realizzati, ad esempio, da infiniti filamenti di polipropilene.

La sequenza di creazione di una fondazione monolitica utilizzando geotessili nel video qui sotto:

applicazione di geotessili per il rinforzo di fondazioni e massicci del suolo

Rinforzo di fondazioni stradali.

Spesso le macerie vengono utilizzate nella costruzione di strade pedonali, ferroviarie, autostrade e parcheggi. Nonostante questo, nel tempo, su fondazioni su strade sconnesse, come argilla, sabbia, terreno sovrastampato, torba, solchi appaiono o macerie generalmente non riesce.

Per molti anni, il materiale da costruzione geotessile è in grado di preservare l'aspetto originale della costruzione stradale, prevenendo la formazione di solchi, riducendo la distruzione delle fondamenta. Questo materiale non solo aumenta la capacità portante della struttura, ma impedisce anche che la pietra frantumata venga pressata nel terreno soffice.

Il risultato dell'utilizzo di geotessili, come strato separatore, sono: riduzione dei tempi e dei costi di costruzione, ovvero riduzione del costo di rafforzamento delle fondazioni stradali. Inoltre, in futuro durante il funzionamento della struttura, sarà necessario dedicare meno tempo alle riparazioni.

I geotessili sono spesso usati per costruire pad e percorsi di pavimentazione. Dà forza alla struttura eretta e riduce la probabilità di cedimento. Posa di piastrelle senza massetto di cemento in modo significativamente più economico, la differenza di costo può raggiungere il 70%.

Utilizzando questo materiale come strato separatore, è possibile ottenere un risultato eccellente e allo stesso tempo ridurre il tempo e le risorse di manodopera.

Rinforzo di argini e terra

Il meccanismo di rinforzo dei terreni e degli argini di terra consiste nell'aggiungere strutture speciali in cemento armato, metallo o polimero alla struttura della base stradale, che distribuisce uniformemente il carico.

I geosintetici sono utilizzati in modo più efficiente per i lavori di rinforzo, che presentano una serie di vantaggi che li distinguono favorevolmente dai materiali di rinforzo alternativi. I materiali geosintetici sono resistenti alle fluttuazioni di temperatura, non suscettibili di decomposizione, resistenti agli ambienti aggressivi.

Un materiale efficace che è adatto per rafforzare e rinforzare i terreni è geotessili. Non consente il lavaggio del terreno, nonostante sia perfettamente permeabile all'acqua. Ecco perché i geotessili sono adatti per la costruzione di strutture idrauliche, campi d'aviazione, gallerie.

Utilizzato per rinforzare il suolo a grana fine e coesivo.

  • Interferisce con un crollo di piste.
  • Riduce l'aumento della pressione dei pori del terreno.

È possibile acquistare geotessili a Mosca, a Saratov, a Rostov-on-Don, a Krasnodar, a Sochi, a Voronezh, a Volgograd, a Belgorod, a San Pietroburgo, a Perm, a Ekaterinburg, a Novosibirsk, a Omsk a prezzi favorevoli. prezzi con l'aiuto dei dipendenti dell'azienda "Geocomplex".

Scopri i prezzi per i geotessili nella sezione del listino prezzi ed è possibile effettuare un ordine compilando il modulo nella pagina "Esegui una richiesta" o chiamando l'8-800-700-70-51 (numero verde in Russia)

Comunità> Costruzione (e tutto ciò che è collegato ad esso)> Blog> Geotessili.

Ho piantato un albero, ora è il momento di costruirlo, dato che è ora di crescere mio figlio, e mia moglie dice che fino a quando la casa non sarà costruita non c'è niente da aspettare per tale felicità... Tutto in natura è interconnesso, cosa puoi fare =)

Dal momento che non sono un costruttore e non ho studiato questa scienza all'istituto, devo farlo ora. Naturalmente, ci sono nuovi termini che per me sono incomprensibili, comincio a studiarli a poco a poco e allo stesso tempo voglio condividere informazioni con persone come me, ignoranti)) e allo stesso tempo discutere di questi problemi con costruttori istruiti e qualificati, forse ci sono alcune alternative ai materiali, tecnologie in costruzione, ecc. Dopotutto, per questo siamo qui e ci siamo riuniti per trovare qualcosa di nuovo per noi stessi, condividere esperienze e solo comunicare sul tema della costruzione e di tutto ciò che è connesso con esso.

Oggi ho conosciuto il termine "geotessili" e questo è ciò che ho trovato su questo argomento.

Il materiale geotessile (geotessili) è una materia tessile sintetica o naturale piatta, permeabile (non tessuta, tessuta o lavorata a maglia) utilizzata a contatto con il terreno e (o) altri materiali nei trasporti, costruzione di condotte e strutture idrauliche.

Il termine "geotessili" unisce diversi gruppi di geosintetici - un materiale in cui almeno un componente è costituito da polimero sintetico sotto forma di un nastro, nastro o struttura tridimensionale utilizzato a contatto con il terreno (suolo) e (o) altri materiali da costruzione per creare strati aggiuntivi (intercalari) per vari scopi (rinforzo, protezione, filtraggio, drenaggio, impermeabilizzazione, isolamento) nei trasporti, costruzione di oleodotti e strutture idrauliche.

Geotessili tessuti - materiale ottenuto per tessitura semplice, di regola, due sistemi di filamenti (solitamente ad angolo retto), filamenti e (o) altri elementi (ordito e trama).

Il geotessile non tessuto è un materiale costituito da fibre orientate e (o) non orientate (disposte casualmente), fili, filamenti e altri elementi fissati con metodi meccanici, termici, fisico-chimici e la loro combinazione in varie combinazioni.

Geotessili (tessuti) lavorati a maglia - materiale ottenuto avvolgendo uno o più sistemi di fili, filamenti e (o) altri elementi.

Materie prime per la produzione di geotessili tessuti:

• Polipropilene (PP);
• Poliestere (PES).

Geogrid - modulo cellulare pieghevole volumetrico, costituito da strisce polimeriche interconnesse, di solito in una configurazione a scacchiera che utilizza estrusione, pressatura, saldatura, stampaggio ad iniezione o altri metodi;

Geogriglia - materiale polimerico piatto di struttura rigida o struttura a maglia di fibra di vetro, costituito da intrecci o interconnessi in vari modi, strisce longitudinali e trasversali con angolazioni diverse.

Nota. Le dimensioni delle celle aperte sono molto più grandi degli elementi costitutivi.

Geomat è un materiale di una struttura tridimensionale fatta di fibre sintetiche e naturali, monofilamenti e (o) altri elementi fissati con metodi meccanici, termici, chimici e di altro tipo.

Geocell è una struttura cellulare o cellulare polimerica permeabile o sintetica tridimensionale simile ad essa, creata da bande interconnesse di geosintetici o geomembrane o in combinazione con un materiale geotessile.

Geopos è un materiale polimerico sotto forma di una striscia larga non più di 200 mm, usata a contatto con il terreno e (o) altri materiali.

Geomembrane è un materiale polimerico impermeabile progettato per ridurre o impedire il flusso di acqua e (o) liquido attraverso la sua struttura.

Geomembrana geosintetica dell'argilla - geosintetici con uno strato di argilla sotto forma di una rete, utilizzata come barriera (membrana).

Geomembrana-bitume-geosintetico - geosintetici con uno strato di bitume sotto forma di una rete, utilizzata come barriera (membrana).

Glinomat (bentonite) è un materiale impermeabile multistrato, in cui tra due strati, di regola, di un panno punzonatrice, viene fissata l'argilla naturale, tenuta insieme da agugliatura, maglia o con altri mezzi.

Un geocomposito è un materiale multistrato costituito da vari strati fissati in un piano (almeno due) che si differenziano tra loro nella struttura.

Nota. A seconda della funzione principale svolta, si distinguono geocompositi di rinforzo (armogeocoposites) e geocompositi drenanti (geodrenes).

Caratteristiche tecniche dei geotessili. Densità.

Geofabrics ha alta resistenza, bassa deformabilità e permeabilità all'acqua. La resistenza a trazione di questi geotessili può raggiungere centinaia di kilonewton per metro di larghezza e l'allungamento a rottura non è superiore al 12-18%. Pertanto, questi geotessili sono utilizzati come elementi di rinforzo per aumentare la resistenza e la capacità di carico delle strutture e delle fondamenta del suolo. I geofabrics vengono anche utilizzati nella costruzione di schermi protettivi per discariche per lo smaltimento dei rifiuti, per il rafforzamento dei terreni, per i terreni artificiali ripiegati.

Una caratteristica tecnica importante dei geotessili è anche la sua densità. Secondo i suoi indicatori, è possibile determinare indirettamente il livello di carico che resiste al materiale, cioè la soglia di danno. La densità dei geotessili, che ha trovato applicazione nell'industria delle costruzioni, varia da 80 a 1200 e viene misurata in grammi per metro quadrato (g / m2). Ma vale la pena notare che le caratteristiche di resistenza dei geotessili dipendono non solo dalla sua densità. Anche il metodo di produzione gioca un ruolo importante nel determinare il grado di resistenza.

Geotessile di rinforzo del suolo

18.2.1. Il rinforzo del suolo con geotessili viene utilizzato per strutture di supporto del suolo, pendenze verticali e argini, con rivestimento per contenere materiale sfuso tra strati di rinforzo e protezione da influenze esterne, compresa la posa di uno strato di rinforzo alla base della struttura sopra le zone di terreno debole e / o cedevole. L'uso del rinforzo nel dispositivo della carreggiata in questa sezione non è considerato.

18.2.2. La fondazione della struttura di terra rinforzata dovrebbe essere preparata secondo il progetto, tenendo conto degli edifici circostanti, inoltre, dovrebbero essere fornite strade di accesso per macchine e meccanismi. Il sito deve essere pre-pulito e pianificato.

18.2.3. Quando si installano scarichi verticali al di sotto della struttura di terra rinforzata, è necessario garantire lo spessore della lettiera sufficiente a preservare l'integrità degli scarichi quando esposti a carichi provenienti da macchinari e attrezzature.

18.2.4. Quando si posa il materiale di rinforzo sopra le teste delle pile, è necessario tagliare gli spigoli e i bordi taglienti delle teste o coprire le teste delle pile con copritesta per non danneggiare il materiale di rinforzo.

18.2.5. Prima dell'erezione della struttura di terra rinforzata, è necessario rimuovere i materiali in eccesso dalle sue fondamenta, in particolare gli oggetti che possono danneggiare i materiali di rinforzo. Dopo aver rimosso i materiali e gli oggetti in eccesso è necessario compattare la base.

18.2.6. Quando si erigono strutture di terra rinforzate con rivestimenti di elementi rigidi, è necessario fornire una piattaforma temporanea vicino alla struttura, fatta di calcestruzzo magro o ghiaia densa. Questa piattaforma viene utilizzata per installare gli elementi di rivestimento nella posizione di progettazione. Tali piattaforme di solito non sono necessarie quando si usano impiallacciature fatte di materiali morbidi.

18.2.7. Prima di posare il rinforzo, le gocce taglienti nella superficie del terreno devono essere equalizzate mediante riempimento o compattazione dello strato di preparazione. Lo strato di preparazione o lo strato di separazione di materiale geosintetico non dovrebbe disturbare la filtrazione dell'acqua dai terreni di base.

18.2.8. Se la base della struttura di terra rinforzata non ha un drenaggio naturale, è necessario predisporre il drenaggio.

18.2.9. Se vi è la possibilità di afflusso di acqua dai canali di drenaggio della struttura rinforzata dal terreno o dal geocomposito lungo la parete in costruzione, è necessario installare gli scarichi a intervalli.

18.2.10. Con afflussi significativi di acqua, è necessario predisporre uno strato di drenaggio di spessore sufficiente o un geocomposito al di sotto della parete di terra corazzata con scarico fuori dal tallone.

02.18.11. Il drenaggio delle pendici di terra rinforzate viene eseguito allo stesso modo delle strutture di terra rinforzate rinforzate di supporto. Inoltre, è necessario garantire che le precipitazioni non causino la lisciviazione di materiale sfuso dal corpo del pendio.

02.18.12. Le strutture del terreno del braccio sono erette a strati con l'installazione di elementi di rivestimento in ogni fase e l'installazione del rinforzo viene eseguita dopo la posa, il livellamento e la compattazione del materiale sfuso.

02.18.13. Tutti i sistemi di rivestimento richiedono sistemi di fissaggio temporanei o casseforme. In ogni fase della costruzione, è necessario garantire la stabilità del rivestimento durante il riempimento e la compattazione del materiale dietro o sopra di esso prima che gli elementi di rinforzo entrino in funzione.

02.18.14. Tutti i sistemi di fissaggio temporanei e / o le casseforme devono essere smantellati dopo l'uso.

02.18.15. In ogni fase della costruzione, si dovrebbe tenere presente che è necessario ottenere la forma finale della struttura corrispondente al progetto, tenendo conto delle tolleranze specificate. Per fare ciò, è possibile installare elementi di rivestimento in modo che nelle fasi successive della costruzione si compensi la deformazione della struttura di terra rinforzata, ma non le sue fondamenta.

18.2.16. Posizionamento orizzontale che tiene conto della sovrapposizione, dell'allineamento verticale e orizzontale, l'inclinazione del rivestimento in ogni fase dell'installazione dei suoi elementi o della cassaforma deve essere controllata e, se necessario, regolata in ogni fase della costruzione.

02.18.17. Il rinforzo deve essere posato su una superficie piana e collegato con il rivestimento in base alla tecnologia specificata nel progetto.

02.18.18. È necessario eliminare ogni allentamento di rinforzo non rigido per ridurre le deformazioni durante la mobilizzazione delle forze di trazione nel rinforzo. Ciò si ottiene allungando il rinforzo e mantenendolo in questa posizione durante la posa del materiale sfuso.

02.18.19. L'armatura deve essere posizionata come perpendicolare al rivestimento o alla faccia inclinata, a meno che non sia diversamente specificato nel progetto.

02.18.20. Se si incontrano ostacoli sotto forma di tubi, colonne, pile, passi d'uomo, ecc., Allora, se necessario, è possibile spostare l'armatura in verticale e / o in orizzontale o praticare dei fori nel rinforzo, se consentito dal progetto.

02.18.21. Il rinforzo di materiali polimerici può degradarne le proprietà se esposto alla luce, quindi dovrebbe essere protetto da materiale sfuso. Se il tempo di posa non è specificato, la protezione deve essere fornita entro 24 ore.

02.18.22. Stendere e compattare il materiale sfuso dovrebbe essere fatto con attenzione. Per ottenere i parametri di progettazione del backfill, selezionare l'attrezzatura appropriata.

02.18.23. È necessario controllare periodicamente la composizione granulare e il contenuto di umidità del materiale sfuso per soddisfare i requisiti del progetto, specialmente se si notano cambiamenti nell'aspetto e nel comportamento del materiale sfuso.

02.18.24. La posa e il livellamento del materiale sfuso devono essere eseguiti parallelamente al rivestimento o alla superficie del pendio.

02.18.25. Prestare particolare attenzione per garantire che gli elementi di rinforzo e il rivestimento non vengano danneggiati durante la posa, il livellamento e la compattazione del materiale sfuso. Non permettere il passaggio di meccanismi e veicoli sugli elementi di rinforzo.

02.18.26. Tutti i veicoli e tutte le attrezzature da costruzione con una massa superiore a 1500 kg devono essere ad almeno 1 m di distanza dal rivestimento o dalla superficie del pendio non rivestito.

02.18.27. Lo spessore degli strati di materiale sfuso deve essere compreso nei limiti specificati nel progetto e consentire di sigillare al livello desiderato. Questo spessore deve essere uguale al passo verticale del rinforzo.

02.18.28. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla compattazione del materiale sfuso vicino al rivestimento per evitare danni ai suoi elementi e giunti, nonché per ridurre le deformazioni. Inoltre, un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta agli angoli dell'edificio.

02.18.29. Il materiale sfuso entro 1 m dal rivestimento deve essere compattato utilizzando attrezzature leggere e ridurre lo spessore degli strati per soddisfare i requisiti di qualità della tenuta.

02.18.30. Alla fine della giornata lavorativa, è necessario compattare il materiale sfuso in modo che la sua superficie abbia un aumento del 2-4% dal rivestimento o dalla superficie del pendio e coprire con uno strato di un compattatore per il drenaggio allo scarico.

02.18.31. Quando si costruisce un rivestimento "verde" permanente, i requisiti per la produzione di opere dovrebbero essere stabiliti nel progetto.

02.18.32. Quando si lavora nella stagione fredda, si consiglia di utilizzare materiale sfuso resistente al gelo, dal quale è necessario rimuovere ghiaccio e neve.

02.18.33. Durante il lavoro, vengono registrati i seguenti dati:

lo stato di avanzamento del lavoro;

dati sulla preparazione del sito per la costruzione di strutture rinforzate a terra;

dati di densità del materiale sfuso depositato;

dati sulla conformità del materiale di rinforzo con i requisiti di progettazione per l'accettazione, l'immagazzinamento, la posa e il danneggiamento durante la costruzione di una costruzione di terra rinforzata;

dati di prova che rinforzano il materiale;

dati sulla conformità delle proprietà di drenaggio del materiale di rinforzo con i requisiti di progettazione quando si utilizza tale materiale;

dati sulla conformità delle dimensioni geometriche e delle dimensioni delle strutture costruite a terra erette al progetto;

dati sulle caratteristiche del materiale sfuso compattato;

dati relativi al monitoraggio e alle prove del suolo rinforzato e dei materiali sfusi e alla loro conformità ai parametri di progettazione;

dati sull'installazione di elementi di rivestimento nel processo di costruzione della struttura di terra rinforzata;

dati sui sistemi di drenaggio del dispositivo.

02.18.34. Quando l'erezione di strutture di terra rinforzate deve tenere conto del possibile impatto sull'ambiente, inclusi edifici adiacenti e reti ingegneristiche.

Profili trasversali di argini e fascia costiera: nelle aree urbane, la protezione bancaria è progettata per soddisfare esigenze tecniche ed economiche, ma quelle estetiche sono di particolare importanza.

Supporto in legno a una colonna e modi per rinforzare i supporti angolari: i supporti della linea aerea sono strutture progettate per supportare i cavi all'altezza desiderata dal suolo, con acqua.

Tenuta meccanica delle masse di terra: la tenuta meccanica delle masse di terra su un pendio fornisce strutture controforza di vari disegni.

Rinforzo del suolo con materiali geosintetici ad alta resistenza

Rafforzare le basi deboli di varie strutture, il fondo stradale, il rafforzamento del marciapiede, la costruzione di argini con pendenze elevate, la costruzione di muri di sostegno rinforzati - tutti questi compiti sono facilmente risolti con materiali di rinforzo moderni [4, 19].

I più promettenti per il rinforzo dei terreni sono materiali geosintetici ad alta resistenza grazie alle loro proprietà uniche: elevata resistenza, resistenza alle basse temperature e ambienti aggressivi, non suscettibilità alla corrosione e alla decomposizione, basso scorrimento (invecchiamento).

Materiali geosintetici ad alta resistenza (geosintetici) - materiali utilizzati a contatto con il terreno, in cui almeno uno dei componenti è costituito da qualsiasi polimero e destinato a scopi diversi (rinforzo del suolo, creazione di impermeabilizzazione o drenaggio nel terreno, protezione contro l'erosione dei pendii). I geosintetici per il rinforzo del suolo sono presentati sotto forma di geogriglie cellulari alla rinfusa, geogriglie piatte e geofabrics.

Nella costruzione industriale e civile si possono distinguere diverse direzioni di applicazione dei geosintetici, e in ognuna di esse è possibile utilizzare molti dei loro tipi. Ad esempio, è possibile utilizzare una geogriglia, una geogriglia e geotessili per rafforzare le basi deboli. Pertanto, molti materiali geosintetici sono intercambiabili, il che rappresenta un aspetto importante dei vantaggi del loro utilizzo rispetto alle tecnologie tradizionali.

I geotessili sono un materiale non tessuto ecocompatibile fatto di fibre di polipropilene infinite mediante il metodo di punzonatura ad aghi, che assicura la sua elevata resistenza chimica, resistenza all'invecchiamento termico-ossidativo, nonché elevate proprietà fisiche e meccaniche. I geotessili sono utilizzati per la costruzione di strade, la costruzione di gallerie, strutture idrauliche, ferrovie, oleodotti, sistemi di drenaggio idraulico, discariche, per il rinforzo di piste.

Geogriglia - materiale del telaio geotessile, che è una struttura flessibile del tipo "a nido d'ape". A seconda delle caratteristiche dell'oggetto protetto, le celle reticolari possono essere riempite con terreno vegetale con semi, macerie o cemento. La geogriglia viene utilizzata per la protezione anti-erosione dei pendii, la protezione dei coni dei cavalcavia, la costruzione di muri di sostegno, il rinforzo di basi deboli.

La geogriglia è un materiale per cucire composto da fibre sintetiche sintetiche ad alta resistenza legate l'una all'altra e impregnate di emulsione bituminosa. Garza in filo di vetro impregnato - SSNP, progettata per rinforzare la pavimentazione in cemento asfalto di piste, autostrade, per zavorrare le condotte principali, indurire le strutture edilizie per rafforzare le strade lungo la strada e altri scopi simili.

La geomembrana polimerica (PG) è realizzata in polietilene ad alta pressione di alta qualità con l'aggiunta di uno stabilizzatore di carbonio. Progettato per la costruzione di strutture idrauliche, discariche, discariche, ecc.

Nella fig. 6.1 mostra esempi dell'uso di geotessili e geomembrane:

Fig. 6.1. Esempi di uso di geotessili e geomembrane:

un -dispositivo per vari impianti di drenaggio;
b - creare un paesaggio su suoli deboli e artificiali;
costruzione di strutture idrauliche e tunnel;
g - posa di condotte; e-costruzione e riparazione di autostrade e campi di aviazione; e -la costruzione di ferrovie;
W - rafforzamento del suolo, argini, costruzione di grattacieli;

s-prevenire l'erosione del suolo, costruire discariche;
e -Pompe e canali d'acqua

Nella fig. 6.2 mostra gli schemi di rinforzo della base stradale con materiali geosintetici.

Fig. 6.2. Possibili schemi di rinforzo

geosintetico su base stradale

Nella fig. 6.3. Viene fornito un esempio di un progetto per rafforzare la base di un'autostrada e le sue pendenze laterali mediante muri di contenimento di materiali geosintetici.

Come dimostra l'esperienza di produzione, nel rafforzamento e nel rafforzamento di pendenze, pendenze, terrapieni stradali e altre strutture, i materiali geosintetici ad alta resistenza vengono spesso utilizzati insieme ai blocchi di gabbioni (Figura 6.4).

I blocchi di gabbioni sono cesti di metallo appositamente realizzati di alcune dimensioni, che sono riempiti con materiale durevole (ad esempio, granito) in aree appositamente designate o direttamente nel sito di costruzione.

Queste strutture, oltre a conferire stabilità alle pendenze, favoriscono l'infiltrazione di acqua libera attraverso di esse e il suo ritiro.

Fig. 6.3. Un esempio del progetto di rinforzo della base della strada e dei suoi pendii laterali con muri di sostegno di geosintetici

1 - sito operativo; 2 - muro di sostegno 2 (a sinistra)
Terramesh verde; 3 - colonna del segnale;

4 - sistema di ritenuta 2 (a destra) "Green Terramesh";

5 - ParaGrid 200/15 geogriglia

Negli ultimi anni, i blocchi di gabbioni in combinazione con il rinforzo dei terreni della zona chiusa con materiali geosintetici hanno cominciato ad essere ampiamente usati come muri di ritenzione gravitazionale (ritenzione).

Fig. 6.4. Un esempio del progetto del dispositivo della strada in un terreno difficile con blocchi di gabbioni

e materiali geosintetici:

1 - la superficie naturale del pendio; 2 - blocchi di gabbioni;

3 - terreno compattato; 4 - griglie o griglie geosintetiche

Nella fig. 6.5 e 6.6 sono esempi di progetti per rafforzare una pendenza soggetta a frane da parte di un muro di contenimento a gravità utilizzando blocchi di gabbioni e materiali geosintetici.

Fig. 6.5. Un esempio del progetto per rafforzare la pendenza della frana

muro di contenimento per gravità usando
blocchi di gabbioni e materiali geosintetici

Fig. 6.6. Progetto di rinforzo delle pendenze
da blocchi di gabbioni e materiali geosintetici

Di particolare interesse è l'uso di materiali geosintetici ad alta resistenza per il rinforzo delle fondazioni. In generale, le basi possono essere sia naturali che artificiali, ma nel primo caso il terreno dovrebbe avere capacità portanti sufficienti, avere una compressibilità uniforme e bassa, perché il sedimento della fondazione dipenderà non solo dalla massa del carico e dalla natura della sua distribuzione dell'area, ma anche dalle proprietà il terreno stesso. Le geogriglie e le geogriglie sono ideali per la creazione di una base artificiale, nel caso in cui le proprietà naturali dei terreni di base non possano garantire un'elevata resistenza.

Uno dei materiali più popolari per il rinforzo delle fondamenta di edifici e strutture, pendii, terrapieni, costruzioni stradali sono le geogriglie. Con il loro aiuto, è possibile non solo aumentare significativamente la capacità portante delle strutture, ma anche impedire che le macerie vengano pressate nella base morbida, nonché resistere all'effetto distruttivo del gelo, che è particolarmente importante per la nostra zona climatica.

L'elevata efficienza di rinforzo è raggiunta grazie all'adesione ottimale con grandi frazioni meccaniche di terreno, elevata resistenza alla trazione laterale e basso scorrimento. I design creati acquisiscono stabilità a lungo termine.

In pratica, le seguenti marche di geogriglie sono ampiamente utilizzate.

La geogriglia T-GR1D è una griglia di poliestere flessibile legata al più sottile materiale in polipropilene non tessuto.

La geogriglia T-TRACK è una griglia in poliestere piatta progettata per il rinforzo delle strutture del terreno.

La geogriglia T-TECH è una griglia biassiale in polipropilene ad alta resistenza.

La geogriglia T-ARM è una griglia in poliestere ad alto modulo che può essere combinata con nontessuti. Utilizzato nella costruzione su terreni con bassa capacità portante.

Geogriglia volumetrica. Materiale del telaio costituito da nastri di plastica o geotessili (tessuti o non tessuti), che è un design flessibile del tipo "a nido d'ape".

Attualmente, le geogriglie di filamenti e fibre ad alta resistenza non vengono prodotte in Russia. Allo stesso tempo, il volume di consumo di questi prodotti sul mercato interno è piuttosto significativo e cresce di anno in anno. I principali tipi di geogriglie di filamenti ad alta resistenza sono geogriglie tessute e lavorate a maglia (filo-cucite).

Le geogriglie tessute sono una struttura reticolare formata dall'interlacciamento diretto dei filamenti.

I materiali principali nella produzione di questo tipo di geogriglia sono il poliestere e la fibra di vetro.

I principali tipi di geogriglie tessute sono mostrati in Fig. 6.7 e 6.8.

Fig. 6.7. Regolare geogriglia intrecciata

Fig. 6.8. Geogriglia intrecciata a doppio filo

Questo è il design principale delle tele. I fili di ordito superiore e inferiore sono equidistanti l'uno dall'altro. Il filo passa attraverso la trama sotto il filo, il filo attraverso la trama attraverso il filo attraverso una certa distanza, questa combinazione continua per tutta la larghezza. Quindi, all'incrocio ci sono due fili.

Le geogriglie tessute sono realizzate su macchine per tessere. Lo svantaggio principale di questo design è la limitazione delle dimensioni delle celle - con grandi dimensioni di cella, la struttura diventa mobile.

Inoltre, poiché i fili sono in contatto l'uno con l'altro su una curva, sono possibili ulteriori sollecitazioni meccaniche alle loro intersezioni, che possono portare a una distruzione prematura della struttura. L'ambito e le caratteristiche delle geogriglie sono discusse di seguito.

Proprietà e capacità tecniche.

Una geogriglia è un materiale sintetico laminato ottenuto per tessitura ad angolo retto di filamenti e fibre da materiali ad alta resistenza. A differenza dei geotessili tessuti, le geogriglie hanno dimensioni cellulari significativamente più grandi.

Le geogriglie di filati ad alta resistenza e altri materiali sintetici differiscono in:

• materiale utilizzato: determina la maggior parte delle caratteristiche fisico-meccaniche e chimiche della georete;

• metodo di formazione di una geogriglia - ciò influenza la stabilità della struttura, nonché alcune caratteristiche fisico-meccaniche della geogriglia, quali: allungamento a rottura,% longitudinalmente / trasversalmente; materiale viscoso.

I requisiti principali per le geogriglie, a seconda del materiale utilizzato sono:

• resistenza all'azione di ambienti acidi e alcalini che sono possibili in condizioni operative;

• proprietà meccaniche delle fibre.

Nella tab. 6.2 mostra le proprietà principali delle fibre sintetiche e dei fili utilizzati nelle pratiche di costruzione [4].

Le geogriglie in filato di poliestere ad alto modulo (PEF) hanno un'elevata resistenza chimica e biologica e il rivestimento in polivinilcloruro (PVC) le protegge dalle radiazioni ultraviolette (UV) e dai danni meccanici.

Le principali proprietà delle fibre sintetiche

La geogriglia dei filati PEF deve fornire:

1) elevata resistenza alla riduzione della resistenza alle sollecitazioni o alla stabilità della struttura della griglia alle sollecitazioni meccaniche durante la posa;

2) elevata resistenza alla deformazione quando si utilizza una geogriglia per lo scopo previsto;

3) elevata resistenza alla riduzione della resistenza alle sollecitazioni o alla resistenza della struttura della rete agli effetti ultravioletti, biologici e chimici, di solito movimenti di terra associati.

Indicatori comparati fisicomeccanici di geogriglie

poliestere e fibra di vetro

Le geogriglie realizzate con fili in PET ad alto modulo hanno elevate caratteristiche meccaniche e sono utilizzate per creare strati di rinforzo.

Tali geogriglie rinforzano la base del pavimento di materiali a grana grossa, pendii di terrapieno. Quando si rinforzano gli strati superiori dei marciapiedi, insieme alle geogriglie costituite da filamenti di PEF, si utilizzano ampiamente le geogriglie di vetro o di fibra di basalto. Le geogriglie in fibra di vetro o di basalto hanno geogriglie simili e superiori costituite da caratteristiche meccaniche del filato di polipropilene (PET), tuttavia le loro proprietà sono meno stabili rispetto alle geogriglie polimeriche rispetto ai possibili effetti aggressivi durante il funzionamento.

Le geogriglie realizzate con fili in PET di solito hanno celle con dimensioni lineari di 5-50 mm. La presenza e la dimensione delle celle, lo spessore degli elementi determinano le caratteristiche meccaniche dei materiali e il loro grado di connessione con i materiali degli strati di contatto.

Le principali caratteristiche delle geogriglie costituite da materiali sintetici, compresi i filamenti di PEF, sono: massa, g / m 2; dimensione della cella, mm; resistenza a trazione, longitudinalmente / trasversalmente, kN / m; allungamento a rottura,% longitudinale / trasversale.

Nella tab. 6.3 presenta gli indicatori comparativi fisicomeccanici di uno dei più popolari sul mercato russo, le geogriglie di rinforzo realizzate con filamenti di PE prodotti da HUESKER Synthetic GmbH Dal marchio Nesh e fibra di vetro prodotto da LLC Steklo-Progress del marchio "Armdor".

Tecnologicamente, le reti di filamenti in PET e le geogriglie in fibra di vetro sono paragonabili in larghezza al materiale del nastro. Tuttavia, nel mercato russo, le reti in fibra di vetro con una larghezza superiore a 3 m non sono praticamente rappresentate, mentre la larghezza dei profilati realizzati con filamenti PEF è compresa tra 4 e 5 m.

Geogriglie incondizionate più vetroresina - a basso costo
(2-4 volte più economico delle geogriglie realizzate con fili in PET). Il loro inconveniente significativo è una leggera elasticità (solo il 2-4%). Il poliestere è resistente, non marcisce, è elastico (fino al 20-25%), molto tecnologico.

Le geogriglie fatte di filamenti di PEF possono avere la stessa forza (sulla base e sulla trama) e con una resistenza alla trazione differenziata. Le geogriglie uguali sono più comuni nel mondo e in Russia. Le geogriglie sono meno utilizzate, in cui la resistenza alla trazione sulla base supera quella dell'anatra. I requisiti per le caratteristiche di resistenza della geogriglia e le dimensioni delle sue celle sono determinati dalla sua area di applicazione.

La scelta del tipo appropriato di geogriglia di filamenti di PE si basa sul rapporto tra la dimensione della cella e il più grande diametro di particelle aggregate. Di norma, la larghezza della cella deve essere maggiore delle particelle di aggregato più grandi 2,0-2,5 volte.

Le geogriglie di filamenti di PEF presentano un leggero allungamento a rottura, adatto per l'uso nell'edilizia civile, industriale e stradale. Le maglie in fibra di vetro hanno un allungamento relativamente migliore a rottura. In relazione a questa proprietà di geogriglie in fibra di vetro, è stato ampiamente utilizzato l'uso di filamenti in fibra di vetro (roving) nella direzione trasversale (per anatra) di geofeels in filamenti di PEF.

Anche nella tabella presentata nella fila di reti in fibra di vetro ci sono marche con elevata resistenza alla trazione, che non ha analoghi tra i marchi presentati di geofit in filamenti PEF. Tuttavia, i produttori di geogriglie in filamenti di PE sono in grado di fornire prodotti comparabili in termini di resistenza a qualsiasi marca di geogriglie in fibra di vetro.

Allo stesso tempo, le geogriglie in fibra di vetro hanno una bassa resistenza all'ambiente, per cui la loro durata di vita nei fondali della pavimentazione e nel terreno è di diversi anni rispetto ai geofetti ricavati da filamenti di PEF che hanno funzionato per decenni. Così, la vita di una geogriglia fatta di fili in PET del marchio Fotrac, prodotto da HUESKER Synthetic GmbH Co quando usato in terreni è di circa 120 anni. Anche i geofieces di PEF hanno un basso livello di creep - 3-5%.

Le applicazioni di geogriglie fatte di filamenti di PE sono determinate dalle loro proprietà fisico-meccaniche e dalla resistenza all'ambiente.

Quindi, si applicano:

• per il rinforzo del terreno: le geogriglie in fibra polimerica ad alto modulo sono rivestite in PVC. Sono utilizzati in vari modelli non standard, hanno resistenze a trazione da 20 a 400 kN / me dimensioni delle celle da 10 a 50 mm. Per tali esigenze, vengono utilizzate griglie con celle quadrate e rettangolari, con la stessa e diversa resistenza, lungo e attraverso il materiale. Nella costruzione di strutture di terra, le geogriglie vengono utilizzate per migliorare le proprietà fisico-meccaniche dei terreni mediante rinforzo;

• creare strutture di contenimento e assicurare la stabilità complessiva dei pendii del terrapieno Quando si rinforzano i pendii, la geogriglia viene posizionata tra gli strati, cioè lungo l'eventuale superficie di scorrimento dello strato superiore. La compattazione dello strato superiore rende la struttura più resistente aumentando il coefficiente di attrito. In questo caso, la geogriglia percepisce la forza di rotolamento della massa dello strato superiore, garantendo così la stabilità locale della pendenza;

• aumentare la capacità portante di basi deboli di strutture, strade, ecc. Il principio principale di questo tipo di rinforzo è la ridistribuzione delle sollecitazioni locali che sorgono nel terreno sull'intera massa del suolo e sulla stessa geogriglia. Quando si costruiscono argini di strade su basi deboli, è possibile utilizzare una geogriglia costituita da filamenti di PE per aumentare la capacità portante della base. Per questo, è posato sul terreno e su di esso viene effettuato il disboscamento;

• nella costruzione di strade su pali di fondazione (supporti di supporto), strati morbidi di terreno non devono essere sottoposti a carichi. In questo caso, la geogriglia consente di creare una grigliatura di terra e geogriglia;

• per l'uso di aree non sviluppate destinate alla costruzione, è necessaria la preparazione del terreno - un dispositivo di drenaggio e un aumento della capacità di carico per le nuove costruzioni. In questo caso, la geogriglia dei filamenti di PE svolge la funzione portante che, se posizionata correttamente, può distribuire il carico e creare l'effetto di uno strato di rinforzo antiscivolo sull'impermeabilizzazione.

In generale, l'uso di materiali geosintetici ad alta resistenza per il rinforzo dei terreni fornirà una serie di vantaggi inestimabili.

In particolare, per ridurre i costi materiali e tecnici della posa, poiché la necessità di materiali da costruzione diminuisce e il lavoro viene accelerato. Il costo totale della manutenzione è inferiore a causa della maggiore durata della struttura.

Va notato che, nonostante l'aumento dei volumi da un anno all'altro dell'uso di materiali geosintetici ad alta resistenza nelle costruzioni, vi è una quantità molto piccola di ricerca volta a sviluppare tecnologie e caratteristiche dei dispositivi efficaci del loro lavoro in varie condizioni del suolo.

In particolare, quando si progettano cuscini di terra compattati con materiali geosintetici ad alta resistenza, non esiste un metodo per determinare le dimensioni principali del cuscino (altezza e larghezza), il numero e le aree di installazione degli elementi di rinforzo per l'altezza e la larghezza del cuscino, i metodi per calcolare il sedimento delle fondazioni, ecc.

Data di inserimento: 2015-10-09; Visualizzazioni: 3813; LAVORO DI SCRITTURA DELL'ORDINE

Perché hai bisogno di geotessili

Geotessili: un materiale utilizzato nella costruzione di quasi tutte le strade in Europa e che trova ampia applicazione in molti altri settori. È utilizzato nella progettazione paesaggistica, nell'edilizia, nell'industria leggera, in varie strutture di ingegneria terrestre e sotterranea. Materiale simile al geotessile può essere rilevato anche sotto la soletta della scarpa o all'interno del risvolto della giacca.

Secondo la tecnologia di produzione, ci sono due tipi principali di geotessili: tessuti e non tessuti. I geotessili non tessuti più comuni, prodotti con il metodo dell'ago-punzone, pertanto, vengono anche chiamati "punzoni per aghi". Esistono altri tipi di geotessili prodotti con il metodo termico e adesivo, ma la più popolare tecnologia di punzonatura ad aghi.

In primo luogo, la preparazione delle materie prime. La fibra di poliestere da cui vengono prodotti i geotessili si presenta in forma compressa. Prima di fare un tessuto non tessuto da questa fibra, deve essere rigato. Questo processo avviene su un nastro trasportatore, dove una cinghia in movimento strappa piccoli pezzi di fibra da una grande balla. Quindi, questi frammenti vengono divisi da un flusso d'aria in fili separati (1 grammo di una tale filettatura ha una lunghezza di circa 3 km).

Dalla fibra fluff, una grande macchina forma una rete, con tutti i fili disposti casualmente in essa. Dopodiché, il nastro non compresso entra nella punzonatrice, dove migliaia di aghi speciali con ganci, perforandoli attraverso, intrecciano i fili, tirandoli in una struttura densa.

All'uscita, si forma un materiale che passa bene l'aria e l'acqua, ma non si deteriora e non si decompone per molti decenni.

A seconda delle caratteristiche di progettazione specificate nella nostra azienda, è possibile acquistare:

Geotessili 100

da 10,00 rub / m²

Geotessili 150

da 14,00 sfregare / m²

Geotessili 200

da 17,90 rub / m²

Geotessili 250

da 21,50 rub / m²

Geotessili 300

da 25,75 sfrega / m²

Geotessile 350

da 30,00 sfregamento / m²

Geotessili 400

da 34,40 rub / m²

450 geotessili

da 38,70 rubli / m²

Geotessili 500

da 43,00 rubli / m²

600 geotessili

da 52,00 sfrega / m²

* Il costo minimo dei geotessili è indicato per i volumi da 3000 metri sui termini dell'auto-consegna dalla fabbrica.

** La consegna, oltre al costo di ordinare i geotessili di altri volumi, può essere calcolata gratuitamente chiamando il numero +7 (499) 271-96-00 o compilando un'applicazione

Applicazioni geotessili

I geotessili sono utilizzati nella costruzione di strade, nella progettazione del paesaggio, nel settore agricolo, nell'industria dell'abbigliamento e persino nella medicina e nell'energia nucleare. I geotessili sono rinforzati e non rinforzati. I geotessili rinforzati sono più resistenti e vengono utilizzati in luoghi particolarmente impegnativi che sperimentano stress significativi. Se testato in laboratorio, una sottile striscia di geotessile rinforzato resiste tranquillamente a un carico di trazione di 250 kg. Secondo i dati ufficiali, questo materiale è stabile con un carico di 24 t / m², che gli consente di essere utilizzato per una vasta gamma di lavori in terra - costruzione e riparazione della carreggiata, rinforzo di pendenze, posa di tubi, organizzazione di sistemi di drenaggio di drenaggio e anche nella progettazione del paesaggio.

I geotessili rinforzati, a differenza di quelli non rinforzati, hanno una rete di fili forti cuciti su di essa. In Germania, i geotessili rinforzati sono necessariamente utilizzati nella costruzione di strade, poiché aumentano di 10 volte la durata di servizio della pavimentazione in asfalto. Anche gli standard statali della Polonia prescrivono l'uso obbligatorio dei geotessili nella costruzione di strade. E questo è corretto, perché la strada è una costruzione molto costosa, e quando solo un substrato sintetico può prolungare significativamente la sua vita di servizio, non sarebbe saggio non usarlo.

I geotessili svolgono la funzione di uno strato separatore duraturo per vari strati tecnologici. I geotessili rinforzati hanno la capacità di distribuire un carico puntuale su una vasta area. A causa di ciò, il manto stradale non cadrà sotto le ruote dei veicoli pesanti, come accade su strade costruite secondo vecchie tecnologie. Su tali strade, la ruota preme sull'asfalto, che, essendo di plastica, trasferisce un carico concentrato di pietrisco non legato tra di loro, pressato in modo sicuro nella sabbia, e poi nel terreno. Come risultato di ciò, anche con minori cedimenti della carreggiata, ci sono carichi aumentati sul rivestimento dalle ruote dei veicoli pesanti, e come risultato - la sua rapida distruzione.

Quando si utilizza uno strato di geotessili, la pietra frantumata non affonda nel terreno, perché non vi è un elevato carico concentrato. Sulle strade rurali, dove il carico ha un'intensità inferiore, l'uso di geotessili consente di ridurre lo spessore della pavimentazione dell'asfalto senza perdita di qualità.

Ma non solo la pavimentazione in asfalto rinforzata con geotessile. Questo materiale è ampiamente utilizzato nella pavimentazione di marciapiedi e piazze con blocchi di pietra. Molti di noi notano come le lastre di pavimentazione appena posate si rompono sotto carico. E il punto qui non è nell'errore dei costruttori che hanno eseguito il substrato male, ma in quanto il progetto per la posa di pietre da pavimentazione non includeva uno strato di geotessili.

Esiste un layout standard per gli strati tecnologici delle pietre per pavimentazione. Dopo che il terreno è stato rimosso al posto della pista o della piattaforma, uno strato livellato di macerie o ghiaia viene versato sul fondo del pozzo formato. Lo spessore dello strato di livellamento è di 15-20 cm, su di esso viene versato uno strato di supporto sotto forma di cuscino di ghiaia: ghiaia 12-15 cm; 3-5 cm di sabbia, poi viene stesa una rete di geotessili, su cui viene realizzato un sottostrato con una miscela di cemento sabbiato di 3-5 cm. Le piastrelle per pavimentazione vengono posate direttamente su questo strato. Lo schema di posa presentato impedisce allo strato di supporto di essere lavato e il prelievo del rivestimento. Quando si pavimentano sentieri su terreni deboli, soprattutto se si tratta di un accesso alla casa, si consiglia di utilizzare un geotessile a doppio rivestimento, in cui il materiale si diffonde sul terreno sotto lo strato livellante e passa attraverso le fosse fino alla sommità, evitando che il terreno si mischi con gli strati della base della pista. Il rotolamento del tessuto con un margine di 50 cm sui lati, in modo che i suoi bordi dopo il riempimento risalgono la posizione verticale.

Non è difficile capire che la vita utile delle lastre per pavimentazione e il loro rivestimento dipendono dalla qualità della base. E anche se i geotessili nel nostro paese non sono ancora così popolari come in Europa, prima o poi, i soldi per le riparazioni che vengono costantemente buttati fuori lo costringeranno ad essere utilizzati dai costruttori domestici.

Geotessili nell'edilizia privata e nella progettazione del paesaggio

Per quanto riguarda gli sviluppatori privati, è consigliabile utilizzare i geotessili principalmente per le strade di accesso, ma non sarà superfluo posarlo sotto i percorsi del giardino. Questo garantisce la loro integrità nel corso degli anni.

I geotessili possono essere usati per rafforzare la capacità portante del terreno. Viene utilizzato anche sotto le fondamenta degli edifici, con il risultato che il terreno reagisce molto più stabile al carico. I geotessili fungono da separatori di strati durante la creazione di una base di soletta utilizzata nella costruzione di case di legno e case in cemento cellulare alte fino a 2,5 piani. In questo caso, il geotessile viene sparso sul fondo della fossa sotto il cuscino delle macerie, impedendo che si secchi e si mischi con il terreno. Il tessuto di geotessile è anche posto sopra il cuscino delle macerie, proteggendo il successivo strato impermeabilizzante da danni causati dai bordi taglienti delle pietre e impedendo che vengano premuti nell'isolamento.

I geotessili sono indispensabili nella creazione di un sistema di drenaggio laterale. I tubi di drenaggio sono generalmente posti in una discarica di macerie, ma l'efficienza del drenaggio viene gradualmente ridotta a causa del fatto che il terreno liquefatto riempie i vuoti tra le pietre. Se avvolgi tutto questo in geotessili, filtrerà il terreno e il drenaggio rimarrà libero per il passaggio dell'acqua.

Inoltre, il geotessile può proteggere l'impermeabilizzazione dell'incollaggio verticale della fondazione da danni meccanici esterni, perché anche il suo punto di forza è irto di completa violazione della sua funzione.

Nella progettazione del paesaggio, uno degli usi dei geotessili è la protezione delle impermeabilizzazioni del film utilizzate nella creazione di bacini artificiali. I geotessili sono in grado di proteggere varie strutture dalla germinazione delle radici degli alberi in esse. Viene anche usato per creare un paesaggio complesso come strato di rinforzo; È indispensabile quando si crea un pavimento per terrazze.

I geotessili rinforzano le pendenze e le coste dalla caduta e formano anche terrazze paesaggistiche, conferendo all'area collinare un aspetto speciale. In breve, i geotessili possono essere utilizzati ovunque sia necessario aumentare la capacità portante del suolo, separare gli strati tecnologici di massa, proteggere qualsiasi materiale dai danni dovuti al contatto con il suolo o le pietre e anche proteggere le strutture dalle radici.

Materiali correlati:

Geotessile. Che tipo di materiale e perché è necessario? Geofabric (geotessili tessuti) - materiale geotessile, prodotto per mezzo di...

Geotessili - un materiale che viene utilizzato nella costruzione di quasi tutte le strade in Europa, e trova anche ampia applicazione in molti altri...

Articoli più recenti:

Molte persone sanno che esistono due modi principali per produrre geotessili: l'incollaggio termico e la punzonatura ad aghi. Geotessile legato al calore

"> Geotessili termofastati Qual è la particolarità? - 14/03/2017

  • Date: 10/10/2016 - 13/10/2016 Luogo: Crocus Expo IEC (Mosca, Russia) Tema: Trasporti, logistica,...

    Le caratteristiche tecniche del geotessile 150 g / m2 ne determinano l'ambito di applicazione. Tessuto geotessile di questa densità ha la combinazione ottimale di...

    Panno di geotessuto non tessuto con ago punzonato con una densità di 500 grammi per metro quadrato. Geotessile 500 g / m2 ha un carico di rottura di almeno...

    I geotessili di densità 100 possono essere fatti di vari materiali polimerici: poliestere, polietilene, polipropilene. Geotessile 100 Densità...

    Articoli più vecchi:

    Lo sviluppo della nuova rete di trasporto di Mosca inizierà con la costruzione di quattro autostrade. Questo divenne noto dopo che il Comitato per l'Architettura di Mosca annunciò il...

    La parola geotessile (ing. Geotessile) è un tipo di materiale geosintetico moderno di nuova generazione. La prima menzione della città...

    Nella primavera del 2013, il Rosavtodor, a causa delle insistenti richieste del Ministero dello Sviluppo Economico, per la prima volta potrebbe rifiutarsi di limitare il traffico sulla strada

    "> Rosavtodor per la prima volta potrebbe rifiutarsi di limitare il movimento dei camion in primavera - 21/03/2013

  • Gli impianti sportivi costituiscono la base della base materiale e tecnica per lo sviluppo dello sport e della cultura fisica. Ci sono vari tipi di sport...

    Vi invitiamo a visitare Techtextil Russia Symposium 2011 Dal 19 aprile al 20 aprile,...