+7 (861) 290-23-21

La cassaforma in alluminio (e acciaio) del pannello di scorte può essere utilizzata per diversi anni, con l'alto costo di tutte le attrezzature di casseforme. Gli elementi di cassaforma sono generalmente universali e vengono utilizzati in opere monolitiche per qualsiasi struttura: muri, colonne, fondazioni, ecc.

Le forme di cassaforma in alluminio e acciaio soddisfano i requisiti del paragrafo 4 del PBU 6/01 "Contabilizzazione delle immobilizzazioni", pertanto questo bene deve essere riportato nel bilancio come parte delle immobilizzazioni.

In teoria, un contabile può contare l'intero kit di cassaforma come un oggetto di magazzino.

"L'oggetto di inventario delle immobilizzazioni è un oggetto con tutti i dispositivi e gli accessori, progettato per eseguire determinate funzioni indipendenti." Quando si fonde una struttura monolitica in calcestruzzo, si utilizzano scudi completi di supporti, staffe e serrature, in modo che il kit di casseforme sia conforme al concetto di oggetto di inventario.

Nota. Regole speciali per la contabilità di cassaforma non sono stabilite dalla legislazione contabile applicabile.

Secondo altri esperti, la cassaforma dovrebbe essere considerata un'attrezzatura speciale. Conformemente alle linee guida metodologiche N 135n, le attrezzature speciali sono riconosciute come attrezzature tecniche con proprietà uniche progettate per eseguire operazioni tecnologiche non standard. Non sono attrezzi speciali di lavoro per la produzione di tipi tipici di lavoro. I sistemi di casseforme universali non soddisfano la definizione di attrezzatura speciale,

Le casseforme riutilizzabili industriali sono addebitate all'ammortamento (vedere p. 1.19 GESN 81-02-06-2001). GESN 2001. Norme stimate elementali statali per lavori di costruzione. GESN 81-02-06-2001, approvato. Con il decreto del Gosstroy della Russia datato 26 aprile 2000 N 36. L'accreditamento di elementi di cassaforma come un unico oggetto di inventario (incluso) e la cancellazione di spese per l'acquisto di un insieme di casseforme attraverso l'ammortamento sono pienamente conformi ai requisiti degli attuali principi contabili. L'appaltatore non può utilizzare gli scudi acquistati, cravatte, montanti, staffe, ecc. come oggetti separati. I componenti del kit di casseforme (al di fuori della struttura assemblata) non sono in grado di produrre un effetto economico, quindi non ci sono motivi per considerarli come oggetti di magazzino diversi. Nota. Tutto quanto sopra è vero per la situazione in cui un'organizzazione acquisisce un insieme di casseforme (ovvero un insieme di elementi "legati" a un ordine specifico). In caso di acquisto di più componenti per la sostituzione di simili, usurati durante l'operazione, non si presenta una nuova risorsa. Nella classificazione delle immobilizzazioni utilizzate per determinare la vita utile della proprietà ammortizzabile, manca la cassaforma di inventario. Tuttavia, al momento operativo GESN 81-02-06-2001 e FER-2001 prezzi unitari federali per lavori di costruzione. FER 81-02-06-2001. La collezione N 6 "Strutture in cemento armato e cemento armato monolitico" (utilizzate dagli stimatori) indicava che il costo delle casseforme ripetutamente incassate è incluso nei costi di costruzione calcolando l'ammortamento.Vi sono anche delle formule per calcolare gli importi dell'ammortamento per i diversi sistemi di cassaforma.

Detrazioni di ammortamento

Si consiglia di determinare le detrazioni di deprezzamento per le casseforme riutilizzabili industriali in base ai seguenti dati:

Fatturato medio della cassaforma standard

Decking in acciaio

Cassaforma in metallo con un pannello di compensato impermeabile

Razboro-perevodny piccolo-scudo per pavimenti di edifici eretto in cassaforma scorrevole

* - Quando si utilizzano altri materiali del piano (foglio di plastica, materiale composito, ecc.), La velocità viene presa in base ai dati tecnici

Massa media di cassaforma industriale

L'ammontare del deprezzamento per l'inclusione nelle stime è determinato dalle formule:

a) per cassaforma metallica con ponte in acciaio:

A - svalutazione cassaforma, sfregamento;

П - superficie totale delle strutture in calcestruzzo (m2) o il numero di metri di scivolamento verticale (per cassaforma scorrevole) in base ai dati di progetto;

M - la massa della sagoma metallica impostata per il calibro adottato P, - viene presa in base ai dati della Tabella 3 o ai dati tecnici (il progetto per la produzione di lavori di casseforme, la specifica degli elementi di casseforme, ecc.)

C - il prezzo corrente del kit cassaforma, rub. / T;

H - Il fatturato normativo delle casseforme metalliche - è preso secondo i dati della tabella 2 o dati tecnici.

b) per altri tipi di casseforme:

A = (P × CTP / Hp + Me × Cte / Ne) × P × 1,2, dove

A - svalutazione cassaforma, sfregamento;

П - superficie totale delle strutture in calcestruzzo (m2) o il numero di metri di scivolamento verticale (per cassaforma scorrevole) in base ai dati di progetto;

P è l'indicatore del consumo della piattaforma per metro d'aria adottato P (m2, m3, t, ecc.);

Io - la massa di elementi di sostegno, di sostegno e di fissaggio della cassaforma sul calibro adottato П, - è presa in base ai dati tecnici (progetto per la produzione di lavori di casseforme, specificazione di elementi di casseforme, ecc.)

Tstp - il prezzo corrente del mazzo sul calibro adottato P;

Cte: l'attuale prezzo di supporto e elementi di fissaggio;

Np, Ne - Il fatturato normativo del piatto e il supporto, il supporto, i dispositivi di fissaggio della cassaforma, rispettivamente - sono fatti secondo i dati nella Tabella 2 o dati tecnici.

Nel caso della locazione della cassaforma industriale che viene ripetutamente girata, le detrazioni di deprezzamento non sono prese in considerazione nelle norme pertinenti del GESN. I costi dei canoni di locazione sono determinati anche in base al progetto di costruzione.

Quando si utilizzano casseri fissi (cemento armato, cemento, metallo, rete, ecc.) Invece dell'involucro dell'involucro, agli standard pertinenti per il lavoro di casseforme è necessario applicare i coefficienti secondo la sezione 3 p. Parte tecnica Allo stesso tempo, l'ammortamento delle casseforme è escluso dalle norme e viene aggiunto il consumo di materiali, prodotti e strutture di casseforme permanenti in base alla progettazione e altri dati tecnici.

Le norme di questa compilazione prevedono il consumo di pannelli di cassaforma e legname dalle condizioni del fatturato normativo dei pannelli di casseforme. Nei casi in cui il ribaltamento della cassaforma è impossibile (utilizzo occasionale di casseforme) o non rispetta il fatturato standard della cassaforma, l'ammontare dei costi dovrebbe essere determinato in base a standard individuali stimati, tenendo conto dell'effettivo consumo di elementi e elementi di fissaggio della cassaforma.

Queste formule possono essere utilizzate a fini contabili? Nella PBU 6/01, nella clausola 20 si afferma che la vita utile di un'attività immobilizzata è determinata sulla base di:

  • il periodo previsto del suo utilizzo (in base alle prestazioni o alle capacità previste);
  • il deterioramento fisico atteso, a seconda della modalità di funzionamento (numero di turni), delle condizioni naturali e dell'influenza dell'ambiente aggressivo, del sistema di riparazione;
  • restrizioni normative e altre sull'uso di questo oggetto (ad esempio, il termine di leasing).

Non ci sono altri requisiti per determinare la vita utile dell'oggetto PBU 6/01. Durante la stesura di GESN 81-02-06-2001 e FER-2001, gli specialisti erano guidati dalle stesse condizioni. Di conseguenza, le formule per il calcolo degli importi degli ammortamenti sono abbastanza adeguate e l'ufficio contabilità ha il diritto di applicarle nel lavoro. Tuttavia, vi è un'altra domanda: il capitolo 25, Imposta sul profitto, del codice fiscale della Federazione russa consente il calcolo dell'ammortamento utilizzando queste formule?

Come dovrebbero essere conservati i registri se vengono acquistati nuovi elementi durante l'uso delle casseforme, a causa del fatto che parte della cassaforma si logora e diventa inutilizzabile? Secondo le sezioni IV e V del PBU 6/01, che si riferisce alla riflessione delle operazioni per il ripristino e lo smaltimento delle immobilizzazioni - le spese sostenute sono incluse nelle spese del periodo di riferimento (se sono effettuate riparazioni) o sono imputate ad un aumento del costo iniziale (se le opere sono qualificate come ammodernamento o ricostruzione ).

Cioè, la procedura di contabilità generale stabilita dalla PBU 6/01 si applica al set di casseforme. In questo caso, i costi di manutenzione dell'organizzazione si riferiscono ai costi del mese in cui sono sostenuti. Quanto è giustificato calcolare l'ammortamento delle casseforme ogni mese, anche se non viene utilizzato per qualche tempo o viene utilizzato parzialmente? Di nuovo, cercheremo la risposta in PBU 6/01. "L'accantonamento per il deprezzamento di un elemento di immobilizzazioni inizia dal primo giorno del mese successivo al mese di accettazione di questo articolo per la contabilità e viene effettuato fino al rimborso integrale del valore di questa voce o della cancellazione di tale voce dalla contabilità. la data del mese successivo al mese del rimborso totale del costo di questo oggetto o la cancellazione di questo oggetto dalla contabilità. L'utilizzo di immobilizzazioni non ferma l'accantonamento delle spese di ammortamento, a meno che non sia trasferito per preservazione dell'organizzazione per un periodo superiore a tre mesi dal responsabile dell'organizzazione, nonché durante il restauro dell'oggetto che dura più di 12 mesi (cfr. Clausole da 21 a 23, PBU 6 / 01). "

Cioè, l'ammortamento dovrebbe essere maturato per l'intera vita utile di un elemento di capitale fisso stabilito dall'organizzazione. Esistono tre eccezioni a questa regola:

  • smaltimento (vendita, liquidazione, penuria);
  • conservazione per più di tre mesi (sulla base dell'ordine del capo dell'impresa);
  • ricostruzione, ammodernamento, la cui durata supera i 12 mesi (non applicabile alle casseforme).

Avendo determinato la vita utile dell'oggetto e calcolando la quantità di detrazioni mensili, il contabile svaluta l'oggetto fino a quando non viene completamente cancellato.

Contabilità fiscale

Il capitolo 25 "Imposta sugli utili" del Codice Fiscale della Federazione Russa non stabilisce le specifiche di contabilità per cassaforma e dovrebbe essere regolato da regole generali. È noto che la proprietà con una vita utile di oltre 12 mesi e un valore iniziale di oltre 20.000 rubli. Riconosciuto come ammortizzabile. Pertanto, ai fini della contabilità fiscale, la cassaforma è inclusa nella composizione della proprietà ammortizzabile.

Tassi di ammortamento

In conformità con le clausole 1 e 3, art. 259 del Codice Fiscale della Federazione Russa il diritto di scegliere uno dei due metodi possibili (lineare e non lineare) di ammortamento è concesso all'organizzazione. Il più comune è il metodo lineare, in cui il tasso di deprezzamento è determinato dalla formula:

K = (l / n) x 100%, dove:

K - tasso di ammortamento in percentuale del valore iniziale;
n - la vita utile dell'oggetto, espressa in mesi.

La vita utile della cassaforma è determinata tenendo conto del fatturato, che è diverso per i singoli elementi. A questo proposito, è la creazione di vita utile diventa il problema principale per il ragioniere. La vita utile è il periodo durante il quale una voce di immobilizzazioni serve a svolgere le attività dell'organizzazione (clausola 1 dell'articolo 258 del Codice Fiscale della Federazione Russa). In virtù del comma 5 dell'art. 258 del Codice Fiscale della Federazione Russa per quei tipi di immobilizzazioni che non sono quotate in gruppi di ammortamento (nella Classificazione delle immobilizzazioni), la vita utile è stabilita dal contribuente in conformità con le specifiche o le raccomandazioni dei produttori. Né le Specifiche tecniche né le raccomandazioni delle organizzazioni di produzione hanno stabilito la durata del servizio del cassero - solo il suo fatturato normativo può essere determinato (in cicli di colata). La traduzione del numero di cicli di utilizzo del kit di casseforme in mesi - il contribuente dovrà farlo da sé a sua discrezione. In questa situazione, il ragioniere deve fare affidamento non sul periodo di garanzia (in cicli di versamento o mesi), specificato dal fabbricante di casseforme (dalla società - rappresentante di vendita del fabbricante), ma sul fatturato regolamentare.

Pratica dell'arbitrato

Risoluzione del tribunale arbitrale federale dell'UO del 03.12.2007 n. -909-9785 / 07-С3 nella causa n. 60-6266 / 07. L'esame dei risultati della verifica fiscale sul campo ha maturato gli arretrati delle imposte sul reddito, indicando che la società ha sovrastimato eccessivamente il deprezzamento dovuto alla non corretta definizione del gruppo di ammortamento e alla vita utile del bene - cassaforma in alluminio. Rifiutando la conclusione dell'ispezione, l'organizzazione ha dichiarato che, in conformità con GOST R 52085-2003, è stata calcolata la quantità di cassaforma in alluminio per pareti e soffitti necessaria per la costruzione di un edificio residenziale. Pertanto, il costo totale dell'acquisto della quantità stimata di cassaforma in alluminio avrebbe dovuto essere 11.590.347 rubli. Tuttavia, a causa della mancanza di denaro contante, è stato acquisito in misura minore - per un importo di 5.828.934 rubli. A causa dell'insufficienza di questa apparecchiatura, è stata utilizzata molte volte (la società ha confermato che la cassaforma è stata smontata e assemblata più di 400 volte).

Poiché l'ispettorato non ha fornito prove che dimostrassero l'illegittimità delle azioni della società, il tribunale ha confermato la ragionevolezza di includere gli importi dell'ammortamento contestati nelle spese fiscali e ha dichiarato la decisione dell'ispettorato di addebitare l'annullamento dell'imposta sul reddito.

Quindi, dopo che l'organizzazione ha acquisito il kit di casseforme, il contabile lo ha incluso nelle immobilizzazioni e ha cancellato il costo iniziale del kit di cassaforma come una riduzione del reddito imponibile per un periodo di 17 mesi (in base al periodo di costruzione previsto di un edificio residenziale, per il quale la cassaforma è stata originariamente acquistata ). Come potete vedere, gli arbitri hanno concordato con l'opinione della società che il fatturato di cassaforma è importante per il calcolo degli importi di ammortamento. Importante in questo caso è stato il fatto che l'organizzazione ha confermato che il numero di singoli componenti del kit cassaforma acquisita è stato calcolato tenendo conto delle esigenze di costruzione di uno specifico oggetto da costruzione (cioè, non era arbitrario). A questo proposito, notiamo che qualsiasi contabile dovrebbe avere un calcolo simile (in caso di controversia con gli ispettori). E non è affatto necessario portarlo all'organizzazione stessa - è possibile allegare il calcolo del ditta-venditore. Nota. L'indicatore del fatturato può essere confermato da un passaporto per la cassaforma, che il produttore a causa dei requisiti della sezione. 6.5 GOST R 52085-2003 dovrebbe essere presentato insieme a un set di casseforme.

risultati

In ci sono tre opzioni per il calcolo degli importi di ammortamento.

  1. Utilizzare le formule approvate per scopi di budgeting.
  2. Dividere il costo del set acquistato (in rubli) per l'indicatore di fatturato massimo e determinare il costo minimo per fatturato. Quindi, moltiplicando questo costo minimo per il numero di turni, annulla i costi sull'utilizzo della cassaforma. Lo svantaggio principale di questo metodo è l'assenza in ch. 25 NK della Federazione Russa della norma che consente di metterlo in pratica.
  3. Per stabilire la vita utile del metodo, simile a quello indicato nella risoluzione denominata del Tribunale arbitrale federale del MA. In questo caso, nella politica contabile dell'organizzazione, è necessario specificare che la vita utile degli oggetti di proprietà ammortizzabili che non sono inclusi nella Classificazione delle immobilizzazioni (ad esempio, cassaforma), è determinata in conformità al paragrafo 5 dell'art. 258 del Codice Fiscale della Federazione Russa sulla base delle raccomandazioni del produttore. In futuro, quando si accetta la cassaforma acquisita da prendere in considerazione nell'ordine del capo dell'organizzazione, è possibile indicare che il kit di casseforme è formato tenendo conto delle esigenze di creazione di una struttura monolitica su un oggetto specifico (confermando calcolando il numero di singoli elementi), e riflette anche
    • fatturato regolamentare (secondo il passaporto sulla cassaforma);
    • periodo di costruzione e il numero previsto di cicli di colata;
    • la vita utile delle casseforme stabilite dall'organizzazione (confrontando le informazioni di cui sopra).

Inattività temporanea o parziale

Secondo il paragrafo 3 dell'art. 256 del codice fiscale della Federazione russa dalle immobilizzazioni sono esclusi beni fissi:

  • trasferito con decisione della direzione dell'organizzazione per la conservazione della durata di oltre 3 mesi;
  • situato su decisione della direzione dell'organizzazione per la ricostruzione e la modernizzazione con una durata di oltre 12 mesi.

Pertanto, l'ammortamento su temporaneamente non utilizzati (meno di 3 mesi consecutivi) negli impianti di produzione può essere incluso nelle spese fiscali. Il ministero delle Finanze ritiene possibile prendere in considerazione l'ammontare degli ammortamenti accumulati per l'intero mese per le macchine e i meccanismi occupati dal 10 al 40% del tempo durante il mese, previa conferma della fattibilità economica di tale modalità operativa (Lettera del 06.09.2007 N 03-03- 06/1/645) e l'ammortamento delle attrezzature in magazzino e utilizzato solo durante i periodi di guasto di apparecchiature simili è preso in considerazione ai fini del calcolo dell'imposta sul reddito (Lettera del 03.07.2006 N 03-03-04 / 4/114). In situazioni controverse, i tribunali di solito sostengono i contribuenti (Risoluzioni del servizio antimonopolistico federale della Repubblica del Kazakistan il 21 marzo 2007 n. А26-12006 / 2005-25, FAS UO dell'11 settembre 2007 n. -09-7349 / 07-С3, ecc.).

Ovviamente, è possibile evitare i rischi stipulando un contratto di affitto di casseforme. In questo caso, il contabile dell'ente appaltante deve includere nelle spese l'importo dell'affitto specificato nel contratto.

Il calcolo della necessità della cassaforma di inventario "Dock"

Cassaforma unificata o di magazzino - una serie di elementi fabbricati in fabbrica per il montaggio di uno stampo per il getto di calcestruzzo. La caratteristica del prodotto è la sua versatilità. Dai telai dei blocchi di inventario, scudi e elementi di fissaggio hanno assemblato parti dell'oggetto di costruzione di qualsiasi configurazione. Per l'assemblaggio del piano tipo "Dock", il compensato bachelizzato viene utilizzato come fogliforme e appartiene alla cassaforma di classe 1.

A seconda della complessità del progetto architettonico, i supporti del telaio possono essere necessari per schermi piccoli e grandi curvi e piatti. Nelle traverse del telaio che hanno la forma di un telaio con celle, sono praticati dei fori per gli ancoraggi a una distanza di 100 ÷ 300 mm, questo facilita l'installazione dei pannelli. Nel reparto contabilità delle imprese di costruzione, un accurato calcolo delle casseforme di inventario è necessario non solo per riferire alle autorità fiscali, ma anche per salvare i fondi dell'organizzazione.

Contabilità competente della cassaforma in costruzione

L'acquisizione di casseforme di magazzino può costare all'azienda non centomila o anche diversi milioni di rubli. Ad esempio, la cassaforma DOKA, a seconda della modifica, può costare fino a 12 milioni di rubli. Questo importo deve essere ammortizzato in parti del costo dei lavori di costruzione. Il kit di casseforme è composto da:

  • da parti unificate - combinate in combinazioni diverse, a seconda del progetto;
  • da inventari - materiali non rimovibili e parti e parti di usura;
  • da attrezzature speciali - strumenti o attrezzature per lavori non standard.

Come è chiaro in questo caso, la contabilità delle casseforme nei registri contabili sarà condotta in più direzioni.

Le parti nodali dell'attrezzatura per l'edilizia sono standardizzate dal produttore e non appartengono ai materiali lavorati o consumati. Secondo il paragrafo 1 dell'art. 256 del Codice Fiscale della Federazione Russa, questa componente riguarderà le immobilizzazioni - Sistema Operativo. Dal momento che questi mezzi di lavoro saranno utilizzati nel lavoro per più di 1 anno e spese sostanziali sono stati spesi per loro. Pertanto, l'ammortamento delle casseforme, il calcolo delle detrazioni per il costo dei servizi e il lavoro svolto, si riflette necessariamente nei documenti contabili e fiscali.

Per semplificare i calcoli, i contabili stanno cercando di riunire la contabilità interna all'impresa e le tasse. Il costo delle attrezzature da costruzione può essere cancellato:

  • in conformità con il volume di lavoro, servizi;
  • lineare, in parti uguali.

Per un lavoro efficace dell'impresa, è necessario che abbia una propria politica contabile e che qualsiasi azione applicata in contabilità sia documentata.

Come viene preso in considerazione il deprezzamento delle casseforme

Le detrazioni per l'ammortamento sono regolate dal Codice Fiscale della Federazione Russa nel capitolo "Imposta sugli utili". In GESN 81-02-06-2001, sezione "Regolamentazione regolamentare", si osserva che è necessario un ammortamento per cassaforma riutilizzabile. La cassaforma "Doka" è una cosa complicata e PBU 6/01 "Asset Accounting" obbliga ad essere presa in considerazione come un unico oggetto di inventario.

Il calcolo dell'ammortamento della cassaforma Doka viene effettuato utilizzando il metodo lineare. Lo scoglio in molti casi è la definizione dei cicli di rotazione della cassaforma o il suo tasso di deprezzamento. Calcola il periodo di utilizzo della cassaforma, che ha molti elementi con risorse diverse, è possibile con il metodo medio. Anche in questo caso, assicurarsi di fissare la metodologia nelle politiche contabili dell'organizzazione.

La formula per il tasso di ammortamento come percentuale del valore dell'oggetto:

K = (1 / n) x 100%.

In questo caso, n, questa è la vita utile della cassaforma in mesi. Il periodo di utilizzo della cassaforma è determinato dal contribuente a partire dalla data di messa in esercizio dell'oggetto. Il periodo di utilizzo effettivo del cassero può essere definito:

  • in base alla classificazione delle immobilizzazioni come "Attrezzature da costruzione non incluse in altri gruppi", il gruppo di cassaforme di ammortamento sarà il terzo con una vita utile di oltre 3 anni e fino a 5 anni;
  • su condizioni tecniche;
  • come raccomandato dal produttore.

La riflessione dell'IVA nella contabilità e nella contabilità fiscale

I prezzi per un set di cassaforma di magazzino sono quantità significative, rispettivamente, e anche l'IVA non è piccola. L'acquisto di fondi per casseforme è limitato ai costi del materiale senza IVA.

Fino alla fine del 2014, l'IVA sulle immobilizzazioni poteva essere presa in considerazione solo al momento dell'utilizzo. Ora, può ancora essere cancellato alla volta, quando si rilascia un oggetto per funzionare. Nel calcolo delle imposte sul reddito, la cassaforma di inventario è inclusa nella composizione della proprietà ammortizzabile, con il suo valore superiore a 40.000 rubli. L'IVA è presa in considerazione sull'account 19 del subaccount 1 e viene presa in detrazione fiscale dopo la pubblicazione della cassaforma.

Calcolo dell'ammortamento di cassaforma

Oggigiorno, è diventato sempre più comune costruire edifici residenziali in calcestruzzo monolitico nelle casseforme Doka o Peri, come calcolare l'ammortamento delle casseforme per ogni tipo di lavoro: pareti di ascensori, diaframmi di irrigidimento, muri sotterranei, colonne di sezioni diverse, pavimenti.

Quando si utilizza cassaforma industriale del tipo "Doka", l'ammontare delle detrazioni di deprezzamento per l'inclusione nelle stime secondo p.1.37. di quelli. parti di GESN-2001 n. 6 sono determinate nel seguente ordine:
A = PC (CME / NME + CDE / NDE), dove:

Ammortamento delle casseforme nella stima

Gli specialisti-estimatori sono divisi nel loro parere riguardo alla procedura per documentare la cassaforma. Secondo alcuni, il kit di casseforme è un unico oggetto di inventario (IO) e dovrebbe essere rispecchiato in conformità con i requisiti della PBU 6/01 pag.4, che disciplina la "Contabilità delle immobilizzazioni". Secondo le norme prescritte, IO non è altro che una serie di accessori necessari per eseguire determinate funzioni. In questo caso, il "complesso" può includere scudi, serrature, montanti e altri elementi di base e ausiliari necessari per creare una struttura monolitica.

Gli esperti sono divisi in opinione per quanto riguarda le stime per il deprezzamento delle casseforme

Gli oppositori di questo metodo di contabilità credono che la cassaforma e tutte le sue parti siano attrezzature speciali e siano soggette ad una contabilità appropriata. Nel n. 135 "Istruzioni metodiche" è chiaramente stabilito che "... i mezzi tecnici necessari per le opere tipiche non possono essere considerati come attrezzature speciali, tali possono essere solo i veicoli necessari per eseguire operazioni tecnologiche che non sono classificate come standard...". Secondo questa definizione, la cassaforma di tipo universale non può essere considerata un'attrezzatura speciale.

Ammortamento delle casseforme di GESN

Il paragrafo 1.19 di GESN 81-02-06-2001 prevede l'ammortamento per più casseforme. In questo standard, un insieme di elementi di cassaforma appare come un oggetto di inventario, che implica il diritto di ammortamento, speso per l'acquisto di fondi, attraverso le spese di ammortamento. In considerazione della mancanza di efficienza economica delle singole parti del sistema di cassaforma, non vi è alcun motivo per considerare ciascuno degli elementi come un IO separato.

Cassaforma ammortamento per il paragrafo 1.19 della GESN

Se è necessario sostituire componenti del sistema a causa della loro usura o danneggiamento, gli analoghi acquisiti non possono essere considerati come oggetti separati soggetti all'inventario. Vale anche la pena notare che gli standard non forniscono termini esatti per l'uso efficace degli elementi di cassaforma che rientrano nella classificazione delle proprietà ammortizzabili. In FER e GESN esistono formule speciali, il cui uso è rilevante per il calcolo dell'importo dell'ammortamento per vari tipi di casseforme.

Calcolo dell'ammortamento di cassaforma

Per fare delle stime e includere in esse il deprezzamento del sistema di cassaforma aiuterà la formula, ognuna delle quali è rilevante per un particolare tipo di cassaforma:

  • Sistema in metallo con piano in acciaio

X = a * c * s * 1.2 / y, dove

X - l'importo stimato dell'ammortamento;
a - l'area totale del complesso di strutture da cementare, o l'altezza della slitta, quando si lavora con il tipo di struttura appropriato;
in - la massa totale della cassaforma, calcolata sulla documentazione di progetto o sui documenti di fabbrica di ciascun elemento del sistema;
c - costo di cassaforma;
y - il tasso di rotazione della cassaforma di metallo (dati tecnici su un set completo).

  • Altri sistemi di casseforme

X = (in * v / j + m * w / z) * a * 1.2, dove

X - l'importo stimato dell'ammortamento;
a - l'area totale del complesso di strutture da cementare, o l'altezza della slitta, quando si lavora con il tipo di struttura appropriato;
in - la massa totale della cassaforma, calcolata sulla documentazione di progetto o sui documenti di fabbrica di ciascun elemento del sistema;
m - la massa della cassaforma, tenendo conto di tutti gli elementi ausiliari, moltiplicata per il metro standardizzato P;
v è il valore di mercato del mazzo moltiplicato per il coefficiente standardizzato P;
w è il valore di mercato totale degli elementi ausiliari;
j, z è la velocità di rotazione di tutti gli elementi strutturali della cassaforma, inclusi gli elementi ausiliari e di fissaggio.

Il calcolo dell'ammortamento delle casseforme non viene eseguito in caso di leasing. Utilizzando il cassero fisso come alternativa all'inventario, i coefficienti indicati nella sezione n. 3, paragrafo 3.8 della Tech. parte. In questo caso, l'ammortamento non viene preso in considerazione, al posto di esso vengono fatti dei calcoli sul consumo degli elementi del cassero in base ai documenti del progetto.

Di seguito sono riportati esempi di calcolo dell'ammortamento.

Ammortamento cassaforma e codice fiscale

Il codice fiscale RF (articolo 1 e 3 dell'articolo 259) parla di due metodi per calcolare l'ammortamento. Questi metodi sono noti ai contabili come lineari e non lineari. Molto spesso si ricorre al metodo di calcolo lineare del tasso di ammortamento, tenendo conto della vita utile dell'apparecchiatura, che a sua volta è individuale per ciascuno dei componenti. La principale difficoltà per i contabili è proprio la determinazione della vita utile, poiché è impostata in conformità con le specifiche o le raccomandazioni del produttore.

Proprietà esclusa dalla svalutazione

L'organizzazione ha il diritto di escludere determinate proprietà dall'elenco dei beni ammortizzabili nei seguenti casi:

  • se è in conservazione per più di 3 mesi;
  • durante la modernizzazione o la ricostruzione della proprietà della durata di oltre 12 mesi.

Le apparecchiature che non sono state utilizzate per meno di tre mesi possono essere incluse nella documentazione che riflette le spese fiscali se l'organizzazione ha una forte causa di inefficienza e inopportunità di utilizzare l'attrezzatura in questione durante il periodo specificato. Inoltre nel deprezzamento possono essere inclusi gli equipaggiamenti di ricambio, operati in caso di guasto o rottura del kit principale.

Queste regole sono regolate dai decreti e dagli ordini della FAS. Per escludere controversie e possibili costi legali, si consiglia di affittare cassaforma con la conclusione di un contratto, in questo caso, le detrazioni fiscali e le detrazioni sono effettuate dall'importo stabilito come pagamento per i servizi di noleggio attrezzature.

Il turnover delle casseforme è una misura dell'affidabilità del sistema di casseforme. Questa proprietà determina il numero di cicli operativi del calcestruzzo di colata a cui il cassero salva.

Il calcolo del costo del lavoro di fondazione in generale e della cassaforma in particolare è il problema principale che deve essere risolto prima dell'inizio della costruzione. By.

Attualmente, la tecnologia monolitica tecnologia diffusa. Case ed edifici industriali costruiti con questa tecnologia si distinguono per l'alta operatività.

La produzione di lastre monolitiche richiede l'uso di casseforme di alta qualità, le cui caratteristiche di prestazione corrispondono ai parametri della struttura costruita. Ad oggi, il mercato offre il noleggio.

Fatturato medio regolare di elementi di cassaforma industriale tipo "Doka"

Nome dell'oggetto della cassaforma

Fatturato normativo medio

Ponte per cassaforma Doka

Piattaforma per armamento di ponte (per strutture curve)

Supporti metallici (rack, treppiedi, teste abbassate e trattenute, dita a molla, ecc.)

Travi di cassero in legno

Accessori metallici per l'installazione (forche per travi, staffe per travi e ugelli, ecc.)

L'ammontare dell'ammortamento da includere nelle stime è determinato nel seguente ordine:

A - svalutazione cassaforma, sfregamento;

Pa - area totale delle strutture in calcestruzzo (m 2) in base ai dati di progetto;

CME - prezzo stimato degli elementi di cassaforma in metallo (supporti, elementi ausiliari per l'installazione);

HME - il fatturato regolamentare degli elementi di cassaforma metallica - è preso secondo i dati della tabella 4 della parte tecnica di questa raccolta o dei dati tecnici;

Cde - Il prezzo stimato degli elementi di cassaforma in legno (travi per casseforme);

Hde - il fatturato regolamentare degli elementi di cassaforma in legno - è preso in base ai dati della tabella 4 della parte tecnica di questa raccolta o dei dati tecnici.

1.38. Il concetto di "rinforzo" indicato nelle tabelle della Raccolta n. 6 del GESN-2001 "Strutture in calcestruzzo e cemento armato monolitico" dovrebbe essere inteso come rinforzo di gabbie e reti ricevute dal produttore in forma finita e installate nella cassaforma in forma finita.

1.39. Quando si costruiscono strutture monolitiche in cemento armato in una fossa con un alto livello di acque sotterranee, quando il progetto non prevede la riduzione dell'acqua, i lavori sul drenaggio durante la cementazione delle strutture e l'installazione di casseforme e armature al di sotto del livello della falda devono essere presi in considerazione separatamente (PIC).

1.40. Le tabelle della collezione n. 6 del GESN-2001 "Strutture in calcestruzzo e cemento armato monolitiche" per la costruzione di strutture monolitiche in cemento armato nella cassaforma scorrevole non tengono conto dei costi di funzionamento dei meccanismi di sollevamento del cassero scorrevole. Prima di adeguare le tabelle di cui sopra, questi costi dovrebbero essere presi in considerazione direttamente nella preparazione delle stime locali. Il tempo di funzionamento dei meccanismi di sollevamento della cassaforma scorrevole e i costi aggiuntivi di manodopera devono essere determinati in base ai dati del progetto di organizzazione della costruzione (POS).

1.41. Nei casi in cui il progetto di organizzazione edile prevede l'uso di betoniere, è necessario prendere in considerazione anche il tempo del loro funzionamento in quantità pari al tempo di funzionamento della macchina motrice che esegue lavori concreti.

1.42. Se il progetto dell'organizzazione di costruzione o il progetto di lavoro è previsto per la cementificazione di strutture monolitiche con l'uso di pompe per calcestruzzo di riserva, allora il costo del loro funzionamento dovrebbe essere considerato in aggiunta.

1.43. I costi di installazione delle valvole oltre gli standard di questa raccolta in aree in cui tali costi non sono casuali, ma sistematici (aree con sismicità di 7 o più punti, aree con terreni deboli, ecc.) Dovrebbero essere considerati direttamente anche in stime locali.

1.44. Il costo delle strutture monolitiche del dispositivo forma curvilinea e dovrebbe essere determinato dalle singole norme stimate elementali.

1.45. Le norme di questa compilazione sono state sviluppate dalla condizione di fornire la miscela di calcestruzzo alla benna da una gru o mediante una pompa per calcestruzzo direttamente alla cassaforma senza ulteriore calcestruzzo di trasporto. Nei casi in cui è necessario trasportare il calcestruzzo, il costo di trasportare il calcestruzzo manualmente o spostarlo con le carriole dovrebbe essere preso in considerazione anche nelle stime locali.

1.46. Quando si eseguono lavori di cementazione di strutture monolitiche in calcestruzzo (non rinforzate), i singoli elementi strutturali devono riflettersi negli atti di accettazione del lavoro svolto (come percentuale del costo del lavoro indicato nella corrispondente tariffa unitaria):

Come calcolare la quantità di materiali per la cassaforma

Il calcolo del cassero deve essere effettuato prima dell'inizio del lavoro di colata di calcestruzzo. È molto importante che durante la costruzione del monolite sia stato utilizzato un cassero di sufficiente robustezza e buona qualità. Come eseguire autonomamente il calcolo della cassaforma - questo articolo risponderà alla domanda.

Cassaforma: tipi di strutture e requisiti per loro

Cassaforma - una struttura che viene utilizzata nella costruzione di strutture monolitiche di edifici e strutture.

Più spesso nella costruzione privata usata cassaforma amovibile

La cassaforma moderna può essere divisa in due tipi:

  • Rimovibile - questo tipo è uno scudo pieghevole realizzato in legno, metallo, compensato o fogli OSB, che vengono installati durante il calcestruzzo della struttura. Dopo la solidificazione della soluzione di calcestruzzo, la struttura prefabbricata viene smontata dalla superficie.
  • Casseforme fisse - Le strutture monolitiche di muri o fondazioni non sono esenti dagli scudi dopo che il calcestruzzo è completamente fissato. Gli scudi entrano a far parte del design, eseguendo ulteriori funzioni sulla resistenza agli agenti atmosferici delle strutture, protezione dall'umidità, aumento della stabilità, ecc.

Le proprietà aggiuntive della struttura fissa dipendono direttamente dal materiale di cui sono costituiti gli schermi. Questo tipo ha molti vantaggi, che si esprimono in una significativa riduzione dell'intensità del lavoro durante l'esecuzione del lavoro di cassaforma.

La cassaforma viene utilizzata nell'installazione di strutture monolitiche della cintura di fondazione, scantinati, pareti, pavimenti e piccoli elementi di costruzione. La costruzione di alloggi monolitici, che sta guadagnando dimensioni considerevoli, è impossibile senza l'uso di strutture di casseforme.

Quale cassaforma viene usata più spesso

Perestavnaya - la produzione di pannelli è fornita da fogli di metallo. Le sezioni robuste vengono utilizzate più volte, consentendo di costruire qualsiasi elemento delle strutture dell'edificio con aree superficiali significative.

Il fissaggio di schermi di metallo tra di loro è fornito con l'aiuto di hardware speciale (borchie con dadi).

Legno stazionario (scudo) - la forma più comune. La produzione avviene direttamente sul cantiere, spesso gli scudi vengono utilizzati più volte.

Con l'aiuto di tavole di legno è possibile erigere una cassaforma su qualsiasi oggetto non standard di configurazioni complesse. Questo tipo è usato nella costruzione privata.

Sospeso - utilizzato per il versamento di strutture spaziali orizzontali (solai, rivestimenti, pianerottoli), costituito da scudi sospesi su travi forti, che rappresentano uno stop per lo scorrimento del calcestruzzo verso il basso.

Scivolamento - utilizzato nella costruzione di grattacieli a più piani. Il design è dotato di azionamenti elettrici che agiscono sul meccanismo di sollevamento di pannelli di casseforme metalliche. Per il riempimento di grandi volumi di grandi dimensioni, viene utilizzata la cassaforma mobile per volumi, il cui principio di funzionamento è simile sotto molti aspetti alla vista precedente.

Come calcolare la necessità di casseforme quando si versano le fondazioni

Durante la costruzione di fondazioni monolitiche è molto importante calcolare correttamente la necessità dei materiali da costruzione necessari, compreso l'esecuzione di un calcolo competente della cassaforma.

Ecco come calcolare la necessità di tavole di legno per la costruzione della fondazione in esecuzione monolitica:

  • Misurare la lunghezza del perimetro dell'edificio.
  • Determinare l'altezza della fondazione, tenendo conto delle quote.
  • Accetta lo spessore delle tavole dai valori di progetto (o imposta condizionalmente, in base ai requisiti di costruzione durante il lavoro). Di solito le tavole di legno sono fatte di tavole bordate da 25 a 30 cm di spessore.

esempio:

  • Si prevede di costruire una fondazione per una casa giardino lunga 15 me larga 9 m.
  • L'altezza del nastro di fondazione monolitico è di 50 cm (circa 20 cm vengono aggiunti all'altezza delle quote).
  • Legname - tavole di 25 cm di spessore.

La lunghezza del perimetro dell'edificio deve essere moltiplicata per 2 (il design è installato su entrambi i lati della fondazione). Il risultato è moltiplicato per l'altezza della fondazione con quote in metri, poi dallo spessore della tavola (la misura è indicata in metri).

Calcolo: 48 (15 + 15 + 9 + 9) x 2 x 0,7 x 0,025 = 1,68 m3.

Per la produzione di schermi richiesti schede nella quantità di 1,68 m3. È meglio acquistare legname con una riserva, quindi la necessità di tavole dovrebbe essere pianificata nella misura di 2 m3.

Non dobbiamo dimenticare la necessità di barre di legno, che sono necessarie per l'installazione di montanti e supporti durante il rafforzamento dei pannelli delle casseforme.

Come calcolare la necessità di casseri per pavimenti monolitici

Quando si calcola la cassaforma per il versamento di solai, è necessario conoscere l'altezza della stanza e lo spessore proiettato della lastra.

È consuetudine eseguire due tipi di calcolo del fabbisogno di legname per la colata di pavimenti monolitici, che vengono utilizzati a seconda dell'altezza del soffitto in un edificio in costruzione.

Se l'altezza del soffitto non supera i 4,5 metri, il calcolo viene eseguito come segue:

esempio:

  • Le sovrapposizioni sono versate in una stanza lunga 5 metri e larga 4 metri.
  • Spessore del pavimento fino a 0,4 m.

L'area della camera è (5 x 4) - 20 m2. La necessità di cremagliere telescopiche per mantenere la struttura durante la colata dei controsoffitti viene calcolata in base a quale area della stanza. Consumo del supporto telescopico - 1 pz. su 1 m2. La necessità di supporti telescopici nel nostro caso: 20 m2: 1 + 20 pezzi.

Secondo la tecnologia, è necessario installare un treppiede su ciascun rack, questa operazione viene eseguita per motivi di sicurezza al fine di evitare il collasso. La necessità di treppiedi: 20 pezzi.

Le travi di legno vengono montate utilizzando uniformi speciali, che vengono acquisite dal numero di rack. La necessità di univilk: 20 pezzi.

Il calcolo del fabbisogno di travi in ​​legno viene effettuato sulla base del consumo stabilito di materiali: 3,5 m / fasci per 1 m2 di pavimento colato. La necessità di travi: 70 pm.

Il consumo di fogli di compensato è calcolato in base all'area della stanza e del foglio di compensato (prendere ad esempio il compensato laminato con una dimensione del foglio di 1525 x 1525), tenendo conto delle perdite di taglio (K-1,1). La necessità di compensato: (20: 2, 3256) x 1,1 = 9,45 litri.

Totale bisogno di 10 fogli di compensato laminato con uno spessore di almeno 18 mm.

Raccomandiamo di guardare il video, raccontando come eseguire correttamente l'installazione dei materiali finiti quando si esegue il casting di un soffitto monolitico.

Pareti di monoliti: come calcolare il consumo di legname

La costruzione delle pareti monolitiche del piano interrato, così come le pareti nei locali del primo e dei successivi piani dell'edificio, richiederà un attento calcolo del consumo di materiali. Il calcolo della necessità di schermi per la colata di pareti monolitiche viene effettuato in base allo spessore delle tavole utilizzate per la fabbricazione di scudi.

Viene presa in considerazione l'area delle pareti colate della stanza e vengono prese in considerazione le tolleranze necessarie per la normale esecuzione del processo di colatura di strutture monolitiche.

Guarda il video, quali sono le conseguenze a causa del calcolo errato della cassaforma durante la colata di pareti monolitiche.

esempio:

Viene versato un monolite di pareti da 4x3 metri. Il perimetro del muro è 14 pm. Il progetto prevede l'uso di legname tagliato da una cassaforma di 30 cm di spessore.

Franchigia della cassaforma - 0,2 m.

Calcolo: (14 x 2) x (3 + 0,2) x 0,03 = 2,668 m3.

La necessità di legname per la produzione di scudi durante la colata di pareti monolitiche - 3 m3.

Calcolo dell'ammortamento di cassaforma

Le spese di ammortamento per i sistemi di casseforme utilizzate per la costruzione di strutture monolitiche sono incluse nella documentazione di stima per l'articolo "Materiali, prodotti, strutture" in conformità con le linee guida metodologiche per determinare i costi dell'utilizzo di sistemi di casseforme riutilizzabili industriali per includerle nelle stime locali (stime delle risorse calcoli) e atti di accettazione del lavoro svolto, approvato con decreto del Ministero delle Costruzioni e dell'Architettura del 16 gennaio 2008 n. 10, come modificato il 27 dicembre 2013 n. 48.

Considera due casi:

1) quando la documentazione di stima è compilata sulla base degli standard di consumo delle risorse in termini fisici;

2) quando la documentazione di stima è compilata al livello base del 1 gennaio 2006

Caso 1: documentazione di stima compilata nel NRR

Nel formulare il prezzo di offerta dell'appaltatore, le detrazioni da deprezzamento possono essere incluse nel calcolo dell'importo corrispondente alle detrazioni di deprezzamento effettive in base alle registrazioni contabili del contraente o in base al calcolo effettuato in conformità alla Linea guida n. 10, se il contraente utilizza la propria cassaforma o l'importo dei costi di noleggio pianificati cassaforma se l'appaltatore eseguirà lavori utilizzando cassaforme affittata.

Se i lavori per la costruzione di strutture monolitiche sono eseguiti presso la struttura, la cui costruzione viene effettuata a spese di fondi di bilancio o equivalenti, quindi in base a contratti conclusi dopo il 1 ° gennaio 2015, è impossibile adeguare il prezzo contrattuale invariato in conformità con la clausola 10 del Provvedimento n. 1553, rispettivamente, le detrazioni di deprezzamento saranno incluse negli atti di lavoro eseguiti esattamente nella misura in cui sono stati inclusi nel calcolo del prezzo di offerta del contraente. Il regolamento sulla formazione di un prezzo contrattuale (contrattuale) invariato per la costruzione di oggetti è stato approvato con una risoluzione del Consiglio dei ministri del 18.11.2011 n. 1553, modificata il 10.11.2014 n. 1061.

Se la costruzione dell'oggetto viene effettuata a spese di altre fonti, l'ammontare dell'ammortamento sul cassero può essere regolato in base ai costi effettivi, se tale opzione è prevista dal contratto.

Caso 2: documentazione di stima compilata nel PCH

Nei calcoli per il lavoro svolto, il costo di utilizzo dei nuovi sistemi di casseforme al livello di prezzo corrente è determinato in base al contratto di costruzione e Raccomandazioni metodiche n. 10. Le raccomandazioni metodiche n. 10 stabiliscono che il calcolo può essere eseguito utilizzando la formula 1, indicata nella sottosezione. 2.1, o applicando al costo base di tali costi (nell'importo stabilito dalla documentazione di stima approvata) l'indice dei prezzi alla produzione di prodotti industriali per i "tipi di attività economica" pertinenti in relazione a dicembre 2005 mediante codici:

20 301 "Produzione di serramenti" (casseforme di legno per lavori di costruzione in calcestruzzo);

28 111 "Produzione di strutture metalliche per costruzioni" (parti in acciaio di sistemi di casseforme);

20 200 "Produzione di impiallacciatura, compensato, piastre e pannelli" (compensato parte di sistemi di casseforme).

La Formula 1 prevede il calcolo dei costi per l'utilizzo di nuovi sistemi di cassaforma basati sul costo effettivo della cassaforma utilizzata, il suo volume, il fatturato normativo e quello effettivo.

Prima di concludere un contratto, il contraente può analizzare quale metodo di calcolo è più accettabile per lui e insistere per includere nel contratto l'opzione di liquidazione di cui ha bisogno.

Se il contraente utilizza la cassa affittata, i costi di utilizzo dei sistemi di casseforme, che sono presi in considerazione nella documentazione di stima e negli atti di lavoro eseguiti, sono una fonte di compensazione per il contraente (subappaltatore) del costo di affitto della cassaforma. Va notato che l'ammontare del canone stipulato dal contratto di locazione deve essere giustificato da opportuni calcoli. Tale spiegazione è contenuta nella lettera dell'impresa repubblicana unitaria "Centro scientifico e tecnico repubblicano per i prezzi nella costruzione" del 23 dicembre 2009 n. 07-3128 "Sugli insediamenti reciproci che utilizzano sistemi di casseforme industriali".

Adeguamento dei costi per l'utilizzo dei sistemi di casseforme

La Collezione n. 6 "Strutture in cemento armato e cemento armato monolitico" prevede l'esecuzione del lavoro da parte di vari tipi di sistemi di casseforme, i cui costi di utilizzo (installazione, smontaggio, montaggio) possono variare in modo significativo. Collezioni n. 6 (RSN 8.03.106-2007) e (NRR 8.03.106-2012) sono state approvate, rispettivamente, dagli ordini del Ministero delle Costruzioni e dell'Architettura del 12 novembre 2007 n. 364, come modificato dal 10 luglio 2015 n. 180, e dal 23 dicembre 2011 n. 450, e successive modifiche 180 del 10 luglio 2015. Se per la costruzione della struttura viene utilizzata una cassaforma diversa da quella prevista per il progetto, è possibile apportare modifiche progettuali appropriate alla documentazione di stima del progetto. In conformità con la clausola 4.11 del TCP, 45-1.02-295-2014 "Costruzione. Documentazione di progetto Composizione e contenuto ", approvato con decreto del Ministero dell'Architettura e dell'Architettura della Federazione Russa n. 85 del 27 marzo 2014, tenendo conto dell'emendamento n. 3, le modifiche al progetto approvato e la documentazione di stima relativa all'implementazione di soluzioni progettuali aggiuntive sono fatte su suggerimento del cliente della documentazione di progetto.

Svetlana Filonenko, ingegnere leader di progettazione e documentazione di stima

Contabilità cassaforma

"Costruzione: contabilità e tassazione", 2008, N 4

Oggi continueremo ad analizzare il problema della contabilità e della contabilità fiscale dei costi per l'acquisto di casseforme. Ricordiamo che nella prima parte dell'articolo sono state formulate raccomandazioni riguardanti due tipi di casseforme - fisse e per strutture monolitiche uniche e individuali (non ripetibili). Tuttavia, il tipo più comune nella costruzione era un tipo diverso - cassaforma ripetutamente avvolta. Il materiale offerto ai lettori è destinato a organizzazioni che hanno questo tipo di proprietà nei loro bilanci o che intendono acquistarlo in futuro.

contabilità

Di norma, i casseri ribaltabili più volte sono in funzione da diversi anni. Un kit può costare diversi milioni di rubli. Tali sistemi di casseforme sono universali, sono applicati a varie strutture architettoniche, consentono, utilizzando un set, a pareti in calcestruzzo, fondazioni, colonne, pozzi di ascensori, pareti seminterrate. Il kit comprende componenti unificati che vengono utilizzati in varie combinazioni (all'interno del kit) e in alcuni casi consentono di combinare gli elementi della cassaforma di diversi sistemi.

Pertanto, questa proprietà soddisfa i requisiti del paragrafo 4 del PBU 6/01 "Contabilizzazione delle immobilizzazioni", pertanto, dovrebbe riflettersi sul bilancio come parte delle immobilizzazioni. Secondo l'autore, il contabile ha il diritto di prendere in considerazione l'intero set acquistato come un unico oggetto di inventario. Richiama la definizione dell'oggetto inventario di cui al paragrafo 6 della PBU 6/01: "Un oggetto di inventario delle immobilizzazioni è un oggetto con tutti i dispositivi e gli accessori, progettato per eseguire determinate funzioni indipendenti." È noto che è impossibile versare una struttura monolitica in calcestruzzo utilizzando solo scudi o solo puntoni, staffe o serrature. Tutti i componenti elencati vengono applicati solo insieme (assemblati in un'unica struttura), pertanto il kit di casseforme è completamente conforme al concetto di oggetto di inventario.

Nota. Regole speciali per la contabilità di cassaforma non sono stabilite dalla legislazione contabile applicabile.

Secondo alcuni esperti, la cassaforma avvolta ripetutamente dovrebbe essere considerata un'attrezzatura speciale. Per l'autore questa affermazione sembra errata. Nella prima parte dell'articolo abbiamo notato che, in conformità con le linee guida metodologiche N 135n, le attrezzature speciali sono riconosciute come attrezzature tecniche con proprietà uniche progettate per eseguire operazioni tecnologiche non standard. Non sono attrezzi speciali di lavoro per la produzione di tipi tipici di lavoro. È chiaro che i sistemi di casseforme universali non corrispondono alla definizione di attrezzature speciali, quindi non vi sono motivi per la loro riflessione sul conto 10. Questa proprietà, a nostro avviso, soddisfa pienamente la definizione di immobilizzazioni.

Linee guida per la contabilizzazione di utensili speciali, utensili speciali, attrezzature speciali e abbigliamento speciale, approvati. Con ordinanza del Ministero delle Finanze della Russia del 12.26.2002 N 135n.

A volte gli avversari affermano quanto segue. La clausola 6 della PBU 6/01 stabilisce che se un singolo oggetto ha più parti, le cui vite utili differiscono in modo significativo, ciascuna di tali parti viene registrata come voce di inventario indipendente. Di conseguenza, poiché le schede hanno un fatturato inferiore (periodo di utilizzo), l'insieme di casseforme per scopi contabili dovrebbe essere diviso in elementi separati. Ciò consentirà di utilizzare la clausola 5 del PBU 6/01 (le attività che valgono entro il limite stabilito nella politica contabile dell'organizzazione, ma non più di 20.000 rubli per unità, possono essere riflesse nei documenti contabili e nei rendiconti finanziari come parte degli inventari) e cancellare il costo dei singoli componenti immediatamente al momento della messa in servizio.

Cosa può essere obiettato in questo caso? Naturalmente, nella pratica giudiziaria ci sono casi in cui gli arbitri, tenendo conto del riferimento dell'organizzazione a diversi periodi di utilizzo utile dei componenti del computer, riconoscevano l'accettazione di un monitor, tastiera, unità di sistema come oggetti di inventario indipendenti e una tantum di costi di costo, come il prezzo di ciascun erano meno di 20.000 rubli. (le autorità fiscali chiedevano l'inclusione di un computer in immobilizzazioni e la cancellazione dei costi attraverso l'ammortamento).

Nota. Le casseforme riutilizzabili industriali sono addebitate all'ammortamento (vedere p. 1.19 GESN 81-02-06-2001).

GESN 2001. Norme stimate elementali statali per lavori di costruzione. GESN 81-02-06-2001, approvato. Con la risoluzione del comitato statale per la costruzione della Russia datata 26 aprile 2000 n. 36.

Ora immagina che un contabile di un'organizzazione di costruzioni contraente alla volta abbia cancellato il costo di un insieme di casseforme pari a diversi milioni di rubli. Inoltre, lo ha fatto nel periodo di acquisizione del kit cassaforma, il che significa prima di ricevere la parte principale del reddito sotto il contratto di costruzione. Qual è il risultato? Ovviamente, in questo caso, il contabile dovrà spiegare la causa della perdita non solo agli ispettori delle tasse, ma anche ai proprietari della società, che a seguito di tali azioni saranno lasciati senza dividendi. Inoltre, le autorità fiscali presenteranno le richieste relative all'imposta patrimoniale (in riferimento all'abbassamento della base imponibile). Tuttavia, l'autore non richiede un contabile per soddisfare le autorità fiscali. No. Il fatto è che, a nostro avviso, la pubblicazione degli elementi di cassaforma come un unico oggetto di inventario (incluso) e la cancellazione dei costi per l'acquisizione di un set di casseforme calcolando l'ammortamento sono pienamente conformi ai requisiti degli attuali principi contabili. L'appaltatore non può utilizzare gli scudi acquistati, cravatte, montanti, staffe, ecc. come oggetti separati. I componenti del kit di casseforme (al di fuori della struttura assemblata) non sono in grado di produrre un effetto economico, quindi non ci sono motivi per considerarli come oggetti di magazzino diversi.

Nota. Tutto quanto sopra è vero per la situazione in cui un'organizzazione acquisisce un insieme di casseforme (ovvero un insieme di elementi "legati" a un ordine specifico). In caso di acquisto di più componenti per la sostituzione di simili, usurati durante l'operazione, non si verifica un nuovo cespite (per ulteriori dettagli, si veda sotto).

Il problema della contabilità per l'acquisto di casseforme è principalmente dovuto alla mancanza di una posizione appropriata nella classificazione delle immobilizzazioni utilizzate per determinare la vita utile della proprietà ammortizzabile. Dopotutto, se in questo documento una cassaforma ripetutamente avvolta fosse denominata come una linea separata, allora non ci sarebbero dispute e ambiguità. Nota anche quanto segue. Nel decreto n. 1072, applicato prima del 1 gennaio 2002, la cassaforma era inclusa nella composizione dei beni ammortizzabili. Inoltre, nel GESN attualmente in corso 81-02-06-2001 e FER-2001 (utilizzato dagli stimatori) si afferma anche che il costo di cassaforme ripetutamente trasformato è incluso nei costi di costruzione calcolando l'ammortamento. Inoltre, questi documenti contengono formule per il calcolo degli importi dell'ammortamento per i diversi sistemi di cassaforma.

Risoluzione del governo della Federazione Russa del 1 gennaio 2002, n. 1.
Risoluzione del Consiglio dei Ministri dell'URSS del 22/10/1990 N 1072 "Sulle norme uniformi delle detrazioni di deprezzamento per il completo ripristino delle immobilizzazioni dell'economia nazionale dell'URSS".
FER-2001. Prezzi unitari federali per lavori di costruzione. FER 81-02-06-2001. Collezione N 6 "Strutture in cemento armato e cemento armato monolitico", approvate. Con la risoluzione del comitato statale per la costruzione della Russia del 07.08.2003 N 142.
Di seguito diamo un atto giudiziario che conferma la legalità di cancellare il costo di un insieme di casseforme calcolando il deprezzamento.

La domanda logica è: è possibile utilizzare queste formule per scopi contabili e non solo per stimare? Per rispondere, passiamo alla PBU 6/01, al paragrafo 20 di cui si afferma che la vita utile del bene è determinata dall'organizzazione sulla base di:

  • il periodo previsto del suo utilizzo (in base alle prestazioni o alle capacità previste);
  • il deterioramento fisico atteso, a seconda della modalità di funzionamento (numero di turni), delle condizioni naturali e dell'influenza dell'ambiente aggressivo, del sistema di riparazione;
  • restrizioni normative e altre sull'uso di questo oggetto (ad esempio, il termine di leasing).

Nessun altro requisito per la determinazione della vita utile dell'oggetto PBU 6/01 non viene stabilito. Ovviamente, durante la stesura di GESN 81-02-06-2001 e FER-2001, gli specialisti erano guidati dalle stesse condizioni. In altre parole, la validità delle formule per il calcolo degli importi di deprezzamento sviluppati in questi documenti è fuori dubbio. Di conseguenza, il ragioniere ha il diritto di applicarli nel lavoro. Il problema sta nella complessità dei calcoli che usano queste formule. Inoltre, il desiderio dell'organizzazione di riunire contabilità e contabilità fiscale è comprensibile. Quindi sorge un'altra domanda: ch. 25 "Imposta sui profitti" del Codice Fiscale della Federazione Russa per calcolare l'ammortamento utilizzando le stesse formule? Tuttavia, prima di rispondere, dedicheremo qualche altra riga alle sfumature della contabilità.

Domande, domande

Spesso i contabili chiedono: cosa fare se vengono acquistati nuovi elementi durante l'operazione di casseforme a causa del fatto che alcuni componenti del kit sono fisicamente consumati e richiedono la sostituzione? La risposta a questa domanda non è complicata come sembra, e viene data (non sorprenderti) in Sec. IV e V PBU 6/01. Stiamo parlando della riflessione delle operazioni per il ripristino e lo smaltimento delle immobilizzazioni. Come per qualsiasi altro bene fisso, i costi sostenuti sono:

  • incluso nelle spese del periodo di riferimento (se la riparazione è effettuata);
  • riguardano l'aumento del costo iniziale (se le opere sono qualificate come ammodernamento o ricostruzione).

In quest'ultimo caso, il conto può riflettere una liquidazione parziale. Ripetiamo ancora una volta che la procedura di contabilità generale stabilita dalla PBU 6/01 si applica al set di casseforme. In questo caso, i costi di manutenzione dell'organizzazione si riferiscono ai costi del mese in cui sono sostenuti.

E ancora una sfumatura, che spesso preoccupa anche i contabili. Il fatto è che il kit acquistato non è sempre utilizzato, come si dice, in piena composizione, e per alcuni periodi la cassaforma non è affatto utilizzata dall'azienda. Quanto è appropriato addebitare mensilmente l'ammortamento sulla cassaforma? Di nuovo, cercheremo la risposta in PBU 6/01. Che cosa dice questa dichiarazione di deprezzamento? L'accantonamento per ammortamento su un bene immobilizzato inizia il primo giorno del mese successivo al mese di accettazione di questo oggetto per la contabilità, e viene effettuato fino al rimborso totale del valore di questo oggetto o della cancellazione di questo oggetto dalla contabilità. L'accantonamento per ammortamento sull'asset immobilizzato è estinto dal primo giorno del mese successivo al mese di rimborso integrale del valore di questo oggetto o della cancellazione di tale oggetto dalla contabilità. Durante la vita utile di un bene immobilizzato, l'accantonamento delle detrazioni di deprezzamento non è sospeso, tranne per i casi del suo trasferimento per preservazione al capo dell'organizzazione per un periodo superiore a tre mesi, nonché durante il restauro dell'oggetto che è più lungo di 12 mesi - 23 PBU 6/01).

In altre parole, l'ammortamento dovrebbe essere accumulato sull'intera vita utile dell'oggetto (insieme di casseforme) stabilito dall'organizzazione. Esistono tre eccezioni a questa regola:

  • smaltimento (vendita, liquidazione, penuria);
  • conservazione per più di tre mesi (sulla base dell'ordine del capo dell'impresa);
  • ricostruzione, ammodernamento, la cui durata supera i 12 mesi (non applicabile alle casseforme).
Per le procedure documentarie, vedi sez. VI "Smaltimento delle immobilizzazioni" Istruzioni metodologiche per la contabilizzazione delle immobilizzazioni (approvato dall'Ordinanza del Ministero delle Finanze della Russia del 13.10.2003 N 91n).

Quindi, la risposta alla domanda posta è ovvia: dopo aver determinato la vita utile dell'oggetto e aver calcolato l'ammontare delle detrazioni mensili, nella maggior parte dei casi (abbiamo elencato le eccezioni), il contabile svaluterà l'oggetto fino a quando non sarà completamente svalutato.

Contabilità fiscale

Prima di tutto, notiamo che ch. 25 "Imposta sugli utili" del Codice Fiscale della Federazione Russa non stabilisce le caratteristiche contabili. Pertanto, come nella sezione sulla contabilità, si dovrebbe essere guidati da regole generali. È noto che la proprietà con una vita utile di oltre 12 mesi e un valore iniziale di oltre 20.000 rubli. Riconosciuto come ammortizzabile. Pertanto, ai fini della contabilità fiscale, il tipo di cassaforma in questione è incluso nella composizione della proprietà ammortizzabile. Ciò significa che è necessario determinare il tasso di ammortamento.

In conformità con le clausole 1 e 3, art. 259 del Codice Fiscale della Federazione Russa il diritto di scegliere uno dei due metodi possibili (lineare e non lineare) di ammortamento è concesso all'organizzazione. Il più comune nella pratica è il metodo lineare, quindi lo considereremo in futuro. Con il paragrafo 4 dell'art. 259 del Codice Fiscale della Federazione Russa nell'applicazione del metodo lineare, il tasso di ammortamento per ogni oggetto di proprietà ammortizzabile è determinato dalla formula:

dove: K - il tasso di ammortamento come percentuale del valore iniziale;

n - la vita utile dell'oggetto, espressa in mesi.

È chiaro che la vita utile della cassaforma è determinata dal suo fatturato, che, come detto sopra, può differire per i singoli elementi inclusi nel kit. A questo proposito, è la creazione della vita utile che diventa il problema principale per il ragioniere, dal momento che la cassaforma nella classificazione delle immobilizzazioni non è denominata. Quali sono i requisiti per determinare la vita utile rende Ch. 25 del codice fiscale?

La vita utile è il periodo durante il quale una voce di immobilizzazioni serve a svolgere le attività dell'organizzazione (clausola 1 dell'articolo 258 del Codice Fiscale della Federazione Russa). In virtù del comma 5 dell'art. 258 del Codice Fiscale della Federazione Russa per quei tipi di immobilizzazioni che non sono quotate in gruppi di ammortamento (nella Classificazione delle immobilizzazioni), la vita utile è stabilita dal contribuente in conformità con le specifiche o le raccomandazioni dei produttori.

Nota. Nella cassaforma OKOF è stato assegnato il codice 14 2924243 (vedere la sezione "Macchine e attrezzature"). Questo codice nella classificazione delle immobilizzazioni è mancante, quindi l'organizzazione nel determinare la vita utile dovrebbe essere guidata dal paragrafo 5 dell'articolo. 258 del Codice Fiscale della Federazione Russa.

Classificatore russo delle immobilizzazioni (OKOF) OK 013-94, approvato. Con il decreto del decreto statale della Russia del 26 dicembre 1994 n. 359.

Allo stesso tempo, né le specifiche tecniche né le raccomandazioni delle organizzazioni manifatturiere stabiliscono la durata del kit di casseforme (in mesi) - solo il suo fatturato normativo può essere determinato (in cicli di colata). A questo proposito, la domanda è logica: come tradurre il numero di cicli possibili di utilizzo di un set di casseforme in mesi? Rispondi a lui ch. 25 del codice fiscale non contiene. Pertanto, il contribuente dovrà risolvere questo compito in modo indipendente. E in questo caso, non solo la risposta è importante, ma anche la validità della decisione stessa. Sottolineiamo che in una tale situazione, un contabile deve fare affidamento non sul periodo di garanzia (in cicli di riempimento o mesi), specificato dal produttore di casseforme (dalla società - rappresentante di vendita del produttore), ma sul fatturato normativo.

Situazione pratica

Di solito, quando si considera un argomento e si nota la situazione irrisolta in termini di tassazione, gli autori utilizzano esempi tratti dalla pratica dell'arbitrato per vedere come le parti in conflitto giustifichino questa o quella posizione e che i giudici sostengono. Sfortunatamente, in questo caso, andando allo stesso modo, non saremo in grado di trarre conclusioni inequivocabili, dal momento che i database di informazioni non contengono decisioni giudiziarie sulla questione della cancellazione dei costi di acquisizione di cassaforma. Al momento della stesura di questo documento, l'autore è a conoscenza di un solo documento: il decreto del tribunale arbitrale federale dell'UO del 03.12.2007 n. -909-9785 / 07-С3 nella causa n. 60-6266 / 07. Qual è l'essenza della questione? L'esame dei risultati della verifica fiscale sul campo ha maturato gli arretrati delle imposte sul reddito, indicando che la società ha sovrastimato eccessivamente il deprezzamento dovuto alla non corretta definizione del gruppo di ammortamento e alla vita utile del bene - cassaforma in alluminio. Rifiutando la conclusione dell'ispezione, l'organizzazione ha dichiarato che, in conformità con GOST R 52085-2003, è stata calcolata la quantità di cassaforma in alluminio per pareti e soffitti necessaria per la costruzione di un edificio residenziale. Pertanto, il costo totale dell'acquisto della quantità stimata di cassaforma in alluminio avrebbe dovuto essere 11.590.347 rubli. Tuttavia, a causa della mancanza di denaro contante, è stato acquisito in misura minore - per un importo di 5.828.934 rubli. A causa dell'insufficienza di questa apparecchiatura, è stata utilizzata molte volte (la società ha confermato che la cassaforma è stata smontata e assemblata più di 400 volte).

Dopo aver presentato le posizioni delle parti, considereremo come hanno ragionato gli arbitri. Poiché tale immobilizzazione non è stata nominata nella Classificazione delle immobilizzazioni, l'organizzazione ha ragionevolmente determinato la propria vita utile in base a:

  • norme del GOST di cui sopra;
  • raccomandazioni del produttore - Casseforme "Centro scientifico e tecnico" LLC ";
  • disposizioni del GESN-2001-16 per la costruzione di strutture monolitiche in calcestruzzo e cemento armato;
  • il periodo di costruzione previsto (da febbraio 2004 a giugno 2005);
  • la necessità di riutilizzare il bene acquisito.

Poiché l'ispettorato non ha fornito prove che dimostrassero l'illegittimità delle azioni della società, il tribunale ha confermato la ragionevolezza di includere gli importi dell'ammortamento contestati nelle spese fiscali e ha dichiarato la decisione dell'ispettorato di addebitare l'annullamento dell'imposta sul reddito.

Quali conclusioni si possono trarre da questo atto giudiziario? Quindi, dopo che l'organizzazione ha acquisito il kit di casseforme, il contabile lo ha incluso nelle immobilizzazioni e ha cancellato il costo iniziale del kit di cassaforma come una riduzione del reddito imponibile per un periodo di 17 mesi (in base al periodo di costruzione previsto di un edificio residenziale, per il quale la cassaforma è stata originariamente acquistata ). Come potete vedere, gli arbitri hanno concordato con l'opinione della società che il fatturato di cassaforma è importante per il calcolo degli importi di ammortamento. Importante in questo caso è stato il fatto che l'organizzazione ha confermato che il numero di singoli componenti del kit cassaforma acquisita è stato calcolato tenendo conto delle esigenze di costruzione di uno specifico oggetto da costruzione (cioè, non era arbitrario). A questo proposito, notiamo che qualsiasi contabile dovrebbe avere un calcolo simile (in caso di controversia con gli ispettori). E non è affatto necessario portarlo all'organizzazione stessa - è possibile allegare il calcolo del ditta-venditore.

Nota. L'indicatore del fatturato può essere confermato da un passaporto per la cassaforma, che il produttore a causa dei requisiti della sezione. 6.5 GOST R 52085-2003 dovrebbe essere presentato insieme a un set di casseforme.

Come essere e cosa fare?

Alcuni esperti, rispondendo a queste domande, ritengono che quando si scrivono i costi di cassaforma non è necessario inventare nulla, poiché il terzo gruppo di ammortamento contiene una linea ("Attrezzatura da costruzione non inclusa in altri gruppi" codice 14 4590000) che consente di impostare vita utile della cassaforma di 37 a 60 mesi inclusi. L'autore non può essere d'accordo con tali raccomandazioni a causa di quanto segue. Innanzitutto, come abbiamo notato sopra, nella cassaforma OKOF sono evidenziati in una riga separata, viene assegnato il codice 14 2924243, che confuta la visione che la cassaforma deve essere considerata come attrezzatura da costruzione che non è inclusa in altri gruppi (i numeri evidenziati dei codici confermano il punto di vista dell'autore ). In secondo luogo, la decisione del tribunale di cui sopra indica che è abbastanza realistico cancellare le spese in un periodo di tempo più breve di quello consentito dal terzo gruppo di ammortamento. Pertanto, la soluzione al problema è interamente nelle mani del contabile.

In questo caso, l'autore vede tre opzioni per calcolare gli importi dell'ammortamento. Il primo consiste nell'utilizzare le formule approvate allo scopo di stimare le stime (abbiamo notato sopra che gli importi di deprezzamento determinati con il loro uso dovrebbero essere riconosciuti come economicamente giustificati). E questo, come noto, è il criterio principale per riconoscere le spese nella contabilità fiscale. Ovviamente, tali calcoli sono piuttosto complicati. Inoltre, ricordiamo che la possibilità di applicare la metodologia descritta Ch. 25 del Codice Fiscale non viene fornito, quindi il contabile deve comprendere i possibili rischi fiscali.

La seconda opzione (a volte viene offerta dai contabili) consiste nel dividere il costo del set acquistato (in rubli) per l'indicatore di fatturato massimo e determinare il costo minimo per fatturato. Quindi, moltiplicando questo costo minimo per il numero di turni, annulla i costi sull'utilizzo della cassaforma. Lo svantaggio principale di questo metodo è l'assenza in ch. 25 NK della Federazione Russa della norma che consente di metterlo in pratica.

Infine, la terza opzione è quella di stabilire la vita utile del metodo, simile a quella indicata nel suddetto decreto della FAS MA. In questo caso, nella politica contabile dell'organizzazione, è necessario specificare che la vita utile degli oggetti di proprietà ammortizzabili che non sono inclusi nella Classificazione delle immobilizzazioni (ad esempio, cassaforma), è determinata in conformità al paragrafo 5 dell'art. 258 del Codice Fiscale della Federazione Russa sulla base delle raccomandazioni del produttore. In futuro, quando si accetta la cassaforma acquisita da prendere in considerazione nell'ordine del capo dell'organizzazione, è possibile indicare che il kit di casseforme è formato tenendo conto delle esigenze di creazione di una struttura monolitica su un oggetto specifico (confermando calcolando il numero di singoli elementi), e riflette anche

  • fatturato regolamentare (secondo il passaporto sulla cassaforma);
  • periodo di costruzione e il numero previsto di cicli di colata;
  • la vita utile delle casseforme stabilite dall'organizzazione (confrontando le informazioni di cui sopra).

Inattività temporanea o parziale

Analizziamo la legalità del deprezzamento in quei periodi in cui il kit di casseforme non viene utilizzato per la costruzione di una struttura monolitica in cemento o una parte di essa viene utilizzata. Sopra, abbiamo considerato questo problema in relazione alla contabilità, ora lo vedremo dal punto di vista della tassazione degli utili. Cosa si dice a riguardo in ch. 25 del codice fiscale? Dal comma 3 dell'art. 256 del codice fiscale della Federazione russa dalle immobilizzazioni sono esclusi beni fissi:

  • trasferito con decisione della direzione dell'organizzazione per la conservazione della durata di oltre 3 mesi;
  • situato su decisione della direzione dell'organizzazione per la ricostruzione e la modernizzazione con una durata di oltre 12 mesi.

Pertanto, l'ammortamento su temporaneamente non utilizzato (meno di 3 mesi consecutivi) negli impianti di produzione può essere incluso nelle spese fiscali. Caratteristiche del riconoscimento degli importi di deprezzamento nel caso di operazione di parte dell'oggetto Ch. 25 del Codice Fiscale non contiene, pertanto, l'ammortamento sul set di cassaforma è addebitato secondo la procedura generalmente stabilita.

In aggiunta a quanto sopra, diamo anche la posizione di funzionari su questo tema. Pertanto, il ministero delle Finanze ritiene possibile prendere in considerazione le spese dell'importo del deprezzamento accumulato nell'arco dell'intero mese in relazione a macchine e meccanismi occupati dal 10 al 40% del tempo durante il mese, previa conferma della fattibilità economica di tale modalità operativa (Lettera del 06.09.2007 N 03- 03-06 / 1/645). In precedenza, i finanziatori hanno confermato che per il calcolo dell'imposta sul reddito è stato preso in considerazione il deprezzamento delle attrezzature in magazzino e utilizzato solo durante i periodi di guasto di apparecchiature simili (lettera del 03.07.2006 N 03-03-04 / 4/114). In situazioni controverse, i tribunali di solito sostengono i contribuenti (Risoluzioni del servizio antimonopolistico federale della Repubblica del Kazakistan il 21 marzo 2007 n. А26-12006 / 2005-25, FAS UO dell'11 settembre 2007 n. -09-7349 / 07-С3, ecc.).

In conclusione, notiamo che l'autore ha tentato di affrontare il problema di riflettere i costi di acquisto di cassaforma nella contabilità e nella contabilità fiscale e non pretende la non ambiguità delle conclusioni formulate. Ovviamente, è possibile evitare i rischi stipulando un contratto di affitto di casseforme. In questo caso, il contabile dell'ente appaltante deve includere nelle spese l'importo dell'affitto specificato nel contratto.